Home Dota 2 Boston Major analisi delle squadre parte 1: America e Cina

Boston Major analisi delle squadre parte 1: America e Cina

La Major di Boston è alle porte ed utilizzerà un sistema di eliminazione diretta con un groupstage iniziale per definire i bracket. A causa di questo nuovo tipo di format è difficile prevedere chi arriverà in top ma, analizzando le performance delle squadre durante gli ultimi tornei, possiamo avere un’idea di chi può aspirare al primo posto di questo evento. Prima di passare alle analisi c’è da dire che l’ultimo torneo che considererei iper competitivo (e quindi interessante a livello di prestazioni) è stato la MDL a cavallo tra settembre ed ottobre mentre gli ultimi tornei (Summit 6 e Northen Arena) a causa delle prizepool ridotte e della vicinanza alla Major stessa non possono mostrare tutto il potenziale delle squadre di alto livello poiché non ha senso per loro rivelare strategie specifiche contro alcuni team per vincere tornei simili.

 

EVIL GENIUSES

IGN Name Posizione
canada Arteezy Artour Babev 1
 pakistan Suma1l Sumail Hassan 2
 usa UniVeRsE Saahil Arora 3
 sweden zai Ludwig Wahlberg 4/5
 denmark Cr1t- Andreas Nielsen 4/5

Il nuovo roster EG ha già dato prova della sua validità nella Mars Dota2 League a inizio ottobre ma, a qualche mese di distanza, esso sembra trovare difficoltà nell’affrontare team con un’ottima coordinazione durante il mid game come OG contro il quale ha perso le ultime 3 serie giocate.
La forza di questa squadra sta nell’abilità dei solo laner e nella capacità di recuperare un brutto early game grazie ad un farming molto efficiente nel mid game: tutti e 3 i core hanno imparato a creare spazio per i compagni in difficoltà; questo stile di gioco li rende però vulnerabili ai timing push e ad altre strategie molto aggressive in quanto risulta facile trovare dei pick off sugli split pusher.

Per quanto riguarda invece i support essi tendono a mantenere uno stile di gioco responsivo gankando le linee meno rispetto alla media degli altri team e di solito è solo Zai a ruotare mentre Cr1t– cerca di lavorare la giungla per mantenere un farming efficente; nonostante questo una trilane offensiva non risulta la scelta più opportuna in quanto EG ha dato prova più e più volte di saper gestire inconvenienze di questo genere soprattutto poichè questo lascia Universe e Sumail in una lane 1v1.

Nel late game EG rimane uno dei team più solidi anche se la loro coordinazione nei push highground potrebbe essere migliorata poiché essi risultano spesso in dive inutili nei pressi delle tier 4 mentre le caserme sono esposte.

Per concludere EG è un team dal grande potenziale con ancora un discreto margine di crescita che può puntare alle prime posizioni di questa Major ma potrebbe avere delle serie grane nel caso si trovasse contro OG o VP: due squadre che eccellono nelle aree dove EG è più debole.

 

TEAM NP

IGN Name Posizione
canada Aui_2000 Kurtis Ling 1
canada EternaLEnVy Jacky Mao 2
 usa MSS Arif Anwar 3
 usa SVG Avery Silverman 4
 canada 1437 Theeban Siva 5

Questo nuovo team capitanato e fondato da EE ha fatto parlare molto di se e l’hype è ben riposto poiché grazie ad un ottimo teamplay ed alcuni draft fantasiosi questa squadra è già riuscita ad ottenere dei buoni risultati.
Questo team è definito dalla presenza di 4 coach (SVG, 1437, Aui e Bulba) che porta la squadra ad avere un itemizzazione perfetta per il game ed un ottima disciplina quando si parla di obbiettivi, in questo ambiente anche EE  sta riuscendo a limitare il fEEd.

Nell’early game i support tendono a ruotare in maniera aggressiva nel tentativo di assicurare le lane o impedire il farm del jungler avversario se presente, questa strategia, però, risulta una spada a doppio taglio che molti team di alto livello sfruttano a loro vantaggio con delle ottime previsioni, teleport o semplici rotazioni.

Se questo riesce ad ottenere un vantaggio gold è capace di snowballare la partita fuori controllo mirando solo agli obbiettivi necessari e seguendo il piano di gioco alla perfezione giocando anche in maniera altruistica quando si tratta di proteggere un carry; se la squadra, invece, risulta molto in svantaggio NP utilizza la strategia del caos tentando di impedire il game plan avversario con splitpush aggressivo mentre cerca pick anche tramite azioni in solo molto rischiose.

Nonostante la giovinezza di questa squadra essa ha dimostrato di meritare il rispetto degli altri team di alto livello ma non penso abbiano la possibilità di puntare al primo posto di questa major salvo un bracket molto favorevole.

 

COMPLEXITY

IGN Name Posizione
 usa Moo David Hull 1
 romania canceL^^ Mihai Antonio 2
 usa monkeys-forever Jaron Clinton 3
 usa Zfreek Zakari Freedman 4
 usa melonzz Kyle Freedman 5

CoL è una squadra che non ha giocato molte partite negli ultimi mesi e, le due serie disputate, non hanno dato buoni segnali: la loro run alla Northern  Arena si è conclusa rapidamente in sole due serie nelle quali sono riusciti a vincere solo 1 game sulle spalle di Alchemist.

A causa dei pochi dati a disposizione, i quali si riferiscono al team prima dell’introduzione di Monkeys Forever, CoL ha una pessima laning phase causata dall’inesperienza della squadra e dalla presunzione di melonzz che tende a dare il first blood un po’ troppo spesso; nelle fasi seguenti della partita il loro stile di gioco rimane pieno di falle e dà ampio spazio per comeback alla squadra avversaria che può sfruttare errori e giocate troppo aggressive per riprendere le redini.

In conclusione penso che Complexity sarà solo carne da macello in questo torneo.

 

DIGITAL CHAOS

IGN Name Posizione
 ucraina Resolut1ion Roman Fominok 1
romania w33 Aliwi Omar 2
 canada MoonMeander David Tan 3
 danimarca MiSeRy Rasmus Flipsen 4/5
 macedonia Saksa Martin Sazdov 4/5

Come Complexity anche DC non ha giocato molti game in questo periodo e, nella loro apparizione a The Summit 6, hanno rivelato diverse crepe nel loro gameplay: la laning phase rimane solida ma il mid game shot calling e il drafting sembra essere calato molto.

Espandendo i due punti sopracitati il draft risulta greedy e molto monotematico e facilmente counterabile: alcuni esempi lampanti sono le serie contro OG e contro Wings dove la strategia di DC mancava di catch (game 1 vs OG e game 2 vs Wings) o era troppo greedy e il lineup non è riuscito ad arrivare on-line per tempo (game 2 vs OG e game 1 vs Wings); per quanto riguarda il mid game li ho visti intraprendere azioni rischiose e avventate che non mi aspetterei dal team arrivato secondo a TI, inoltre W33 sembra sconnesso dal resto della squadra in quanto non sembra seguire alcune call.

Onestamente non so cosa pensare di questa squadra, è possibile che in un torneo come la Major DC torni alla forma di TI ma, anche in quel caso, dovrebbero adattare i draft  a questo nuovo meta e cercare di rendere i loro lineup più flessibili se vogliono avere una chance.

 

EHOME

IGN Name Posizione
 cina Sylar Liu Jiajun 1
 cina old chicken Wang Zhiyong 2
 cina eLeVeN Ren Yangwei 3
 cina LaNm Zhang Zhicheng 4
 cina Garder Liu Xinzhou 5

Come molte squadre cinesi di successo anche EHOME ha uno stile di gioco molto particolare che definisce la partita ancora prima che inizi: esso tende a draftare eroi molto aggressivi e forti in linea come Undying o Spirit Breaker inoltre non hanno paura di giocare con o contro Drow Ranger rendendo la prima fase di ban molto importante; non bisogna però assumere che questa squadra sia un one trick pony perché ha dato prova di saper utilizzare altre strategie incentrate su Pugna o Alchemist, il secondo eroe nominato è anche l’unico carry che li ha portati a vincere dopo i 40 minuti nell’ultimo periodo.

In game la squadra risulta unita e non ha problemi a seguire le chiamate come una squadra anche quando esse si rivelano errate; il problema riguarda, invece, il gameplan generale che non sembra essere chiaro se si osservano i movimenti degli ultimi game nel quale la squadra sembra indecisa su che trade effettuare e su cosa difendere il che li rende facili prede per strategie da split push che mirano ad allungare la partita.

Allo stato attuale non penso che EHOME possa vincere il titolo ma il suo stile di gioco potrebbe permettergli di strappare qualche serie sulle ali di un ottimo early game.

 

WINGS GAMING

IGN Name Posizione
cina shadow Chu Zeyu 1
 cina bLink Zhou Yang 2
 cina Faith_bian Zhang Ruida 3
 cina y’ Zhang Yiping 4/5
 cina iceice Li Peng 4/5

La forza di Wings non sembra essere diminuita da quando ha trionfato a Seattle ma i team europei adesso sembra essere ritornati dallo slump e fanno da ostacolo a questa squadra.

Lo stile di Wings rimane inconfondibile e difficilmente comprensibile: i draft si basano su piccolezze che difficilmente saltano all’occhio, come draftare Razor nella prima fase per counterare il bloodlust di Ogre Magi, e portano, alle volte, il team in draft difficili da gestire; fortunatamente tutti e 3 i core possono giocare sia da carry, offlaner e mid laner a seconda del bisogno anche se, solitamente, la farm priority viene mantenuta una volta che la laning phase è finita.

In game Wings può vantare una coordinazione quasi perfetta durante i teamfight il che li rende un nemico molto pericoloso durante il mid game, i support ruotano in maniera aggressiva soprattutto per supportare Faith_bian nell’offlane dato che egli non si dà mai all’Iron Talon jungle. Un’altra caratteristica importante di questa squadra è la propensione ai buyback: tutti i giocatori della squadra non esitano a rientrare dal mondo dei morti anche solo per continuare un push o cercare di ribaltare un gank nel mid game, sembra quasi che giochino nella patch prima del nerf al gold income.

Wings ha ottime chance di vincere il suo secondo evento sponsorizzato Valve e sono sicuro che avranno in serbo delle sorprese alle quali sarà difficile adattarsi a causa del bracket ad eliminazione singola.

 

NEWBEE

IGN Name Posizione
 cina uuu9 Xu Han 1
 cina Sccc Song Chun 2
 australia kpii Damien Chok 3
 cina Faith Zeng Hongda 4/5
 cina Kaka Hu Liangzhi 4/5

Newbee è il terzo team cinese ad aver ricevuto un invito diretto per questa Major. Lo stile di questa squadra segue il meta cinese ed impiega rotazioni rapide anche da parte dei core durante l’early game per assicurare un vantaggio e snowballare la partita; per perseguire questo gameplan Newbee tende a draftare carry con alto potenziale durante l’early game preferendo di gran lunga Juggernaut agli altri mentre nella mid lane OD sembra essere il pick preferito da parte di Sccc.

Questa squadra non è scesa sul campo internazionale nell’ultimo periodo per cui i dati arrivano solo dagli scontri in casa contro altri team cinesi spesso di  tier 2 donando a NB una W/L ratio non molto affidabile. Prendendo in considerazione gli ultimi match disputati contro team stranieri si potrebbe porre Newbee tra i favoriti ma squadre come OG, NP e VP sono cresciute moltissimo dalla MDL per cui non mi sento di porre questa squadra tra i top di Boston.

 

IG VITALITY – LGD.FOREVERYOUNG

Pongo queste due squadre assieme e senza roster poiché, a causa dei classici problemi con i visti, non è possibile definire playstyle o aspettative per questi due team dato che entrambi sono stati privati di due dei loro membri rispettivamente Super e Dogf1ght per IG e Monet e lpc per LGD. È ancora ignoto chi sostiuirà Dogf1ght per IG mentre Super verrà sostituito da Burning; per quello che riguarda LGD è già stato annunciato che DDC e zyf saranno i sostituti per questa Major.

Con 2 sostituti è difficile prevedere quali saranno le performance di queste due squadre ma, in ogni caso, non penso potranno ambire ai primi posti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articolo precedenteFUNNY AND LUCKY MOMENTS HEARTHSTONE #198
Articolo successivoHOT PICKS LEAGUE OF LEGENDS #6: VAYNE & TWITCH
Jack of all games, Master of all.