Home PokemonGO Classifiche e analisi post patch Pokémon Go

Classifiche e analisi post patch Pokémon Go

Ben ritrovati a tutti i seguaci di Outplayed.it e dell’app mobile preferita del momento, Pokémon Go, io sono Bull3t, ed in queste righe cercherò di analizzare il cambiamento nelle classifiche di impatto dei nostri mostricciattoli preferiti in seguito al profondo cambiamento apportato alle mosse nell’ultima patch (di cui trovate una mia analisi qui).

 

Inizio ringraziando gli utenti del reddit Professor_Kukui e Ornery_Ra per i dati su cui la mia seguente analisi è basata e per la loro dedizione allo studio di questi cambiamenti.

 

Ricapitolando brevemente ciò che abbiamo notato nella scorsa patch, le mosse base o quick moves sono state modificate in modo da renderle quantomeno simili a livello di danni per secondo, andando a sedare una situazione di profonda disparità.

Al contrario, le mosse speciali o charge moves sono state fortemente potenziate, con alcune di esse (come, tra le altre, le sempreverdi Iperraggio, solarraggio, bora etc) che hanno ottenuto una potenza pari o superiore a 100.

 

L’analisi si basa su due concetti principali: la forza potenziale durante il combattimento attivo con una palestra (e quindi, semplicemente, la “fase di attacco”) e la forza potenziale durante quello passivo (la “fase di difesa” della palestra).

Come non tutti sanno infatti, l’efficacia di una mossa può variare a seconda della fase in cui ci troviamo.

 

L’intelligenza artificiale che comanda i nostri pokémon in fase difensiva infatti non si comporta come un allenatore farebbe attaccando (ossia colpendo in maniera rapida e ripetuta sfruttando al massimo la rapidità della mossa base), ma bensì attacca con un intervallo che, benché non ancora perfettamente accertato, si aggira intorno agli 1,5 – 2 secondi.

Questo permette, come vedremo sotto, a mosse considerate deboli nella fase di attacco di diventare devastanti in difesa.

 

Per darvi una chiave di lettura delle seguenti classifiche, troviamo l’efficacia massima del pokémon nel suo moveset (set di mosse) principale, seguita dell’efficacia rispetto ad esso di alcuni moveset opzionali.

 

CLASSIFICA FASE OFFENSIVA:

 

gymduel

 

Nel podio della fase offensiva troviamo una situazione, nonostante il cambiamento delle mosse utilizzate, molto simile a quello precedente la patch.

Snorlax domina per i motivi che lo hanno reso devastante sin dalla release dell’app per i motivi che ben conosciamo, quantità di HP ed accesso a forti mosse base, e viene ulteriormente potenziato dai cambiamenti ad Iperraggio/Hyperbeam (che come possiamo notare è il comune denominatore dei set di mosse più forti di questo pokémon), seguito da Dragonite e Lapras (probabilmente il pokémon più raro del momento, se siete uno di quei pochi allenatori che hanno avuto la fortuna di schiuderlo in un uovo da 10 km, gioite!!).

 

Nonostante l’apice della classifica non abbia subito grosse variazioni, sono i pokémon seguenti che dovrebbero farci sorridere.

Questo perchè il differenziale di potenza tra i primi mostri in classifica ed i seguenti è molto inferiore rispetto a quanto si potrebbe pensare, troviamo quindi pokémon come Blastoise, Venusaur, Poliwrath e Wigglytuff fare il loro trionfale ingresso tra le forze da tenere in considerazione (piccola nota, se avete accesso ad un Wigglytuff equipaggiato con Botta ed Iperraggio, vi aspettano divertenti momenti di completa distruzione di ignare palestre, fidatevi.).

 

Ultima piccola nota, l’importanza dell’accesso a mosse “STAB” (ossia dello stesso tipo del proprio pokémon, che hanno potenza aumentata del 25%) non è mai stata così importante (salvo per piccole eccezioni come Snorlax, che però non ha accesso a Quick moves di tipo normale).

 

CLASSIFICA FASE DIFENSIVA:

 

gym defence

 

Aspettavo di commentare questa classifica dal primo momento in cui vi ho posato lo sguardo. Semplicemente wow.

In primo luogo la dirompente cavalcata di Poliwrath verso il secondo posto (mi inchino a chiunque l’avesse previsto) e poi, da un lato più personale, scoprire che l’imbarazzante set in fase offensiva del mio Charizard (Braciere/Lanciafiamme) è considerato il più forte in fase difensiva.

 

Ma guardiamo questa classifica ad un macro livello: è facilmente visibile come i moveset dominanti della fase difensiva siano differenti da quella offensiva (per le motivazioni che introducevo all’inizio dell’articolo).

Questa notizia si presta a due interpretazioni:

 

  1. Una dubbiosa, di chi ha avuto la fortuna di ottenere il perfetto moveset offensivo ed ora scopre che questo non vale anche nella fase difensiva. Per questi allenatori ho una buona notizia: quasi sempre il miglior moveset offensivo è anche un’ottima scelta in fase difensiva.

 

  1. Una gioiosa, per quegli allenatori che invece, dopo settimane passate a catturare Dratini, si ritrovano un sudato Dragonite con Alacciaio/Iperraggio (ogni riferimento a cose, persone e scrittori dilettanti di articoli di dubbia qualità è completamente casuale).

 

Per quanto riguarda singole analisi, interessante è notare come Executor, in moltissime sue varianti, sia un’ottima scelta per la difesa della palestra dietro casa (con valori che variano di pochissimo tra i suoi set con Confusione come mossa base) e di come in generale moltissimi pokémon di tipo Erba siano passati alla ribalta, come Venusaur e Vileplume.

 

Per concludere, la situazione che ci si para davanti è decisamente più bilanciata di quella che si prospettava una settimana addietro, dando la possibilità a quasi tutti gli allenatori di usare in maniera impattante il proprio pokémon preferito (resto ancora speranzoso per dei cambiamenti su Gengar e Alakazam, da sempre due pokémon molto forti nella storia del brand).

 

Questo è quanto per oggi, spero che queste classifiche abbiano ridato speranza anche a qualcuno di voi rispetto al proprio “imperfetto” pokémon preferito.

 

Come sempre,

 

Stay cool
Bull3t

Articolo precedenteAnalisi delle carte di Una Notte a Karazhan – parte 2
Articolo successivoSCONTI CAMPIONI E SKIN 09.08 – 12.08
Se i mortali si guardassero da qualsiasi rapporto con la saggezza, la vecchiaia neppure ci sarebbe. Se solo fossero più fatui, allegri e dissennati godrebbero felici di un'eterna giovinezza. La vita umana non è altro che un gioco della Follia.