Tempo di Pick’em : Gruppo D

Il gruppo D presenta probabilmente la sfida più interessante da vedere durante tutto il group stage: Fnatic – Invictus. Chi riuscirà tra le due squadre a strappare il primo posto e di conseguenza una strada più agevole verso la gloria?

Vi ricordiamo che potete scegliere i vostri pronostici e vincere delle gustose skin da questo link: https://pickem.euw.lolesports.com/it-IT#welcome

 


Fnatic

I campioni d’Europa sono per molti l’unica speranza occidentale di ottenere un buon risultato ai Worlds 2018 e in effetti, visti i gironi, forse è proprio così.

Gli arancioneri giungono a questo mondiale con l’etichetta di “Caps dipendenti”, ma è davvero così? In realtà no, infatti se durante il meta del fritto misto bot effettivamente Caps era il carry principale della squadra (e i Fnatic facevano di tutto per mandarlo avanti), adesso che gli adc sono tornati rilevanti la squadra europea è piuttosto equilibrata. Diciamo che Caps ha il compito di trascinare la barca al largo (early-mid game) e una volta lì (late game) ci dovrebbe pensare Rekkles. Quindi questa eventuale dipendenza dalle performance di Caps non deve far preoccupare, più che altro ciò che dovrebbe far preoccupare i fan dei Fnatic sono due fattori : 1) l’essere monodimensionali a livello di stile di gioco 2) la scarsa flessibilità in fase di draft del coach Dylan Falco. Entrambi i fattori sono dei possibili punti deboli che potrebbero portare a delle brutte sorprese durante il group stage, sempre se i coach avversari saranno bravi a capire come metterli in risalto.

Cosa aspettarsi dai Fnatic?

Come per altre squadre, una non qualificazione al knockout stage sarebbe vista senza mezzi termini come una delusione. Difficile invece dire se questa sarà come primo o secondo posto, perché gli Invictus per quanto nei playoff sono generalmente altalenanti in situazione di minore tensione quest’anno sono stati delle macchine da guerra, e hanno anche uno stile di gioco piuttosto simile ai Fnatic (che dopo approfondiremo), quindi le due partite tra queste squadre saranno molto interessanti da vedere e l’esito dipenderà molto dalle prestazioni dei singoli. Invece, le restanti squadre 100T e G-Rex non dovrebbero creare particolari problemi. La squadra americana è la classica squadra che gioca per il late game, ma se lo fai affidandoti ad un adc come Cody Sun è difficile poi avere la meglio, inoltre i Fnatic dovrebbero riuscire a chiudere la partita ben prima di quando gli 100T amano farla durare. I G-Rex sono stati la sorpresa dei play in, ma contro i Supermassive non hanno destato una grandissima impressione e gran parte delle loro vittorie sono state anche merito di alcune decisioni stupide degli avversari, comunque sia occhio al loro top laner Pk che se dovesse incontrare un sOAZ in versione inting potrebbe fare danni.

Giocatore da tenere d’occhio: Broxah

In molti se ne sono dimenticati, ma all’inizio il gigante dei Fnatic era noto per essere un ottimo giocatore di carry jungler (qualcuno diceva anche che era il Peanut dei poveri), chissà che non sia lui ad essere a sorpresa il carry contro gli Invictus.


Invictus Gaming

Il secondo seed delle LPL è probabilmente una delle squadre più aggressive del torneo, ed è una caratteristica a cui tengono molto, tanto che prima della finale LPL hanno dato dei “venduti” agli RNG a causa del loro nuovo stile di gioco più compassato e da late game.

Per quanto nei playoff spesso abbiano fatto storcere il naso, gli Invictus sono una macchina da guerra quando si tratta di vincere un girone. Infatti, in LPL hanno concesso solo due partite tra  primavera ed estate, indovinate a chi? Il loro è uno stile di gioco estremamente dominante e che punta a chiudere la partita entro i trenta minuti prendendo gli avversari a schiaffi dall’inizio alla fine. Ne sono una dimostrazione di ciò anche i loro pick. Il top laner TheShy ha giocato solamente tre volte tank in diciassette partite e si è fatto la reputazione di uno dei migliori al mondo. Anche il jungler Ning nella maggior parte delle volte ha preferito dei carry ai  tank (13 partite da tank su 49) e l’adc JackieLove ha ben quattordici partite su Lucian, quattro su Draven e solo tre su Kai’sa, anche se questa tendenza è andata a scemare durante i playoff dove ha giocato per la maggior parte la cacciatrice del vuoto. Senza dimenticare Rookie, vera star del team e colui che probabilmente insieme a Caps e pochi altri si giocherà il ruolo di miglior mid laner della competizione.

Cosa aspettarsi dagli Invictus Gaming?

Il group stage non dovrebbe essere un problema per loro, sempre che gli Invictus non vengano schiacciati dalla tensione che spesso gli ha giocato brutti scherzi. Così come per i Fnatic, 100T e G-Rex non dovrebbero rappresentare un problema. Gli americani probabilmente verranno distrutti fin dai primi minuti e i taiwanesi vedono il loro storico punto di forza, Pk, affrontare un ostacolo probabilmente insormontabile per lui. Con i Fnatic molto dipenderà dalla fase di draft e da come i giocatori di entrambe le squadre giocheranno, un 1 a 1 è il risultato più probabile. Tuttavia vedo gli Invictus favoriti per il primo posto perché più difficilmente rispetto i Fnatic lasceranno un game per strada contro le altre due squadre.

Giocatore da tenere d’occhio: Rookie

Tante aspettative su questa eterna promessa, ora sembra essere giunto l’anno del riscatto e deve dimostrare che adesso anche a livello internazionale riesce a fare ciò che ha mostrato in Cina. Affrontare fin da subito Caps è un ottimo modo per capire quale Rookie vedremo in questi mondiali.


100 Thieves

Tanti problemi hanno afflitto gli 100 Thieves durante l’estate, specialmente quelli legati al burrascoso addio di Meteos e alle voci di litigi tra Cody Sun e Aphromoo. Tutto ciò sembra aver influito in maniera negativa sulla squadra, che è involuta rispetto a quella vista nello split primaverile, tanto che molti tifosi occidentali non avrebbero voluto questa squadra ai mondiali in quanto ritenuta, durante il summer split, nemmeno al livello delle prime tre delle NA LCS. Riusciranno a smentire i tifosi e fare un buon mondiale?

La squadra composta da Ssumday, AnDa, Ryu, Cody Sun/Rikara e Aphromoo ha uno stile di gioco praticamente identico a quello dei Team Liquid: puntare ad arrivare al late e sperare di battere gli avversari con le loro capacità di teamfight. La stella della squadra per tutto il summer split è stato Ssumday e in molti si chiedono se, visto il meta, non sia il caso per gli 100T di puntare tutto su di lui relegando Cody Sun al ruolo di carry secondario. Il problema a cui nessuno pensa è che questo giocatore ormai è abituato ai livelli di NA e non è detto che contro un TheShy, un Pk o un Bwipo riesca a fare ciò che ha fatto nel campionato nordamericano. L’unica vera certezza della squadra potrebbe essere Aphromoo, seppure sembra non digerire molto le idee di Cody Sun e nel summer split è sembrato a sua volta involuto.

Cosa aspettarsi dai 100 Thieves?

Purtroppo per loro, se già giungevano ai mondiali con poche speranze, questo gruppo è uno dei peggiori in cui potevano capitare. Invictus Gaming e Fnatic sono due squadre che di solito non ti permettono di arrivare al late game e anche in caso ciò dovesse avvenire su chi puntereste: Cody Sun o Rekkles-JackieLove? Ryu o Caps-Rookie? Anche la corsa al terzo posto potrebbe non essere banale per loro, perché i G-Rex hanno uno stile di gioco simile e quello che hanno mostrato nei play in potrebbe essere sufficiente a battere gli 100 Thieves visti nelle fasi finali del summer split. Piccola curiosità: gli 100T hanno fatto molte scrim con i Fnatic nel periodo dei Rift Rivals e chissà che Pr0lly non abbia magari capito come poter strappare un game agli arancioneri.

Giocatore da tenere d’occhio: Ryu

Ryu è un giocatore super altalenante, ma proprio per questo se lo trovi nella giornata buona può farti davvero male. Vedi mai che nel gruppo in cui tutti vogliono vedere Caps e Rookie non sia proprio lui a regalare qualche performance sopra le righe. EDG ed AHQ (2016) ne sanno qualcosa.


G-Rex

Il terzo seed delle LMS si presenta nel gruppo D dopo aver destato un’ottima impressione nei play in e non sarà un cliente facilissimo per le due squadre occidentali.

Il quintetto formato da Pk, Empty, Candy, Stitch e Koala ha a sorpresa dominato il gruppo D dei play in mostrando uno stile di gioco classico, ma abbastanza pulito. La star del team, almeno a livello LMS, è Pk, ma durante i play in spesso è stato relegato nel ruolo di tank a causa dei molti ban subiti, e così a risplendere sono stati soprattutto Stitch, che ha fatto mediamente il 33% del danno del team, e il jungler Empty. Molto importante per loro è stato il pick di Gragas in giungla e il poter mettere nelle mani di Stitch un hypercarry. Così come gli EDG, anche loro hanno mostrato delle pecche durante i play in, specialmente contro i Supermassive, e sarà interessante vedere quanto queste gli costeranno all’interno del group stage.

Cosa aspettarsi dai G-Rex?

Principalmente la squadra taiwanese dovrà lottare con gli 100 Thieves per ottenere il terzo posto e ha tutte le carte in regola per farlo. Basti pensare che solo qualche giorno fa hanno ben battuto i Supermassive e questi non sono molti lontani dal livello degli americani, anzi. Probabilmente entrambe le sfide si protrarranno fino al late game e Stitch non è assolutamente inferiore a Cody Sun o Rikara, molto dipenderà da chi metterà le mani su Kai’sa. Invece, contro Fnatic ed Invictus è difficile pensare che possano ottenere qualche vittoria, ma la partita storta di una delle big è sempre dietro all’angolo.

Giocatore da tenere d’occhio: Stitch

Nella finale del play in ha ben figurato contro un signor adc come Zeitnot e sarà interessante vedere se riuscirà a mantenere lo stesso livello anche nel group stage contro squadre più forti.


PRONOSTICO

Invictus

Fnatic

G-Rex

100 Thieves

Il matchup InvictusFnatic nelle b01 dovrebbe andare in mano agli Invictus, ma soprattutto difficilmente questi lasceranno qualche possibilità di scalare a 100 Thieves e G-Rex , cosa che invece con gli europei potrebbe accadere. Nella corsa al terzo posto vedo i G-Rex favoriti perché gli 100 Thieves sono stati davvero brutti da guardare ultimamente e solo un miracoloso miglioramento gli potrà permettere di essere competitivi all’interno del gruppo.

PRONOSTICO CORAGGIOSO

Fnatic

Invictus

100 Thieves

G-Rex

I Fnatic potrebbero arrivare a pari merito con gli Invictus e giocarsi il primo posto in un tie break dove hanno tutte le carte in regola per vincere, e allo stesso tempo i G-Rex essere al di sotto del livello che ci si aspetta dopo il play in.


 

FACEBOOK COMMENTS

About author

Nicolò Trella

Videogiocatore da oltre 15 anni, prima su WoW, poi su LoL, che scopre con la finale dei Worlds 2014. Da quel giorno nasce il suo interesse per gli Esport, passione che lo ha portato prima a competere in due academy come giocatore e successivamente a cercare di diffonderla come giornalista.

Leggi anche...

Lega Seconda Update al regolamento

Arriva una news ufficiale legata sia a questo che al prossimo split di Lega Seconda. Tantissime le modifiche ad iniziare dal numero delle squadre iscritte ...