Home Tornei League of Legends PG Nationals PGNP Road to Cinecittà World – Prologo: Atto II

PGNP Road to Cinecittà World – Prologo: Atto II

Dal ventisette maggio inizierà la rincorsa a un posto per le finali del summer split dei PGNP che si terranno a Cinecittà World. In questo prologo, diviso in tre parti, andremo a conoscere tutti i team che si affronteranno nella competizione.

ATTO II: I RIVOLUZIONARI

Tre squadre che hanno combattuto fieramente nello scorso split, ma che hanno concluso la propria esperienza con l’amaro in bocca. Adesso sono pronte a ripartire e lo fanno rivoluzionando i propri roster.

 


OUTPLAYED

INTRODUZIONE

Team entrato nella scena competitiva italiana nella seconda stagione di Lega Prima. Fin da subito si afferma come principale rivale del Team Forge, ma nonostante riesca a conquistare più e più volte la finale di tutte le competizioni principali nel momento più importante ogni volta cade rovinosamente di fronte ai rivali sardi; 0-3 nella finale di Lega Prima stagione due, 0-3 nella finale del winter split di EIC 2017 e 1-3 nella finale dello spring split di PGNP. Nella finale della stagione tre di Lega Prima finalmente riesce a spezzare la maledizione Team Forge battendoli per 3-1 e conquistando il primo titolo. Adesso riparte la sfida agli eterni rivali con un roster rinnovato per 3/5, riusciranno a mantenere fede ai propri livelli e ottenere il tanto agognato posto in Europa?

ASPETTATIVE

Dopo un 2018 iniziato alla grande il team ha deciso di lasciare andare Shadow e Orome che hanno attirato su di loro sirene irrinunciabili. A sostituirli Demon, storico jungler del competitivo italiano, (ex NEXT Gaming, Team Qlash e iDomina eSports) e Weizor top laner svedese attualmente nella top 20 della classifica challenger e che ha già fatto soffrire i Forge nei recenti European Masters. L’ultimo cambio è nel ruolo di ADC nel quale ProxeYY è stato sostituito da Bullet giocatore polacco ex ProXima Gaming, team con il quale si è distinto nell’ ESL Mistrzostwa Polski finendo la stagione con il sesto KDA più alto della competizione (4.38) .

Sicuramente questa squadra non la si può considerare indebolita rispetto alla scorsa edizione nonostante gli addii di Orome e Shadow. DrMatt, Brizz e Demon hanno già giocato insieme nei Next Gaming e compongono una solida spina dorsale sulla quale poggiare due giocatori come Weizor e Bullet, che sembrano avere le carte in regola per imporsi fin da subito nella scena.  L’obiettivo non può che essere la vittoria finale, ma sarà abbastanza forte mentalmente questa squadra nei momenti clou?

PLAYER DA TENERE D’OCCHIO

Demon è il giocatore da tenere d’occhio in questa squadra. I recenti cambi nella giungla che favoriscono lo snowball nei confronti del jungler nemico, uniti alle sue indiscutibili doti meccaniche, potrebbero rendere questo giocatore il perno principale del motore degli Outplayed. D’altronde già ai tempi dei Next, e in particolare con gli iDomina, questo giocatore ha dimostrato quanto singolarmente può influire in una partita e adesso che si è ricongiunto con i suoi vecchi compagni non si può che aspettarsi grandi cose da lui.


IDOMINA ESPORTS

INTRODUZIONE

Gli iDomina fanno rima con costanza. Squadra da sempre nel competitivo italiano e che raramente la si è vista fuori dalle prime quattro posizioni, ma allo stesso tempo sembra che non riesca a fare quel salto di qualità necessario per portarsi a casa un trofeo. Anche nello spring split di PGNP il team non ha deluso le attese e in semifinale ha dato vita, insieme ai Forge, alla serie più bella dell’anno (almeno per il momento) nonostante l’abbia visto uscire sconfitto. Riusciranno in questo summer split gli iDomina a spezzare la maledizione della costanza senza gloria?

ASPETTATIVE

Dopo un periodo in cui hanno mantenuto stabile praticamente tutto il roster a prescindere dai risultati, tranne la giungla,  per questo summer split gli iDomina decidono di presentarsi con un roster rinnovato per 3/5 e insolitamente non 100% italiano. Salutano la compagnia ForsakenChina (sarà sub), Tsuzume e Demon. A sostituirli arrivano due giovani polacchi Raven e Zwyro. Il primo è un top laner, ex ProXima Gaming (team arrivato nei playoff del campionato polacco equivalente ai PGNP), mentre il secondo è un Mid Laner, ex Egamink E-sport. A completare il roster dei nuovi arrivati c’è Lazuriel, che agirà nella giungla. Giocatore molto conosciuto nella scena sia per la sua capacità di giocare praticamente in ogni ruolo, sia per il suo carattere non facile da gestire (ultimo caso a Gennaio con l’allontanamento dai ESC Omega Gaming). Riusciranno gli iDomina a domarlo?

Completano il roster la duo bot Rharesh e Horizon. Ormai i due sono diventati un sinonimo di consistenza e compongono sicuramente una delle bot lane migliori all’interno del torneo.

Sicuramente questo è un roster molto competitivo e che può entrare nuovamente nella top 4, ma la perdità della caratteristica del roster completamente italiano potrebbe causare inizialmente dei problemi di comunicazione e la perdita di qualche partita di troppo. Tutto ciò potrebbe portare a un seed scomodo nei playoff e una conseguente strada in salita verso la tanto ambita gloria.

PLAYER DA TENERE D’OCCHIO

Horizon è da ormai tanto tempo uno dei migliori support in circolazione in Italia, sebbene venga notato da pochi. Tiene ottimamente la lane e nel mid-late game riesce sempre ad essere incisivo. Adesso che inizia una nuova era in casa iDomina è lui a dover prendersi la squadra sulle spalle insieme al suo fedele compagno Rharesh.


5 HYDRA ESPORT

 

INTRODUZIONE

Team nato da poco più di un anno e che, fino a qualche mese fa, si era affacciato nella scena partecipando solamente a qualche qualifier e a Lega Seconda. Entrato a sorpresa nello spring split di PGNP non ha sfigurato per tutta la competizione. Anzi, forse ha lasciato i playoff con l’amaro in bocca per aver perso i quarti di finale non tanto per una mancanza di abilità, ma piuttosto per una mancanza di esperienza. Questo problema per l’idra a cinque teste potrebbe riproporsi anche in questo summer split, infatti presentano un roster completamente rinnovato e con qualche elemento non proprio esperto della scena.

ASPETTATIVE

Difficile dare un pronostico su questa squadra dati i molti volti nuovi presenti nel roster. La garanzia sicuramente è Diuk; support, ex giocatore del Team Co-Hop con il quale raggiunse le semifinali della prima stagione di Lega Prima e partecipante con gli Italian Superstars al RedBullFactions 2017. Altro giocatore d’esperienza all’interno del team è Occlumats, anche lui ex Co-Hop, ma che pare partire dalla panchina in favore di Demi, giocatore ex dell’accademy degli iDomina.

Completano il roster: Hunti, jungler ex Hybrid eSports Club, Feint, mid laner, e Nuokki adc.

Probabilmente questa squadra si giocherà il sesto posto con Racoon e Cyberground Gaming, ma molto dipenderà da quanto velocemente questa squadra completamente rinnovata riuscirà ad amalgarsi bene.

PLAYER DA TENERE D’OCCHIO

Diuk è l’uomo con più esperienza all’interno del competitivo italiano, nel roster titolare, e in passato ha dimostrato di sapere come fare a carriare delle partite con determinati pick. Probabilmente non sarà a fine stagione la stella che brillerà di più all’interno del team, ma almeno all’inizio è l’uomo che dovrà guidare i suoi compagni all’interno di questa giungla inesplorata chiamata PGNP.


 

Appuntamento al prossimo articolo con il terzo e conclusivo atto del prologo della Road to Cinecittà Worlds.