Home Dota 2 Boston Major Playoff Day 2 Recap

Boston Major Playoff Day 2 Recap

Digital Chaos vs Team Faceless

GAME 1

                         DC-Radiant                                                                                                           Faceless-Dire

Il primo game della giornata si apre con  la push & pick strat di DC molto simile ad uno dei draft di WG.U di ieri; Faceless decide di combattere il fuoco con il fuoco e seleziona a sua volta una composizione votata al push ma con un teamfight più esplosivo grazie a Tidehunter.

L’early game è una totale vittoria da parte di DC che outplaya Faceless su tutta la mappa distruggendo 4 torri in 13 minuti perdendone solo 2; inoltre Legion Commander riesce a vincere un paio di duel incrementando così il potenziale offensivo di DC.
Come detto in precedenza Faceless ha un grande potenziale in teamfight e lo dimostra intorno al 20esimo minuto ingaggiando e demolendo DC nella mid lane.
Gli americani, però, riescono a sfruttare anche questa brutta situazione a loro vantaggio e decidono di  pushare nuovamente assassinando Shadow Demon con il Duel e, utilizzando la finestra di circa 20 secondi nella quale ravage è in cooldown, prendono il primo set di caserme della partita.
Dopo un pochi minuti W33 interrompe il TP di Jabz permettendo al suo team di pushare 5v4 il secondo set di caserme sigillando la partita.

1-0 DC

 

GAME 2

                         DC-Radiant                                                                                                           Faceless-Dire

In questa seconda mappa DC drafta un teamfight lineup con ottime possibilità di push mentre Faceless decide di andare all in e selezionano un tricore lineup con Sniper ed Enchantress.

L’early game favorisce  il team di Singapore ma, grazie a delle ottime rotazioni da parte di Misery, gli americani rimangono tranquillamente in partita anzi, dopo pochi minuti, sono in testa al grafico del networth. Riconoscendo i propri timing DC inizia a pushare ferocemente le torri di Faceless prima dell’arrivo del Blink Dagger di Centaur che è l’unica possibilità di engage per il team singaporeano; Faceless contrattacca col reveal della suddetta daga vincendo un importante teamfight e difendendo la loro ultima torre T2.
Dopo questo fight DC mantiene una postura più difensiva e cerca un pick o Roshan prima di rischiare il push highground; lo stallo viene rotto dopo una pessima decisione da parte di IceIceice e Jabz che perdono la vita in un fight che il resto del team non aveva intenzione di prendere.
Grazie all’Aegis DC pusha la base di Faceless e demolisce sia il team sia la base forzando il GG con il push successivo.

2-0 DC

 

EHOME vs Team NP

GAME 1

                      EHOME-Radiant                                                                                                           NP-Dire

Nella prima partita EHOME drafta una specie di PTC incentrata su Lycan mentre NP opta per una mid game strat con ottimo potenziale di push grazie all’aura di Beastmaster.

L’early game va in favore di EHOME che riesce ad ottenere farm su tutti e 3 i core ottenendo una rapidissima Blink Dagger mentre il Beastmaster di NP rimane terribilmente povero; inoltre Bane decide di investire in Enfeeble che, se usato su Weaver, lo rende inoffensivo.
Il vantaggio di EHOME aumenta di molto dopo che NP cade nella trappola dei cinesi i quali, dopo aver vinto il fight, si assicurano anche Roshan; il push di EHOME arriva non solo con l’Aegis ma con il Mekanism di Omninight che permette ai cinesi di distruggere il primo set di caserme della partita. Serviranno altri due fight prima che NP si decida a chiamare il GG.

1-0 EHOME

 

GAME 2

                      NP-Radiant                                                                                                              EHOME-Dire

Nel game 2 NP drafta un teamfight lineup puro e semplice mentre EHOME decide di giocare un “vision” lineup, se ne esiste uno, il cui obiettivo è cercare pick e split pushare ma risulta molto debole al naturale 5 man dei canadesi.

Durante l’early game EHOME riesce a trovare qualche kill grazie a Nighstalker ma non rallenta minimamente i timing di NP che iniziano a gruppare e a pushare ogni torre di EHOME; i cinesi non hanno possibilità in teamfight ma ingaggiano i canadesi comunque e vengono pesantemente puniti.
Dopo questa prima fase di push NP decide di farmare fino al prossimo spike e attendono pazientemente un’apertura che sfruttano per prendere Roshan incontestato; con Luna equipaggiata con Aegis e BKB i canadesi riescono a distruggere un set di caserme. NP deve solo attendere i propri cooldown prima di ingaggiare EHOME in un ultimo teamfight e forzare un game 3

1-1 partià

 

GAME 3

                       EHOME-Radiant                                                                                                           NP-Dire

Il draft del game 3 vede EHOME selezionare la classica Luna-SD con Dragon Knight a fare da frontline mentre DC và nella comfort zone di Mirana-Warlock con Naga Siren come assicurazione.

L’early game inizia in maniera splendida per NP grazie a Envy che assassina un corriere in mid lane ma EHOME riesce a creare  diversi pick e a pushare torri nei primi minuti di game in cui NP non ha possibilità di counterpush o di ingaggiare in teamfight.
Dopo gli ingaggi iniziali la partita rallenta e Aui ottiene radiance al 16esimo minuto giusto in tempo per il gank di EHOME nel quale DK e Dark Seer perdono la vita ma forzano tutte le ultimate da parte di NP. Nel tentativo di sfruttare i cooldown dei canadesi EHOME cerca di reclamare Roshan ma vengono devastati dalla combo Fatal Bond-Starstorm che colpisce l’intero team e dona a NP un Aegis of the Immortal.
Dopo la disfatta a Roshan EHOME si trova costretto a cercare di split pushare per rallentare l’assedio di NP che, però, non si fa impressionare e demolisce le caserme bot dopo un semplicissimo fight.
NP non vuole rischiare nulla ed attende il respawn di Roshan prima di procedere ad un altro push highground e, una volta ottenuta l’Aegis, i canadesi preparano il push finale che, dopo un primo tentativo, obbliga i cinesi a chiamare il GG.

2-1 NP

 

AD Finem vs NewBee

GAME 1

                     Ad Finem-Radiant                                                                                               NewBee-Dire

Nella prima mappa di questo quarto di finale NB drafta una full mid game fight comp con OD-Omninight  che assicura un ottimo scaling nel late game; AF invece opta per una composizione simile ma con uno scaling sicuramente peggiore nel late game.
L’early game è un trionfo per NewBee che elimina i core avversari e farma meglio la mappa ottenendo un netto vantaggio di gold. Dopo i combattimenti iniziali la partita cade in uno stallo ed entrambe le squadre sembrano contente di farmare la mappa senza ingaggia gli avversari; la partita si scalda nuovamente intorno ai 24 minuti quando NB forza un fight a roshan nel quale oblitera i greci e reclama l’Aegis.
Anche se protetti dall’egida i cinesi non cercano il push highground ma contrattaccano pesantemente quando AF cerca di attaccare e, sulle di quella vittoria, pusha la base greca dove, dopo un semplice teamfight, costringo Ad Finem alla resa.

 

GAME 2

                     AD Finem-Radiant                                                                                               NewBee-Dire

Nella seconda mappa AF drafta una PTC affidandosi a Morphling per carryare la partita mentre NB  opta per una composizione più aggressiva incentrata sui core: Dragon Knight e Slark.

L’early game favorisce AF che assicura il farm su Puck e Morphling aprendo la mappa anche grazie agli sforzi di Bounty Hunter che snipera tre corrieri in 10 minuti; la risposta di NB sembra mancare e AF demolisce le T2 cinesi e, nonostante un ottimo teamfight, NewBee è costretto alla rotta dall’enorme Morphling di Madara.
Il dominio dei greci continua ma i fight non sembrano riflettere il loro attuale vantaggio e, anche combattendo durante il loro powerspike, rischiano molto durante il push highground dove riescono a distruggere solo una caserma ranged; le speranze dei cinesi vengono distrutte con il push seguente che si conclude in una totale disfatta per NB che è costretto a chiamare il GG.

1-1 parità

 

GAME 3

                     AD Finem-Radiant                                                                                               NewBee-Dire

Il game decisivo di questa serie vede AF selezionare diverse combo “classiche” come Shadow Demon-Mirana e Shadow Demon-Alchemist mentre NewBee opta per un draft completamente in meta tranne per Batrider jungle.

L’early game dei cinesi inizia molto male con la morte del corriere,  di Warlock e di Batrider a causa della trilane aggressiva dei greci a causa di ciò NewBee non riesce a fermare il farm di Alchemist in mid e, nonostante alcune ottime rotazioni, la Radiance viene completata prima dei 15 minuti.
Oltre al successo di Alchemist AF riesce ad uccidere ripetutamente Sand King e Batrider rallentando drasticamente i timing delle Blink Dagger paralizzando il lineup di NB. Per far fronte a ciò Luna  devia dalla build standard e opta per una più orientata al farm ma non sembra poter competere con Alchemist.
I greci mantengo il controllo della partita e l’ancora di salvezza di NewBee rimane il controllo di Roshan ma anche questo viene perso dopo un terribile fight  bot lane al 25esimo minuto.
Con l’Aegis nelle loro mani AF distrugge due set di caserme senza perdere nulla lasciando NB in una posizione disperata che li porta all’eliminazione pochi minuti dopo.

2-1 Ad Finem

 

LGD Gaming vs LGD ForeverYoung

GAME 1

                     LGD-Radiant                                                                                                         ForeverYoung-Dire

 

L’ultimo game della giornata vede LGD draftare una Io strat che deve vincere l’early game se vuole avere delle chance contro il “meta” lineup di LFY.

L’early game risulta molto bilanciato con LGD che prende vantaggio su Shadowfiend mentre LFY riesce a donare qualche kill a Juggernaut.
Dopo i 10 minuti i team iniziano a grupparsi e continuano a ingaggiarsi in piccole scaramuccie vinte un po’ da LGD e un po’ da LFY ma ,a causa dello split push di Io, il team senior prende il vantaggio sia di gold che di mappa.
LGD attende l’arrivo del BKB su Shadowfiend per forzare Roshan e pushare la base di LFY reclamando una caserma ma pagandola a caro prezzo e, a causa delle varie morti durante il push, LFY sembra tornare in controllo della partita e, come volevasi dimostrare, oblitera LGD durante il secondo assedio.
Dopo i due disastrosi fight LGD non riesce più a competere con LFY e si vede costretto allo splitpush che, però, non risulta molto efficace ma impedisce agli avversari di distruggere un intero set di caserme.
Dopo vari minuti LFY riesce, finalmente, ad avvicinarsi nuovamente alla base di LGD che riesce a respingerli solo dopo aver speso ben 4 buyback. LFY ritorna per chiudere la partita dopo aver ripreso l’Aegis e, dopo un lungo fight, Forever Young riesce a distruggere il trono.

1-0 LFY

 

GAME 2

                     LGD-Radiant                                                                                                         ForeverYoung-Dire

GAME 2

Nella seconda mappa LGD seleziona una PTC con Weaver come carry mentre LFY opta per una pick comp classica con Dragon Knight come mezzo di push.

Durante l’early game entrambi i team riescono a trovare qualche pick ma è LGD che riesce a sfruttare meglio la mappa ottenendo un discreto vantaggio sul Dragon Knight di LFY. Nei minuti successivi LGD non rispetta Disruptor e concede varie kill a causa di Glimpse restituendo, in questo modo, parte del vantaggio accumulato.
LGD continua a mantenere il controllo della mappa ma non riesce a controllare i fight che volgono sempre a favore di LFY i quali, però, non sono ancora in grado di prendere il controllo del tempo della partita. Dopo un’altra vittoria LFY sembra voler prendere l‘iniziativa e reclama l’Aegis con la quale riescono ad infrangere la difesa di LGD distruggendo un set di caserme, il push successivo è una semplice dimostrazione di forza che porta LGD ad ammettere la sconfitta.

2-0 LFY

Articolo precedenteBoston Major playoff day 1 recap
Articolo successivoGUIDE AI CAMPIONI DI LEAGUE OF LEGENDS #6: NIDALEE BY ARGENTUUM
Jack of all games, Master of all.