PG Nationals Predator Power Rankings

Manca meno di un giorno all’evento più importante del panorama esportivo italiano: inizia domani il PG Nationals Predator. Ecco cosa aspettarsi dalle squadre in gara. Puntualizziamo che dato il numero di cambi nelle rose è probabile assistere a molte più sorprese di quelle che potremmo aspettarci!


1 – Team Forge

 

Chi li conosce sa di cosa parlo. Chi non li conosce… dov’è stato finora?

I Team Forge hanno vinto quasi tutte le recenti competizioni italiane, con un 2017 che fa impallidire i rivali nazionali. Forti del nuovo innesto estone, il midlaner prodigio Tim “Klaabu” Aadam Laats, i Forge puntano a riprendersi il sogno con cui avevano iniziato la loro storia: competere in Europa.

Saranno le altre squadre italiane in grado di opporsi allo strapotere dell’organizzazione cagliaritana?


2 – Outplayed

Rivali storici ma purtroppo anche eterni secondi, gli Outplayed hanno una lunga storia di rivalità con i Forge sin da quando sono entrati a far parte della scena competitiva italiana. Ma se pensate che i risultati precedenti bastino a decretare il vincitore anche prima di scendere sulla Landa, tenete d’occhio le due nuove aggiunte alla rosa: il toplaner Andrei “Oromë” Popa e l’ADC Marin “Proxeyy” Vlahovic potrebbero dare ben di più del secondo posto, forti della loro esperienza in vari tornei europei.

 


3 – iDomina Esports

Squadra che vince non si cambia, recita il famoso proverbio.

Ci sono eccezioni però, come gli iDomina, che decidono di puntare sul lavoro di squadra e sulla sinergia schierando una rosa totalmente italiana, la stessa che partecipa a Lega Prima, e l’unica del torneo senza aggiunte europee.

I risultati di Lega Prima e le performance invidiabili della superstar Nikita “Tsuzume” Frunza sembrano dare ragione a questo approccio finora, in quanto si contendono il secondo posto con i sopra menzionati OutPlayed.

Scommessa interessante senza dubbio, ma basterà a scavalcare i rivali?


4 – InFerno Esports

Gli InFerno sembrano essersi ripresi alla grande dal brutto inizio di campionato grazie ad alcuni sagaci cambi nella rosa. Tra questi i più decisivi sono stati il nuovo jungler Kevin “Tohaj” Batič, che sostituisce Luca “Luque” Battanelli (ora support) e l’ingresso del veterano Pierpaolo “Saddy” Oliva.

La competizione sembra in salita per loro, ma la rapida crescita della squadra fa ben sperare: di certo sono uno dei team pronti a dare spettacolo e a combattere fino alla fine.


5 – Team Qlash Academy

I risultati delle recenti settimane di Lega Prima non promettono bene per i Qlash: la corsia centrale è uno dei ruoli con più talento nel campionato, e sembra che Giulio “Pain” Siena non sia ancora alla pari con il resto della competizione. Curiosa anche la scelta di sostituire due dei giocatori centrali e competitivi, il jungler Lorenzo “Demon” Marzi e il support Christian “Darkchri” Devo. Saranno in grado le rispettive nuove entrate di Jakub “Mihorion” Kałuziński e Michele “Spikelife” Tamanini in grado di colmare tale vuoto?


6 – 5Hydra Esports

Inevitabile posizionare l’unica squadra di Lega Seconda in fondo al Power Ranking, data la mancanza di informazioni contro le altre squadre di alto livello.

Di certo conosciamo il toplaner Giuseppe “RyKo” Natile grazie alla sua esperienza negli OutPlayed, ma basterà a rendere questa squadra competitiva e temibile?

Il lato positivo per i 5Hydra è il fattore incognita: è proprio quando le aspettative sono basse che arrivano le sorprese, e questo campionato è il momento giusto per tirarle fuori!

Il PG Nationals Predator inizia Mercoledì 14 alle ore 19:30 in diretta streaming sul canale ufficiale PG Esports. Non mancate!


Potete seguire i PG Nationals tramite tutti i suoi canali:

https://twitter.com/PGEsportsIT

https://www.facebook.com/PGEsportsIT

https://www.twitch.tv/pg_esports

https://www.instagram.com/pgesportsit/

https://www.youtube.com/PGEsportsIT


FACEBOOK COMMENTS

About author

Leggi anche...