Home League of Legends Guide HOT PICKS LEAGUE OF LEGENDS #19: Full Crit Korean Xin Zhao

HOT PICKS LEAGUE OF LEGENDS #19: Full Crit Korean Xin Zhao

Di recente ha iniziato a spopolare in Korea, tra i migliori giocatori di Xin Zhao, un nuovo modo di giocarlo che in realtà è stato utilizzato anche nel nostro continente, perlopiù in partite for fun. Tuttavia in un certo senso, i giocatori che lo hanno provato,  hanno avuto l’occhio lungo data la mole di players di alto livello che stanno racimolando un successo dopo l’altro utilizzandolo ormai da qualche settimana; è ovvio che non tutti saranno in grado di giocarlo e probabilmente molti falliranno nel tentativo di farlo, ma sarà nostra premura darvi qualche dritta per evitare, ai limiti del possibile, che questo accada.

Evocatori ed evocatrici, oggi ho il piacere di introdurvi Crit Xin.


COME SI GIOCA

Rune:

 

Ramo Stregoneria (principale):

Scatto Fasico: non sarà difficile attivarlo dato che sinergizza molto bene sia con l’attack speed che otterrete dalla vostra build; permette di fuggire dopo aver portato a casa una kill o di inseguire il nemico che non siete riusciti ad uccidere in un primo momento per poi dargli il colpo di grazia. Inoltre la velocità di movimento vi darà anche la possibilità di usare la vostra Carica dell’Audace (E) anche per ingaggiare, dato che nonostante sia il vostro unico gap closer avrete questa runa a permettervi di chasare in caso di necessità.

Sferra dell’Annullamento: utilissima per evitare il burst dei propri avversari con abilità che infliggono danni magici; sicuramente tra le scelte migliori dato che i vostri oggetti non vi daranno molte difese, quindi un aiuto del genere si rivelerà decisivo in molti casi.

Celerità: sinergizza eccellentemente con Scatto Fasico (vi garantirà un grande aumento dei danni) e soprattutto vi permetterà anch’essa di muovervi verso il team nemico con più velocità, inoltre darà un grande aiuto per spostarsi nell’intera mappa.

Camminare sull’Acqua: probabilmente avrete ormai capito quanto la movement speed sia essenziale per sfruttare al meglio le peculiarità di questo stile di gioco, questa runa vi darà una ulteriore spinta in più fornendovi una piccola quantità in più di danni.

 

Ramo Precisione (secondario):

Trionfo: il sustain non è certamente il punto forte di questa build, infatti il vostro unico modo di recuperare qualche punto salute sarà sfruttare la passiva di Xin, con Trionfo avrete la possibilità di riprendervi dopo un’uccisione e di trarne qualche guadagno in più.

Leggenda: Alacrità: darà un maggiore boost per quanto riguarda la velocità d’attacco, essenziale per portare a segno qualche AA in più, e perché no, anche qualche critico; alternativamente è possibile utilizzare Colpo di Grazia, che invece vi fornirà buoni danni in più contro campioni nemici la percentuale di HP sotto al 40%.

 

Ramo Dominazione (secondario alternativo):

Impatto Improvviso: da usare attivandolo grazie alla E di Xin Zhao, vi darà un motivo in più per ingaggiare mediante essa, ma potrebbe rivelarsi anche uno svantaggio se usata nei momenti sbagliati.

Lume Zombi: non di eccessiva importanza, ma vi aiutare a portare al vostro team dell’utility, ricordate che siete pur sempre dei jungler, la visione è importante.


Abilità e build:

Abilità: i primi 3 punti sono da mettere rispettivamente sulla E (Carica dell’Audace), sulla W (Il Vento diventa Fulmine) ed infine sulla Q (Triplo Colpo dell’Artiglio). Successivamente si portano al massimo R (Mezzaluna Difensiva) >W>E>Q.

Incantesimi dell’Evocatore: Punizione (Smite) e Flash, in alternativa Punizione e Spettralità.

Oggetti Iniziali: Machete del Cacciatore (Hunter’s Machete) e Pozione Ricaricabile (Refillable Potion).

Build Finale: Sciabola del Soldato (Gemma del Guerriero), Pugnale di Statikk, Gambali del Berserker, Frammento d’Infinito, Danzatore Fantasma e Angelo Custode (oppure le Fauci di Malmortius, a seconda del team nemico).


PERCHE’ FUNZIONA

Danni altissimi e stabili:

La build, così come gli effetti secondari delle rune scelte, mirano completamente all’infliggere la maggiore quantità possibile di danni in tempi brevissimi; la sua passiva (ossia ogni tre attacchi, quest’ultimo infligge danni bonus e lo cura) sinergizza perfettamente con la sua altissima probabilità di critico, portando i suoi danni ad un eccellente livello, spesso addirittura inaspettato. Non essendo dipendenti dalle sue abilità, bensì dai suoi attacchi base, non avrete momenti nei quali vi ritroverete con le mani in mano (come accade per molti maghi dopo aver utilizzato la propria combo).

Mobilità per ingaggiare, seguire e muoversi nella mappa:

Considerando tutti gli elementi che influiranno sulla sua velocità di movimento si può facilmente arrivare alla conclusione che gli spostamenti nella mappa saranno quasi immediati e vi permetteranno di intervenire in molte situazioni (sgradevoli e non) da cui sarà possibile ottenere qualche obiettivo, soprattutto durante l’early game, durante il quale anche se non al massimo della propria forza, il vostro Xin Zhao se otterrà delle uccisioni avrà un’enorme spinta in più. Inoltre, come precedentemente detto, l’alta mobilità vi permetterà di utilizzare con meno rischi la vostra E (Carica dell’Audace), ma se usata in modo troppo sconsiderato potrebbe costarvi una kill o potrebbe anche negarvi la possibilità di fuggire dai nemici in caso di necessità (non potendola utilizzare su minion o dei mostri della giungla).

Divertente da giocare:

Al contrario di alcuni altri HotPicks che vi abbiamo presentato in questa rubrica, Crit Xin si è rivelato molto divertente da giocare grazie ai suoi ingenti danni sarete in grado di oneshottare la maggior parte dei carry (anche con poche kills, basteranno un paio di items) e dati i rischi che correrete per farlo sarà necessario pensare ai rischi prima di agire, portando il gameplay ad un livello non troppo facile. Inoltre praticamente tutti i game saranno molto frenetici, dato che questa è esattamente l’idea che si trova dietro a questa particolare build; tuttavia saranno meno divertenti le partite in cui non sarà possibile arrivare ai campioni nemici più fragili senza troppi sforzi.

Ottimo se il team nemico è sprovvisto di tank…:

Questa build è pensata per ridurre in brandelli qualsiasi cosa si muova (se sprovvista di molte resistenze) e da la possibilità di carryare anche da soli una partita se si riesce a portarla a termine prima del late game. Un team di campioni squishy sarebbe l’ideale da fronteggiare, in molti casi sarete in grado di infliggere più danni di ogni altro campione, quindi presi singolarmente non saranno un problema; se vi ritroverete costretti a fronteggiarne più di uno sarà necessario probabilmente l’intervento di almeno un componente del vostro team.

 


POTENZIALI SVANTAGGI

… Pessimo se nel team nemico sono presenti più tank:

Se la squadra nemica comprende un solo tank sarà comunque spesso possibile riuscire nell’intento di portare a casa qualche uccisione dato che non avrà la possibilità di proteggere l’intero team (tuttavia campioni come Alistar o Rammus vi causeranno particolari problemi anche da soli), ma in caso di molteplici campioni resistenti non sarà conveniente effettuare questo pick, infatti è consigliato utilizzare Crit Xin esclusivamente se non sarete tra i primi a scegliere il proprio champion, data la facilità con il quale può essere contrastato.


CONCLUSIONI

Questo pick arrivato direttamente dalla Korea (e ormai utilizzato qualche volta anche nelle altre regioni) nelle mani giuste ha sicuramente un enorme potenziale, tuttavia ha un carattere molto situazionale e se usato nelle occasioni sbagliate vi garantirebbe una sconfitta accompagnata molto probabilmente da una certa quantità di flame, al contrario se riuscirete a sfruttarlo al meglio vi sarà possibile portare la partita a casa anche da soli.

Articolo precedente#babybaychallenge, l’hashtag targato San Francisco Shock
Articolo successivoThis week in EU LCS #5
Mangiatore professionista di kebab, nato dalla tempesta, padre dei draghi, main Riven e ancora in attesa della propria lettera da Hogwarts. Un nerd a 360 gradi appassionato di letteratura (specialmente fantasy), serie TV, anime e, ovviamente, videogiochi.