Home OverWatch BEAT Gaming organizza il primo torneo italiano di Overwatch per beneficenza

BEAT Gaming organizza il primo torneo italiano di Overwatch per beneficenza

28 Marzo ore 20.30, save the date: verrà trasmesso su Twitch un evento unico in Italia, un torneo competitivo organizzato dall’associazione sportiva dilettantistica BEAT Gaming, che farà gola a tutti gli appassionati di Overwatch. Il motivo è presto detto, perché non è certo un torneo qualunque, ma il primo torneo italiano 6v6 dell’FPS di casa Blizzard organizzato per beneficenza.

L’evento

Otto tra le maggiori multigaming italiane si sfideranno senza esclusione di colpi, in un bracket a eliminazione diretta, in nome della solidarietà e del divertimento. Qlash, HellGaming, Firewall Gaming, Unique, Esox Multigaming, Manguste eSports sono solo alcuni dei nomi che BEAT Gaming ha coinvolto in questo ambizioso progetto, per raccogliere fondi da donare all’associazione “Noi da Grandi” di Empoli, che dal 2008 si occupa di creare un dialogo costruttivo tra istituzioni e la realtà associativa, legata alla disabilità, con l’obiettivo di lavorare all’indipendenza e all’autonomia dei ragazzi seguiti. Il torneo vedrà anche la presenza di grandi ospiti, che interverranno tra un game e l’altro per intrattenere e divertire gli spettatori. Sarà possibile, durante tutta la serata, donare direttamente tramite Twitch.

L’intento è quello di legare a un evento esport “ for fun” un significato molto più grande, sensibilizzandosi verso un tema di cui spesso di parla, ma non sempre nel modo corretto. BEAT Gaming, che fa della sana competizione, della condivisione e del rispetto i valori alla base di ogni propria attività associativa, non vede l’ora di poter dare il proprio contributo alla causa. Overwatch più di tutti è il gioco che più si presta a trasmettere messaggi di questo tipo, visto che spesso Blizzard ha citato positivamente la diversità e lo spirito di collaborazione presente nella storia che tutti conosciamo.

“Vogliamo coinvolgere tutti, l’esport è libertà”

«Nell’idea di futuro di BEAT non è escluso nessuno, il divertimento è per tutti. Questo è solo l’inizio, nei prossimi mesi ci piacerebbe avere la possibilità di rendere partecipi, tramite le nostre iniziative, anche i soggetti delle nostre donazioni. Ci crediamo!» dichiara Simona Niccolini, presidentessa di BEAT Gaming, che parla dei progetti dell’associazione e anche di “Noi da Grandi”. «BEAT vuole creare La struttura per far sì che chi si vuole approcciare e dedicare al mondo videoludico possa farlo in sicurezza, in armonia e con sano divertimento. L’equilibrio psico-fisico è un obiettivo fondamentale da raggiungere per qualsiasi sportivo o esportivo, questo è il valore aggiunto che portiamo nei nostri fatti e nelle nostre parole. In “Noi da Grandi” ci hanno dato fiducia, non è facile credere in progetti ed iniziative futuristiche. Loro lo hanno fatto e questo è il nostro ringraziamento.»

Quindi Mercoledì 28 Marzo, ore 20.30, tutti collegati sul canale Twitch di BEAT Gaming per una buona causa!

Articolo precedenteThis week in EU LCS #10
Articolo successivoI New York Excelsior si confermano campioni dello Stage 2