Home Hearthstone Esports Analisi del Meta dei 2016 Americas Spring Championship

Analisi del Meta dei 2016 Americas Spring Championship

Nel passato weekend si sono giocate le finali dei 2016 Americas Spring Championship dove gli 8 giocatori qualificati del continente americano si sono dati battaglia per strappare un biglietto per i prossimi mondiali al Blizzcon.

I partecipanti erano:

  • Bradfordlee (USA)
  • Cydonia (Canada)
  • Deerjason (USA)
  • Duane (Canada)
  • Joster (USA)
  • Napoleon (USA)
  • PNC (Argentina)
  • Rosty (USA)

Il giocatore campione dell’evento è stato Cydonia che ha sconfitto lo statunitense Rosty in una tesissima finale per 4-3, dopo aver vinto i precedenti due round sempre per 4-3. Qui il bracket:

brakez

ma andiamo a vedere nel dettaglio i mazzi portati dai vari giocatori.

Analisi delle Classi Giocate

Tutti gli 8 giocatori hanno portato Sciamano, e tutti e 8 lo hanno portato nella versione Aggro, trovandoci quindi con zero versioni Midrange.

Tutti gli 8 giocatori hanno portate Guerriero, di cui 5 erano la versione Tempo, e 4 la versione Draghi. Nessun C’Thun e nessuna variante Control, nonostante stiano rendendo molto bene in ladder.

7 giocatori hanno portato il Cacciatchartore; 6 giocatori con Midrange, di cui uno, Joster, con i [Desert Camel] e [Injured Kvaldir], mentre un giocatore, Rosty, con una versione molto più aggressiva che etichetterei come Hybrid Hunter

7 giocatori si sono presentati con Stregone; Joster è stato l’unico a portare una lista diversa da Zoo, ovvero la variante RenoLock, mentre tra le versioni di Zoo segnaliamo la presenza di [Leeroy Jenkins] in tutte le liste tranne quella di PNC, che ha preferito le [Doomguard], e la scelta di Duane di inserire una [Wrathguard]

Druido è presentato 3 volte nella sua variante C’Thun, mentre Deerjason ha preferito la lista Token con [Yogg-Saron, Hope’s End]

Compare un Tempo Mage, scelto da Duane, mentre Rosty e Napoleon preferiscono portare la classica lista di Mago da torneo, Freeze Mage

I 3 Ladri portati sono tutti nella variante Miracle

Nessun Prete presente e nessun Paladino, che dopo un inizio molto forte nei primi tornei del formato Standard con le varie liste N’Zoth è caduto completamente nel dimenticatoio.

 

Se vi siete persi le azioni di gioco potete recuperare i VOD su Twitch; qui il primo giorno, e qui il secondo

Articolo precedenteConcluso il Round Robin dei Regional Qualifier
Articolo successivoSconti Campioni e Skin LOL 28/06 – 01/07
A man chooses, a slave obeys.