Cambiamenti alle ranked in arrivo: più ricompense, più leghe ed altro

Le ranked di League of Legends hanno ricevuto importanti cambiamenti sia diretti (ad esempio la divisione delle code in SoloQ e FlexQ) che indiretti (come l’update al sistema delle rune) nel tempo, i quali hanno portato notevoli miglioramenti all’esperienza di gioco nelle classificate ma hanno anche fatto venire a galla svariate problematiche. Ad esempio l’altissima percentuale di giocatori nelle leghe Bronzo, Argento e Diamante ed il fatto che i players presenti in queste leghe tendono a rimanervi senza salire né scendere, questi sono tra i motivi per i quali sono state annunciate varie nuove modifiche alle classificate:

Nuove Partite di Piazzamento

L’attuale sistema, con le 10 partite di piazzamento, non riesce a dare agli evocatori le informazioni necessarie per terminare il proprio processo di piazzamento in modo tranquillo, anzi: il fatto che durante tutte queste partite non si sappia nulla riguardo il proprio andamento è un fattore che spesso porta i giocatori a provare sensazioni negative. Proprio per queste con le nuove placements dopo la prima partita verrà assegnato un rank provvisorio ai giocatori, il quale sarà visibile esclusivamente ad essi e funzionerà da indicatore: non si potrà essere piazzati al di sotto di quella posizione (che sarà sicuramente più bassa di quella che avete ottenuto alla fine della stagione precedente). Durante le successive nove partite si riceveranno molti più Punti Lega (LP o PL) del solito, non si perderanno LP e si salteranno tutte le serie di promozione.


Un Rank per ogni ruolo

A causa dell’autofill o di alcuni giocatori che intraprendono delle partite in ruoli nei quali non si sentono ancora molto confidenti, si incorre spesso a partite molto sbilanciate che portano questi ultimi giocatori ad essere surclassati dai laners avversari portando incredibili squilibri in tutta la partita. Per questo è stata pensata una nuova tipologia di matchmaking che mira a dividere la propria lega (ossia il proprio rank) tra i vari ruoli presenti, esso è stato definito matchmaking posizionale. Quest’ultimo si baserà sulla lega del ruolo che vi sarà assegnato per effettuare la selezione degli avversari. Ad esempio: un giocatore entra in coda scegliendo due ruoli che non gioca eccessivamente bene, dato che questo evocatore ha un rank per ognuno di essi, verrà matchato con giocatori dello stesso rank con i ruoli con cui sono in coda. Inoltre verrà ridotta la possibilità di essere soggetti all’autoriempimento; in sostanza per ogni tipologia di queue (anche se ad ora sembra che la FlexQ non rientri tra le interessate) non ci sarà un solo rank, bensì uno per ogni ruolo come potrete notare dal seguente concept:

Invece per i giocatori Master e Challenger sarà probabile la presenza di un singolo grado valido per tutti i ruoli dato che sono spesso soggetti all’autofill a casa del loro numero molto basso rispetto alle altre leghe.

Questo tipo di matchmaking potrebbe sfociare in diverse problematiche, ad esempio un player potrebbe iniziare una partita in un ruolo di cui non gli importa il rank non giocando, quindi, seriamente. Attualmente si sta prendendo in considerazione una soluzione che prevede un bonus, probabilmente in termini di LP, in caso di vittoria (con ruolo secondario o dopo autofill) che verrà attribuito alla successiva partita vinta con il proprio ruolo principale. Tali cambiamenti verranno ovviamente riflessi anche sul proprio MMR, ossia ad ogni player ne corrisponderà uno per ogni ruolo, ognuno indipendente dall’altro.


Nuove Leghe

La presenza di una grande mole di giocatori in specifiche livelli (come già detto, soprattutto nelle leghe Bronzo, Argento e Diamante) ha causato grandi divari di abilità anche tra giocatori della stessa lega, i quali tendono a passare svariato tempo nello stesso rank, senza aumentare di grado. Per questo si sta pensando di aggiungere 2 nuove leghe tra il Silver ed il Diamond diminuendo il numero di divisioni all’interno di tutte le leghe; in questo modo si avrà una maggiore distribuzione dei giocatori risolvendo il problema dei divari.


Divisione delle Stagioni in più parti

Attualmente le ricompense per il raggiungimento di determinati gradi posso apparire molto attraenti per alcuni ma anche quasi inutili per altri, infatti le skin vittoriose rappresentano spesso una vera ricompensa esclusivamente per giocatori che giocano quei campioni nello specifico. Per questo si sta pensando alla divisione delle stagioni in 3 parti (dette split), il vostro rank non verrà resettato tra uno split ed un altro, essi funzioneranno da strumenti di misurazione per capire il proprio andamento nella stagione attuale in modo da pensare ai propri obiettivi, magari trovarne degli altri e puntare a ricompense sempre migliori. Attualmente l’intenzione di sostituire gli aspetti vittoriosi con altre ricompense non è attuabile dato che prima di poterlo fare sarà necessario trovare dei nuovi e migliori rewards che interesseranno un cerchio molto più ampio di players. Riguardo questo non si sa altro, ma presto verranno divulgate maggiori informazioni, inoltre Riot Games si è detta aperta a consigli da parte di tutti i giocatori.


Nuovo Bordo

La filosofia dei bordi verrà cambiata quasi completamente: dalla prossima stagione appena dopo il piazzamento verrà sbloccato un bordo che rispecchierà la vostra attuale posizione, in questo modo più avanzerete con il vostro rank e più esso sarà vistoso. Un analogo procedimento avverrà per il vostro profilo: verranno aggiunti elementi al suo design, alle lobby ed alle scoreboard in base al vostro grado. Questo tuttavia porterà via la visibilità della lega raggiunta nella stagione precedente, la risoluzione di questa problematica è ancora in lavorazione e probabilmente verranno rese pubbliche più informazioni in seguito.


Più ricompense

Con l’arrivo di queste modifiche verranno anche aggiunte più ricompense per i giocatori che si impegneranno a dimostrare le proprie capacità durante tutti gli split, ossia potranno essere guadagnate comunque in base al proprio rank in quel momento, ma verranno migliorate in base al numero di split giocati ogni stagione. Ad ora le possibili ricompense annunciate sono Icone, Bordi (come nella stagione attuale sostanzialmente), ma anche alcuni altri elementi grafici in-game (non è chiaro se si stia parlando di skins, chroma packs o altro). Quindi d’ora in poi per ricevere i migliori rewards sarà necessario anche giocare tutti gli split e non solamente ottenere un buon rank, con il sistema attuale un evocatore che ha giocato esclusivamente le proprie placements è in grado di ricevere le stesse ricompense (ed a volte di più) di un altro che invece ne ha giocate centinaia.


Queste sono le novità che Riot SapMagic ha pubblicato su Nexus, specificando che verranno rilasciate ulteriori informazioni con frequenza regolare nel corso dei prossimi mesi, in modo da tenere i giocatori informati sull’andamento di queste importanti modifiche. Inoltre probabilmente le modifiche riguardanti il matchmaking posizionale verranno prima testate nella coda Normal – Draft Pick, non vi nasconderemo che alcuni di questi cambiamenti possono risultare opinabili da molti evocatori, ma forse saranno necessarie altre informazioni per poterli giudicare definitivamente. Siete d’accordo con queste modifiche? Ne effettuereste delle altre? Fatecelo sapere, nel frattempo rimarremo in attesa di nuovi update, vi terremo aggiornati!

FACEBOOK COMMENTS

About author

Federico

Federico "Felpato" Cattini

Mangiatore professionista di kebab, nato dalla tempesta, padre dei draghi, main Riven e ancora in attesa della propria lettera da Hogwarts. Un nerd a 360 gradi appassionato di letteratura (specialmente fantasy), serie TV, anime e, ovviamente, videogiochi.

Leggi anche...