Home Dota 2 Recap dei qualifier regionali

Recap dei qualifier regionali

Oggi si sono conclusi i tornei di qualifica regionali per TI6 e mi è parso giusto darvi un veloce rundown degli eventi.

 

Nel sud est asiatico TNC si è qualificato la primo posto del round robin group conquistando il primo invito con la sorpresa di molti ma nulla può negare la loro

playoff SEAspettacolare performance: usciti dall’open qualifier questa squadra si è fatta strada tra le file dei suoi avversari conquistando il primo posto dopo un 2-0 nei tibreaker; la qualifica di TNC vuole anche dire il ritorno del mercenario Jimmy “DeMoN” Ho agli international come giocatore.

Fnatic si è successivamente qualificato tramite i playoff obbligando Execration a giocare nel torneo delle Wildcards, questo risultato non sorprende ma lascia comunque dei dubbi sulla stabilità del roster di Mushi.

 

 

 

La scena cinese ha portato molti upset anche durante il group stage il quale ha visto IG.Vitality e entrambe le CDEC uscire senza raggiungere i playoff; Wings playoff cinesiGaming invece sembra aver ripreso la vecchia lena riuscendo  a conquistare l’invito diretto dopo il tibreaker contro EHOME.

Durante i playoff EHOME ha continuato sulla scia del round robin raggiungendo l’overall final dopo aver sconfitto VG e VG.R mostrando di avere ottimi draft ed un ottimo controllo della mappa. Nella finale si è scontrato nuovamente contro VG.R che questa volta riesce a strappare la vittoria dopo una bellssima serie conclusasi 3-2; VG.R ha giocato in maniera fenomenale e, nell’ultimo game, ha mostrato anche di non avere solo la 5 man deathball come strat.

Prima di chiudere la pagina sui qualifier cinesi vorrei far notare come Earth Spirit sia passato in secondo piano in questo meta mentre Kunkka sembra aver preso il suo posto come ganking/roaming support.

 

 

Secret si conferma vincitore del round robin europeo: nonostante alcuni problemi portati dai draft molto greedy il team di Puppey mostra come il cambio di Universe per Bulba fosse completamente azzeccato; infatti l’offlaner indio-americano ha performato molto bene nel suo nuovo team.

playoff europei

I play off di questa regione hanno visto Alliance distruggere l’opposizione con una serie di draft estremamente interessanti che confermano l’adagio che il team svedese gioca con un meta diverso da quello del resto del mondo. Lo slot delle wildcard è stato conquistato da Escape Gaming (AKA no Diggity) che si è dimostrato un team competitivo ma con diversi problemi a livello di esecuzione: dovranno lavorare molto se vogliono avere possibilità agli International dovessero qualificarsi.

Una cosa che mi ha sorpreso molto è la assoluta assenza dei team della regione CIS: VP, Vega e Empire non sono riusciti neanche a passare ai playoff e sono stati eliminati da team “amatoriali” come Fantastic Five; questa regione è sempre stata la più instabile e prevedo motli cambi di roster nel prossimo periodo.

 

Dalla regione americana non è una sorpresa che EG sia uscito vincitore dal round robin mentre i playoff si concentravano sul match up CoL vs DC: il primo playoff AMscontro avvenuto nella winner bracket final è stato vinto agilmente da DC mentre l’overall final è stata molto più combattuta e si è chiusa 3-2 in favore di Digital Chaos. Questa serie ha mostrato i vari problemi di questi due team, il maggiore tra questi è la difficoltà nel mantenere il tempo della partita ed eseguire il gameplan del proprio draft; questo porta a molti throw e a partite abbastanza imprevedibili quando si tratta di team meno esperti ma prevedo serie difficoltà sullo stage degli international soprattutto per CoL.

 

 

 

 

Questo è tutto per i qualifier regionali ci vediamo prossimamente con The Summit che avrà inizio il 13 Luglio!

Articolo precedenteUno sguardo al nuovo Ryze
Articolo successivoTavern Brawl #55: ShiftCon!
Jack of all games, Master of all.