Home Hearthstone Analisi Balance Change per Hearthstone

Analisi Balance Change per Hearthstone

Il continuo risentimento della community non ha potuto che portare ad un rapido ed importante cambio di rotta da parte della Blizzard. Ecco l’analisi ai recentissimi nerf delle 7 carte di Hearthstone che subiranno a breve sostanziali modifiche

 

Arma Roccia Dura

Manadrain: Il nerf a rockbiter weapon non è solo importante per i cambiamenti che porterà a livello di gameplay, ma anche a livello “storico”; è infatti la prima appartenente al set base ad essere modificata. Analizzando il cambiamento, mi sento di dire che ci possa stare: la carta era molto duttile per costare solo un mana, funzionando sia sull giocatore che sulle creature e portava con se due sinergie molto forti, quella con Doomhammer e quella con Al’Akir. La combo con Martelfato era particolarmente fastidiosa ed è molto importante il fatto che ora il cast per ottenere burst dell’arma più doppio Rockbiter arriva ben due turni dopo; contemporaneamente è ancora possibile accoppiarla alla leggendaria di Shaman a turno 10, quindi mi sembra una buona linea. Il problema è principalmente uno: le carte basic di Shaman hanno un livello di forza abbastanza basso ed andare a diminuirlo ancora mette i game designer in una brutta posizione ovvero quella di essere obbligati a dare nelle varie espansioni carte abbastanza forti a Thrall, correndo il rischio di trovarsi in una situazione simile a quella odierna in cui la situazione sfugge di mano, o lasciare Shaman nella condizione pre-TGT, ovvero quella di classe-barzeletta. Per quanto riguarda la giocabilità post-nerf, penso sparirà per un po’ dai mazzi, ma non escludo possa ritornare in auge in futuro se il meta lo consentirà, visto che le sinergie da burst rimangono carine. Sicuramente non è più una carta auto-include in tutte le liste di Thrall.

Totemista Tuskarr

awaKing: Il Tuskar è stata una delle carte più criticate degli ultimi mesi, il suo power level era decisamente sbilanciato. La sua capacità di impattare la partita in modo drastico già al terzo turno lo ha reso una delle carte più frustranti dell’intero formato. Questo nerf lo trasforma nella carta che avrebbe dovuto essere sin dall’inizio. Sono ovviamente favorevole al nerf e credo che possa bilanciare lo strapotere attuale dello sciamano. Credo che questa carta vedrà comunque play nelle incarnazioni di shaman Mid e soprattutto nella versione Totem. Nelle versioni aggressive invece dubito possa trovare posto.

Richiamo della Selva

Manadrain: Call of the Wild passa da 8 mana a 9 ed è un cambio che onestamente non mi aspettavo. La carta sa essere molto frustrante in ranked e non è mai stata apprezzata troppo dalla community, ma i vari PRO hanno sempre detto che non era un problema nel meta competitivo, come non lo era Hunter in generale. Questo cambiamento va a colpire duramente la classe, ma soprattutto le varianti più aggressive e face-oriented di Rexxar, che già prima faticavano un po a tenere il passo dei mazzi avversari fino a turno 8. In questo meta la carta sarebbe ancora giocabile ma non assolutamente mandatoria, ma seguendo la mia previsione per la quale il meta finirà con il rallentare abbastanza post patch, svariate versioni di Midrange e/o Secret con Curator e un late game più presente continueranno ad usarla.

Esecuzione

awaKing: [Execute] subisce un nerf abbastanza inaspettato. La carta è sicuramente molto molto forte e credo che verrà ugualmente giocata in 2x nei mazzi di controllo, da valutare invece il suo utilizzo in altre tipologie aggressive. Potrebbero subire maggiormente questa modifica i mazzi Tempo visto che un mana di differenza potrebbe essere decisivo, cosa che credo non ne interessi l’efficacia appunto nei mazzi più lenti visto che sono meno dipendenti dalla curva di mana. Non sono convinto che la carta necessitasse un nerf ma è tutto sommato bilanciato.

Carica

Pencili:  Il nerf a Charge ha cambiato completamente la carta portandola da uno strumento per OTK Combo ad un mezzo per abilitare trade favorevoli. Blizzard ha sempre avuto l’idea di cancellare le strategie volte ad eliminare l’avversario senza concedergli opzioni di counterplay, come successo per Leeroy e per Warsong Commander. Io sono favorevole a questo cambiamento poiché trovo frustrante giocare in situazioni in cui l’unica iterazione utile è uccidere il mio avversario prima che possa assemblare la combo. Per quanto riguarda la nuova Charge presenta buone sinergie con Sylvannas o Magnatauro Alpha e ritengo possibile che trovi uno slot monocopia in Control Warrior andando a sostituire per esempio il [Blood to Ichor].

Sergente Violento

Pencili: Il Nerf a sergente violento non sorprende nessuno visto che la carta era presente in tutti i mazzi aggressivi ed anche in alcuni midrange, questo cambiamento lo porta ad essere invece una scelta solo per alcune tipologie di alcuni mazzi aggro basate sui Buff come Zoo per esempio. Altri mazzi come per esempio Face Hunter e Face Shaman subiranno in modo particolare questa modifica. Io sono favorevole a questo change poichè una carta del set base cosi efficiente non lascia spazio a carte con effetti simili delle espansioni rendendo il deck building più statico. Questo nerf per esempio favorisce i [Lance Carrier] che erano già apparsi in qualche decklist in passato.

Yogg-Saron

awaKing: Eccoci alla carta più discussa dell’ultimo periodo. Croce e delizia della community è stato oggetto di aspre diatribe. Ultimamente a livello competitivo è stata talmente criticata da essere considerata uno dei problemi principali del game design di Hearthstone. La modifca porta Yogg ad essere l’azzardo pensato inizialmente dai designer, idealmente era nato come carta “fun” ma si è purtroppo rivelato anche molto consistente. Il passo per sdoganarlo e renderlo una minaccia anche nei tornei internazionali è stato breve. La sua consistenza unita alla capacità di rimontare situazioni totalmente compromesse ne ha fatto la carta probabilmente più frustrante del gioco (eccovi il video di tutte le sue attivazioni negli ultimi NA qualifiers). Era assolutamente necessario modificarlo, il nerf subito lo rende ancora più randomico e la sua solidità subisce un fortissimo colpo che difficilmente verrà assorbito per renderlo ancora viabile a livello competitivo. Rimane una carta utilizzabile ma dubito fortemente che lo vedremo cosi frequentemente nei prossimi tornei internazionali.

Articolo precedenteLeague of Legends Worlds 2016: Recap day 2
Articolo successivoCS:GO Economy #1
Jack of all games, Master of all.