Home League of Legends Esports EULCS Spring split 2017: Pagelloni finali

EULCS Spring split 2017: Pagelloni finali

A pochi giorni dai playoff andiamo a dare i nostri personali voti ai team che hanno partecipato agli EULCS Spring split 2017:


Impossibile scendere sotto il 9 per un team che ha perso l’unico match della stagione (e dell’anno) in Europa solo nell’ultima giornata di campionato. Il vantaggio sui diretti avversari sembra ancora buono e non aver cambiato niente nel roster rispetto alla season scorsa ha effettivamente dato i frutti sperati, anche a livello internazionale sembrano cresciuti. Rimangono i favoriti al titolo come nelle ultime stagioni.


Sulla carta avrebbero dovuto essere la terza/quarta forza in EULCS ma una serie di prestazioni stabili e convincenti hanno scalzato gli avversari diretti chiudendo il campionato con un ottimo 11-2 a solo una lunghezza dalla capolista G2. Durante i playoff non avranno certo vita facile ma la finale è sicuramente alla portata.


Il terzo posto raggiunto è un po’ ingannatorio, dopo le prestazioni ottime ai mondiali 2017 ci si aspettava il definitivo salto di qualità che avrebbe potuto portare il team sulla vetta Europea. Non è stato cosi, sebbene le prestazioni delle ultime settimane siano leggermente migliorate e possono giocarsi ancora tutto ai playoff.


La neopromossa riesce a raggiungere subito il secondo posto nel girone A, seconda solo ai campioni dei G2. Dopo una partenza eccezionale c’è stato un netto calo negli ultimi match, possono comunque arrivare nei primi 4 posti dei playoff senza grossi problemi.


I Fnatic sono riusciti a raggiungere i playoff proprio all’ultima giornata, centrando quindi l’obiettivo minimo proprio allo scadere. Per una squadra storica come loro non possiamo andare oltre al sei, apprezziamo il fatto che abbiano scelto una rosa full Europea ma non possiamo di certo accontentarci di questo risultato. Il cambio del coach darà la scossa necessaria per far bene durante i playoff? Noi crediamo di no.


Dopo la stagione fantastica vissuta dai giovani ragazzi degli Splyce, culminata addirittura con la qualificazione mondiale, ci si aspettava onestamente di più. Le potenzialità di una squadra “nuova” che si presenta cosi prestante già dalla prima apparizione in Serie A erano davvero altissime, purtroppo non abbiamo visto quell’evoluzione sperata. Wunder rimane una belva ed è su di lui che verteranno le strategie dei Giallo Neri.


Hanno perso i playoff all’ultimo respiro dopo una stagione molto deludente. La rosa a loro disposizione però non era certo considerata tra le migliori, si salvano per un’altra stagione in modo comunque meritato.


Iniziamo con le note dolenti, 2 vittorie ed 11 sconfitte, ultimo posto nel girone A. Bilancio tremendo per i ragazzi “spagnoli” dei Giants che faticheranno molto a mantenere il loro slot, i Fnatic Academy sembrano davvero in forma. Noi tifiamo vivamente per loro, vista la presenza nel secondo team del nostro Jizuke.

Viste le pessime prestazioni di Origen e Giants riescono a salvarsi facendo anche solo 3 vittorie in tutto il campionato, naturalmente con le dirette avversarie. Avranno la possibilità di sistemare la rosa per il prossimo split.


Se fosse possibile rifileremmo agli Origen ed a Xpeke un bello Zero. La rosa presentata ad inizio stagione era davvero pessima, le prestazioni ancora più imbarazzanti. Xpeke che deve tornare per la centesima volta sul rift a “salvare” la patria. Tutti i team avversari visto la loro scarsezza si sono permessi di trollpickare o di provare strategie “particolari”. Un pacchetto completo da 1 in pagella, speriamo che sia la fine per loro e che la retrocessione questa volta non venga scampata in nessun modo.


Articolo precedenteAggiornamento di Hearthstone – 4 Aprile
Articolo successivoModifiche alla modalità ARAM
Se i mortali si guardassero da qualsiasi rapporto con la saggezza, la vecchiaia neppure ci sarebbe. Se solo fossero più fatui, allegri e dissennati godrebbero felici di un'eterna giovinezza. La vita umana non è altro che un gioco della Follia.