Home League of Legends Guide HOT PICKS LEAGUE OF LEGENDS #10: Gunblade Leblanc

HOT PICKS LEAGUE OF LEGENDS #10: Gunblade Leblanc

Dopo i pesanti nerf ricevuti LeBlanc ha passato un breve periodo nel dimenticatoio ma adesso sembra ritornata alla carica con una nuova build basata interamente sul single target burst ed un possibile bug presente nel suo kit.


COME SI GIOCA


Rune: Ability Power Quints, Magic Penetration Reds, Flat Armor Yellows, 3x Flat Magic Resist Blues, 6x Scaling Cooldown Reduction
Masteries: 12-18-0, Thunderlord Masteries
Abilità: Q, W, E poi priorità a: R > Q > W > E
Summoner Spells: Flash + Ignite
Starting Items: Doran’s Ring + Potions
Core Items: Hextech Gunblade, Sorcerer’s Boots, Lichbane, Void Staff, Rabaddon’s Deathcap, Zhonya’s Hourglass


PERCHE’ FUNZIONA


Per comprendere la forza di questa build è necessario sapere che quando LeBlanc utilizza Mimic ella evoca una copia per pochi attimi, questa non dovrebbe causare danni ma, invece, i suoi AA attivano sia la passiva del Revolver che della Lich Bane, è quindi importante utilizzare il comando Alt-Tasto Destro subito dopo che si ulta per forzare la copia ad attaccare; questo funziona solo con la copia creata da mimic e non con quella di Shadow of the Rose.
Oltre a questo glitch la Gunblade permette a LB di avere un sustain infinito dato che il rimbalzo della Q sui minion è considerato una spell a bersaglio singolo e quindi ritorna il 33% del danno fatto come vita permettendo trade più rischiosi in quanto è possibile recuperare molta vita senza recallare; inoltre lo slow dell’attiva è molto utile per colpire e bloccare i nemici con la chain rendendolo quindi un oggetto estremamente utile a questo champion.


POTENZIALI SVANTAGGI


Ovviamente ci sono diversi downside in questa build il primo è il dover sedere su una Cutlass mentre si racimolano i gold per chiudere la Gunblade stessa mentre il secondo è rappresentato dalla lentezza con cui scala dato che sono necessari 2 oggetti per avere un’assasination pulita sulla maggior parte dei bersagli.
Inoltre la build non cambia il kit di LeBlanc che rimane ottimo per piccole Skirmish o gli 1v1 ma rimane estremamente difficile da usare in teamfight dove è molto difficile trovare il tempo per completare la full combo su un bersaglio.


 PARERE di OP KOOIJI


LeBlanc è sempre stata in meta dato che i suoi danni venivano dalla passiva e non dalle spell generiche, la Gunblade riesce a chiudere il gap creato dai nerf ed il sustain aiuta molto il suo stile di gioco aggressivo, come se non bastasse l’AD aggiunto sinergizza molto bene con questo champion che tende ad utilizzare molti attacchi base durante la sua combo. Il suo vero problema si vede nel late game dove è necessario trovare pick ed evitare i 5v5 dove utilizzare un personaggio del genere risulta molto frustrante in compenso con un buon early game è possibile snowballare la partita da soli.


CONCLUSIONI


Per concludere LeBlanc è in una buona posizione sia per l’ambiente competitivo che per la soloq: nel primo caso una squadra coordinata può creare più facilmente l’ambiente caotico nel quale questo campione dà il meglio di sé, mentre nella soloq è la scoordinazione della squadra avversaria a creare un’ambiente favorevole a questo champion. Il lato positivo è che, adesso, non è più nello stato di pick or ban che la caratterizzava un po’ di tempo fa ma è mutata in un pick situazionalmente forte .