Home League of Legends Esports Intervista alla nazionale Coreana di League of Legends: Faker

Intervista alla nazionale Coreana di League of Legends: Faker

Il 7 giugno i membri della squadra nazionale coreana si sono riuniti per partecipare ai preliminari del torneo di League of Legends per i giochi asiatici del 2018 a Giacarta-Palembang. Inven Global è riuscita ad intervistare tutti i partecipanti, noi vi proponiamo le loro brevi interviste divise per ruoli.



I sei giocatori scelti sono:

Kiin
Peanut
Score
Faker
Ruler
CoreJJ


Ora è il turno di Faker (SKT):

D. Come ci si sente ad aver avuto la possibilità di esibirsi nei preliminari dei Giochi asiatici?

È davvero una novità per me esibirsi in una squadra nazionale. Sento anche il peso della responsabilità.

Q. Il tuo Elo in soloQ è molto alto in questi giorni. Come valuteresti la tua condizione attuale?

Sto facendo bene in solo, ma il gioco competitivo e la soloQ sono due sistemi molto diversi. Penso che avremo una risposta più precisa sulla mia condizione quando arriverò li e giocherò i primi game.

Q. Stai giocando con alcuni compagni. Come procede il lavoro di squadra finora?

Penso che non ci vorrà molto per creare la sinergia per il lavoro di squadra, quindi non sono preoccupato.

Q. Ti piace l’uniforme della nazionale?

Penso che sia davvero carina.

D. Qualche ultima parola sui preliminari dei Giochi asiatici?

Stiamo facendo del nostro meglio per superare i preliminari. In seguito, il nostro obiettivo sarà vincere la medaglia d’oro, quindi faremo del nostro meglio per offrire una buona prestazione ai fan. Grazie


 

Articolo precedenteCosa sta succedendo in botlane? Patch 8.11
Articolo successivoGli SK Gaming tornano su League of Legends
Se i mortali si guardassero da qualsiasi rapporto con la saggezza, la vecchiaia neppure ci sarebbe. Se solo fossero più fatui, allegri e dissennati godrebbero felici di un'eterna giovinezza. La vita umana non è altro che un gioco della Follia.