HOT PICKS #23: Gragas Support

Dopo una pausa di qualche mese finalmente tornano gli “Hot Picks” su Outplayed.it !
Nell’ articolo di oggi andremo ad analizzare un support abbastanza peculiare, il quale nonostante abbia fatto qualche comparsa sporadica in LCK/LPL Summer split, ha cominciato a farsi notare soprattutto dall’ inizio dei playoff cinesi grazie a giocatori come Ming (support per il team Royal Never Give Up), che l’ hanno saputo sfruttare a dovere e sono riusciti a dimostrare il valore del pick in partite importanti.

Stiamo parlando di Gragas support.

Il modo asiatico per soddisfare la sete da “Flex pick”

Se andiamo ad osservare il pickrate di Gragas per quanto riguarda questi Group Stage dei mondiali, la prima cosa che salta all’ occhio é che la differenza tra jungle e support é pressoché minima, si parla infatti di 12 pick totali per jungle e 9 per quanto riguarda la versione support.

La cosa interessante da notare é peró come il pick di Gragas support sia qualcosa di prettamente esclusivo alle regioni Asiatiche, che riescono quindi a sfruttarne il potenziale sin dalla fase di draft creando quindi un cosiddetto “flex pick”.

Possibilitá di flexare Gragas che si era invece persa ad inizio agosto, quando Gragas Top stava piano piano svanendo dalle draft phase di ogni team coreano.

(Ultimo game giocato di Gragas Top nella stagione regolare LCK SUMMER 2018, n.b. la data é in formato US)

Qui sotto, nella draft phase di FW vs AF (game che poi gli Afreeca perderanno in parte per colpa della draft), abbiamo un chiaro esempio di come Gragas possa essere facilmente preso molto presto nella fase di draft e allo stesso tempo  minacciare due possibili lane invece che una.

Il coach degli Afreeca Freecs avrá infatti poi la capacitá di bannare importanti Jungle picks per Moojin (ed estremamente fastidiosi per il VelKoz di Kuro) e di lockare Olaf per Spirit. Questo comporta quindi la preclusione da 4 champ per il ruolo costringendo Moojin su un Lee Sin che, come si puó notare dal pickrate nella parte bassa della foto, non era ancora esattamente considerato ottimale dalla maggior parte dei team (hello Broxah).

 

Tutto molto bello, ma cosa offre esattamente il pick?

Gragas support offre principalmente tre cose ad un team:

  • Una buona fase di lane con matchup positivi contro pick popolari come Alistar e Shen.
  • Una buona fonte di playmaking per quanto riguarda la fase iniziale di partita. Questo grazie al suo kit completo che lo puó far funzionare come secondo jungler sulle roam e allo stesso tempo gli permette di avere dei buoni 2v2/3v3 con il proprio jungler/mid.
  • “Teamfight disruption” una volta raggiunto un buon livello di CDR; ovvero la capacitá di interrompere e “spaccare” i movimenti e abilitá nemici sul nascere grazie a delle buone ulti e continuo uso della E/Q.

Allo stesso tempo, il confronto con gli altri meta support é una cosa da tenere sempre a mente, visto che Gragas support porta ovviamente con sé dei problemi, che lo rendono sicuramente piú difficile da eseguire correttamente (sia per un giocatore singolo che per un team) rispetto ad un piú stabile Alistar.

(Campioni support con piú presenze a questi mondiali. Un ringraziamento a GamesOfLegends per le statistiche)

Parlando proprio di differenze nell esecuzione del pick, le prove sono facilmente trovabili nei differenti approcci usati dai giocatori ai mondiali.

Gragas, al contrario di champ come Tahm Kench o Braum, ha bisogno di essere usato in modo proattivo per ottenerne il potenziale, altrimenti rischia soltanto di venire outscalato in termini da utilitá dai sopracitati pick. Allo stesso tempo ha bisogno di un team che “gioca con lui” per creare occasioni, visto che al contrario di Alistar e Rakan non possiede un “grilletto” immediato da premere quando vuole ingaggiare, e al contrario di Shen non puó assistere in dive globali con la sua ulti.

Andando ad osservare il game di Gragas supp che ha avuto KT Mata qualche giorno fa, possiamo subito capire i motivi per cui ha funzionato cosi bene.   (Link alla partita in questione )

Mata é riuscito infatti sin da subito a mettere pressione durante la lane phase, in modo da alleggerire quello che di solito non é un early ottimo per Kaisa. Ottenendo il controllo della lane é riuscito poi a facilitare LA gank livello 6 di Nocturne che ha permesso al team di ottenere un vantaggio di mappa tramite rotazioni e controllo della visione.

Per quanto riguarda il potenziale di “teamfight disruption” di cui abbiamo gia parlato sopra, é tutto molto facilmente riassumibile da questa clip, dove grazie al 40 % CDR offerto dalla build, Gragas riesce ad utilizzare ben tre cast di E consecutivi (in aggiunta ovviamente alla bellissima ulti).

Setup

Rune

 

Maxing delle abilitá

Build

Per quanto riguarda la build l’obbiettivo di Gragas support é quello di stackare cooldown reduction il prima possibile.

Durante le prime fasi di partita il “core” risulta infatti essere questo:  –> 

Per quanto riguarda il mid-late la scelta si espande ai seguenti oggetti:     cercando peró di dare prioritá al  e  in modo da maxare immediatamente il CDR.

 

Ovviamente non scordatevi di comprare  ad ogni recall!!


 

FACEBOOK COMMENTS

About author

Leggi anche...