Home Fifa cn Outplayed x – Le Origini

[Fifa Pro Club] cn Outplayed x – Le Origini

Dopo aver finalmente annunciato la collaborazione con il Team Cosa Nostra (che d’ora in poi prendera’ il nome di cn Outplayed x) come nostro rappresentate su FIFA Pro Club, abbiamo avuto il piacere di intervistare Marco, detto cn Mosho 11, fondatore del club, il quale ha risposto ad alcune nostre domande sulle origini del club e sul percorso che gli ha portati fino ad oggi.

Ciao Marco, innanzitutto grazie di dedicarci qualche minuto del tuo tempo per raccontarci la vostra storia.
La nostra prima domanda é la seguente: come e quando é nato il club?

Il club nacque quasi per caso, circa 2 anni fa.
Dopo l’uscita in blocco da parte di alcuni di noi da un club storico della modalita’ (Fifa Gemini) dove ci trovammo molto bene, andammo a provare in alcuni altri club già formati,
senza però riuscire a trovare un ambiente che soddisfasse le nostre aspettative.
Da lì, la pazza idea di provare a formarne uno tutto nostro.

Caspita, di certo formare una squadra da zero non deve essere facile! Com’é stata formata la prima rosa?

Se penso alla prima rosa mi viene da sorridere, eravamo per lo più amici che sapevano solo giocare a fifa e nella modalità Pro Club.
Con un’esperienza gestionale praticamente inesistente e un numero basso di giocatori le aspettative non erano alte e la mole di lavoro era molta, ma grazie alla passione siamo riusciti a coinvolgere nuovi e vecchi amici nel nostro progetto.
Alcuni dei nuovi ragazzi erano anche senza esperienza di gioco ma in poco tempo vennero fuori tutte le doti dei singoli e ci si rese conto che avremmo potuto fare molto bene.
Tutto sommato direi che è stata la partenza di una bella avventura.

C’é per caso uno stile di gioco che avete cercato di esprimere sin dall’inizio?

Certamente.
Ci siamo ispirati sin dal primo giorno ad un tipo di gioco che nasce in Spagna, il Tiki Taka.
È uno stile di gioco che prevede passaggi continui tra i vari giocatori, con pochi tocchi e scambi rapidi, che porta ad un possesso di palla prolungato, il quale permette di avere il controllo sugli avversari.
Possiamo dire senza alcun dubbio che questa è la nostra idea di gioco.

Quali sono state e come sono andate le prime competizioni?

La primissima competizione a cui partecipammo fu il campionato organizzato da G4F, dove partimmo ovviamente dalla lega minore, la Serie C.
Fu un campionato pieno di alti e bassi, ma essendo per molti la prima esperienza (chi come capitano chi come da giocatore) penso fosse inevitabile.
La cosa sorprendente fu che comunque, contro ogni probabilità, già alla prima stagione conquistammo la promozione nella lega superiore attraverso i Playoff, la Serie B.

Di certo questo dev’essere stato motivo di grande soddisfazione! Quali sono stati altri bei momenti del percorso che vi ha portati fin qui?

I momenti più belli sono quelli in cui si vince.
È stata molto emozionante appunto la serata dei Playoff che ci vide segnare al 90° minuto il gol del vantaggio che ci portò in Serie B.
Fu davvero bello vedere che il percorso intrapreso portò sin da subito dei buoni risultati.
Altri momenti da ricordare sono sicuramente la vittoria del campionato di Serie C1 giocato sul portale Fvpa.Net, la vittoria della TIN Cup (torneo tutto in una notte) organizzato da G4F e la finale giocata recentemente contro gli Empoli per il torneo “Road to Fifa 18” di Fvpa-esport.com.

Quali sono stati invece i momenti piu’ buii di questo percorso?

Il momento più buio in assoluto penso sia stato il ritiro su Fvpa.Net, per problemi avuti con gli Admin.
Sostanzialmente hanno voluto seguire un regolamento del tutto discutibile che portò al regalare ai nostri avversari la bellezza di 12 punti a poche giornate dal termine.
Pensare che lasciammo quel torneo da primi in campionato nella Serie B con quasi la certezza di vincerlo, e con una sola sconfitta in ben due stagioni (oltre 40 match disputati).
Quello fu davvero un brutto colpo per il morale.

Passiamo invece a tempi più recenti, ci puoi raccontare com’é nata la collaborazione tra voi e Outplayed?

Certamente! Tutto inizio’ pochi giorni dopo aver disputato il torneo “Road To Fifa 18” organizzato da FVPA-Esport, con un tentativo di contatto da parte di awaKing, che aveva seguito il torneo in streaming.
Fu così organizzato un incontro virtuale su TeamSpeak, e fummo immediatamente colpiti dalla preparazione e la professionalita’ di Outplayed.
Dopo un breve periodo di consultazione abbiamo dunque deciso di gettare le prime basi per la collaborazione, che giorno per giorno ha preso piede.

Quali sono quindi i vostri obbiettivi per le stagioni a venire?

Il nostro obbiettivo principale é sempre stato e sempre sarà quello di esprimere un bel gioco.
Ovviamente quando riesce, i risultati in campo diventanto una piacevole conseguenza.
In tutta onestà devo ammettere che si può dire che abbiamo sempre giocato per divertirci, ma siccome ci si diverte di più quando si vince, é sensato dire che giochiamo per vincere.

Grazie mille Marco, penso che per il momento sia tutto ciò di cui abbiamo bisogno!
Cogliamo l’occasione per augurarvi buona fortuna per questa nuova avventura!

Grazie a voi della fiducia che state riponendo in noi, speriamo di poterla ripagare immediatamente con dei buoni risultati!

Alla prossima!