Home League of Legends Guide HOT PICKS LEAGUE OF LEGENDS #6: VAYNE & TWITCH

HOT PICKS LEAGUE OF LEGENDS #6: VAYNE & TWITCH

La nuova Season è alle porte e con essa sono arrivate grandi modifiche. Prima tutti i cambi dedicati alla jungle con l’aggiunta delle Piante e poi i grandi cambiamenti tra gli Assassini.
Tutte queste modifiche hanno ovviamente cambiato anche il metagame attuale. In alcune posizioni non stiamo assistendo a modifiche sostanziali, in altri ruoli invece il cambio di rotta è evidente.
In particolare andiamo ad analizzare gli ADC che stanno aumentando in maniera spropositata il play ed il winrate di due champions in particolare: Vayne e Twitch.
Andiamo a scoprire come mai due dei tiratori più sottovalutati nella scorsa stagione sono ora in vetta alle preferenze:

1) Introduzione della Letalità:
Da questa season l’armor pen è stata sostituità dalla Lethality. Prima di questa patch, e durante tutta la season 6, gli ADC hanno privilegiato delle builds che puntassero maggiormente sulla penetrazione dell’armatura preferendo avere un impatto sull’early/mid game a discapito di eventuali build basate sul danno critico molto più funzionali in late.
Il primo ad “abusarne” è stato Lucian, seguito poi da Miss Fortune e da Jhin nella parte “calda” della stagione. Uno dei motivi che hanno portato a questi cambiamenti è sicuramente stato il cambiamento della patch 6.15 riguardo al lane swap, rendendola una strategia inefficiente. Il dominio delle linee è quindi diventato fondamentale ragion per cui il metagame ha favorito questa tipologie di campioni.
La patch 6.22 ha visto il leggero rework della penetrazione dell’armatura che è diventata letalità. La riduzione della flat armor pen nei primi livelli, combinata con i cambiamenti chiave a due oggi oggetti come la Ghostblade e la Duskblade hanno praticamente ucciso le build che si basavano sull’armor pen.
Per questi motivi campioni forti in late game come Vayne e Twitch sono molto più difficili da bullare in linea ed avendo molta meno pressione in early game possono sviluppare la loro build fino al momento in cui diventano davvero micidiali.


2) Nerf al Fervor of the Battle:
Una delle modifiche più importanti alle masteries della 6.22 è stata sicuramente l’introduzione di Courage of the Colossus, ma il rework di Fervor of the Battle è stata la modifica più impattante per quanto riguarda gli ADC.
Avere extra attack damage è sicuramente una cosa positiva, ma il cambiamento di come si sviluppano le cariche è sicuramente un nerf per gli ADC visto che ora non vanno più in stack con le abilità. Molti degli adc che ne facevano uso ora non possono più massimizzarne l’effetto.
Lucian ed Ezreal sentono molto questa differenza perdendo molto della loro presenza in linea, di contro personaggi come Caitlyn ora puntano ad utilizzare Warlord’s Bloodlust.
In un metagame dove il danno aggiuntivo viene meno ed invece viene privilegiato il sustain, Twitch e Vayne possono sopravvivere alla fase di linea molto più facilmente.


3) Il Metagame attuale dei Support:
Sebbene dopo l’aggiunta di coraggio del colosso abbiamo già iniziato a rivedere Thresh ed il “nuovo” Alistar il meta è ancora dominato dai support ranged.
Janna rimane uno dei migliori pick per i support difensivi, il suo dominio sembra senza fine. Dietro di lei vediamo tutti quei champions che hanno dominato gli ultimi mondiali come Nami e Karma per esempio. Sona e Soraka rappresentano ottime alternative, sempre parlando di support offensivi Brand e Zyra sono anche qui delle ottime scelte. L’introduzione dell’item Redemption non fa altro che incoraggiare l’utilizzo di questi support “Enchanter” come li chiama la Riot.
Naturalmente anche in questo caso se i support sono più efficaci a tenere in vita i propri ADC allora diventeranno più letali possibile sempre quelli che hanno un late game importante.


4) Vayne è un TankKiller ed AntiAssassin:
La nuova maestria ha lanciato nel meta moltissimi tank. Quale ADC lavora meglio contro i Tank? Naturalmente Vayne visto che ha la possibilità di infliggere True Damage, oltre a questo con i suoi Condemn riesce molto spesso a tenerli alla distanza giusta mentre li riduce in poltiglia.
La patch 6.22 ha donato a Vayne un’altro cambiamento. Usando il Tumble durante la sua ultimate Final Hours ora Vayne diventa completamente invisibile anche dalle Control Wards che prima potevano vederla. Riuscire cosi a divincolarsi fra le linee nemiche permettono a Vayne anche di essere in una posizione più sicura anche da personaggi quali Rengar o Kha’zix molto popolari al momento. Gli altri Jungler più popolari del momento come Hecarim o Shyvana possono venire kitati da Vayne grazie a tutte le sue abilità naturali.


5) Twitch è dominante nei TeamFights:
Sebbene il topolino non sia forte come Vayne ad uccidere i tank di grossa taglia (è comunque molto meglio di altri adc grazie al suo veleno mortale ed agli item che utilizza) eccelle nei combattimenti di squadra. Il suo danno ad area è decisamente impressionante e dopo che la maggior parte dei Crowd Control sono stati utilizzati diventa un mostro da battaglia che può quasi da solo azzerare i team avversari.
Oltre a questi Twitch rimane molto forte ad assassinare avversari isolati, per questi motivi è praticamente forte sotto tutti i punti di vista attualmente.


6) Buff alla Blade of The Ruined King:
La patch 6.23 ha portato con se il buff alla Blade of the Ruined King. Questo item è sempre stato alla base della build di questi due adc ma dopo alcuni nerf era andato in disuso. Il recente buff che ha aumentato la percentuale di danno a 8% invece che al 6% non facendo altro che poteziare qualsiasi abilità di questi due champion.

Articolo precedenteBoston Major analisi delle squadre parte 1: America e Cina
Articolo successivoI Bassifondi di Meccania – Preview delle carte – Parte 4 Jade Lotus
Se i mortali si guardassero da qualsiasi rapporto con la saggezza, la vecchiaia neppure ci sarebbe. Se solo fossero più fatui, allegri e dissennati godrebbero felici di un'eterna giovinezza. La vita umana non è altro che un gioco della Follia.