Home Hearthstone Guide e Mazzi Hot Decks #4: Fun and Interactive Hunter

Hot Decks #4: Fun and Interactive Hunter [con guida]

Abar ha presentato la sua ultima creazione sul reddit (qui il link originale) e noi vi riportiamo non solo la lista ma per i meno avvezzi alla lingua inglese vi presentiamo i sommi capi della guida redatta dal creatore. Con questo mazzo è passato da rank 1371 in Legend alla Top50, con un winrate del 73%.

La lista che presentia è questa:

Fun and Interactive Hunter


Strategia

Salta subito all’occhio la presenza di due sole creature, [Barnes] e [Y’Shaarj, Rage Unbound].

Il mazzo ha due piani di gioco: il piano A è quello di forzare il mulligan per [Barnes] e/o [Tracking] (per trovare Barnes poi e scremare il mazzo), per forzare un Tempo-swing enorme di turno 3 con la coin o 4, ovvero Barnes, che estrae Y’Shaarj 1/1 che estrae il 10/10 posizionando così 14/15 di stats sul board. Qual’ora non vi bastasse per vincere, il vantaggio creato da questa giocata vi porterà a chiudere con le vostre spell. Nel caso il piano di gioco principale vada a monte, vuoi perchè Barnes è sepolto in fondo al mazzo o perchè un Tracking vi scarta un pezzo di combo, o ancora perchè pescate Y’Shaarj non mettetevi le mani nei capelli, il mazzo può vincere
Il piano B ha due opzioni principali: giocare come un Trap Hunter, e vincere quindi spingendo molti danni di potere dell’eroe e di [Eaglehorn Bow] oppure lottare per il board e cercare di far valere la forza di [Call of the Wild] di ottavo.


Perchè Hunter?

Il mazzo non può permettersi di avere altre creature oltre alle due necessarie per la combo (NDR nei commenti del post sul reddit si fa riferimento ad un possibile test di una monocopia di [Savannah Highmane] ma non cambia il concetto generale) quindi bisogna andare a scegliere la classe che ha delle spell che creano creature, perchè l’avere creature sul board è il modo più efficiente di vincere una partita di Hearthstone, visto che possono spingere danni in maniera ripetuta avendo pagato il costo di mana solo la prima volta, a differenza delle spell.

Un’altra chiave è la presenza di [Tracking], la spell di manipolazione del mazzo più forte del gioco.

Perchè non inserire [Malygos]? Malygos non permetterebbe di forzare Barnes come tempo-swing immediato, snaturando completamente il mazzo.
Perchè non [Lock and Load]? Dai test di Abar sembra che sia una carta assolutamente non necessaria e che finisca solo con il rendergli la mano brutta ciclando delle spell volute per altre non volute.


Mulligan e Matchups

Sempre tenere [Barnes] e [Tracking], ogni tanto [Eaglehorn Bow], [Animal Companion] e [Quick Shot]. Buttare tutto il resto.

Essendo un combo deck, bisogna andare aggressivi per la combo. Contro mazzi come Tempo Mage e Midrange Hunter si può tenere l’arco perchè sono mazzi che faticano molto contro il piano Trap Hunter. Con Prete invece, preparatevi a dover passare al piano [Call of the Wild].

Per il resto il mazzo è molto lineare, andate per i danni, settate la race molto spesso e rimuovete dal board solo le carte chiave del vostro avversario. Non esagerate coi Trade.


Note finali

Non è un mazzo da torneo, non è un mazzo competitivo in senso stretto, ma è un mazzo che prova a fare qualcosa di diverso e che in ladder, considerando l’effetto sorpresa, può ben comportarsi.

Articolo precedenteLo stato del champion update: cosa ci aspetta il futuro
Articolo successivoAnnunciate le qualifiche per l’ESL One NY!
A man chooses, a slave obeys.