ESL VODAFONE CHAMPIONSHIP: I Vincitori finali

Il 15-16 Dicembre nella splendida cornice del Teatro Vodafone a Milano si sono concluse nel finalissime dell’ESL Vodafone Championship 2018 Winter split.
Ben 4 titoli proposti e 34 giocatori si sono spartiti i 30.000 euro di montepremi, giornata da record che ha concluso un’annata Esport davvero molto entusiasmante.
Alla fine possiamo dire che hanno vinto tutti i team favoriti, o quasi, alla vigilia. Il Sabato sono scesi in campo CSGO e League of Legends per poi passare alla Domenica con Clash Royale ed il main event di Rainbow Six. Oltre ai team competitivi si sono alternati sul palco anche molti influencers che hanno condito la fittissima scaletta degli eventi.


COUNTER STRIKE

Il Sabato si sono sfidati GameZone e RisingNote che avevano concluso la stagione regolare rispettivamente al primo e secondo posto. I GameZone sono stati ripescati dopo la squalifica dei bravissimi LevelOne però in difetto regolamentare che ne ha sancito l’eliminazione, i Rising Note invece hanno vinto la loro semifinale contro gli storici campioni in carica del Team Forge.



La finale di CSGO regala sempre moltissime emozioni, segnale che anche se in Italia non è il gioco più seguito, a differenza del resto del mondo, anche la nostra community ed in generale il pubblico italiano apprezzano questo incredibile gioco. La vittoria va ai GameZone che dall’oblio vanno direttamente alla Gloria grazie ad un 16-9 convincente nella prima mappa ed una seconda mappa Dust2 invece decisamente più sofferta che però vede il team di Simoz e compagni avere la meglio per 16-14.
In un torneo cosi equilibrato tutti avrebbero meritato di poter alzare quella coppa, questa volta sono stati i GZ a portarsi a casa il trofeo ed a concludere il ciclo di vittorie del Team Forge.



LEAGUE OF LEGENDS

La finalissima di League of Legends ha visto affrontarsi gli Outplayed e gli Idomina, finale atipica dopo ben 9 finali differenti negli ultimi anni. Gli Outplayed hanno incontrato i Cyberground sorpresa del torneo nelle semifinali, gli Idomina invece i MOBA ROG protagonisti di un buon campionato.



Gli Outplayed partivano con tutti i favori del pronostico non avendo perso nemmeno un game in tutta la stagione in lan con questo roster, dopo 3 trofei vinti non avrebbero lasciato sicuramente lasciato il possibile poker nelle mani degli ID molto facilmente. Tuttavia sono proprio gli Idomina che iniziano nel migliore dei modi e con uno splendido Game 1 rischiano quasi di vincere, in vantaggio per tutta la fase iniziale poi dopo qualche errore vengono soverchiati dall’esperienza degli OP. Il secondo game invece è molto meno combattuto e regala il quarto trofeo stagionale agli Outplayed, prima di loro non ci era mai riuscito nessuno.



CLASH ROYALE

La novità della stagione di ESL è stata Clash Royale che ha riportato i giochi 1v1 nella piattaforma torneistica dopo la prima edizione. Primo gioco mobile ad essere supportato che, complice del successo mondiale, è diventato uno dei simboli del settore e protagonista in Europa per il gioco competitivo.


Alla finalissima si sono qualificati Darkbull degli Outplayed (rank#1), Blackmamba99 dei Cyberground (rank#2), Pasti dei Mkers (rank#3) e Baazar dei Mkers (rank#4). Malgrado la classifica finale del torneo online fosse stata dominata dai primi due, gli equilibri trai 4 giocatori era decisamente sottilissimo. Tutti e 4 i players avevano un buon motivo per essere considerati i possibili favoriti, tuttavia il giocatore Pasti aveva vinto poco più di un mese fa il campionato italiano MEO di RedBull in finale con Darkbull ed era considerato leggermente in vantaggio sugli altri. Nel Winner Bracket ci arrivano proprio Pasti e Darkbull, sebbene la sfida di fosse conclusa con la vittoria di Darkbull il match decisivo è stato rifatto per un problema tecnico accusato da Pasti che era comunque apparso in netta difficoltà. Il rematch viene giocato con gli stessi deck togliendo il fatto sorpresa ed andando a premiare il pur bravissimo Pasti. Dal loser bracket poi si è fatto strada Baazar che ha raggiunto in finale il compagno di squadra che grazie al vantaggio acquisito dal winner bracket si porta a casa anche questo trofeo dopo delle grandissime giocate.


RAINBOW SIX

A chiudere questo weekend spettacolare di tornei è stata la volta di Rainbow Six dove si sono affrontati gli Outplayed e gli End Gaming. Gli OP hanno sconfitto la capolista Mkers alle semifinali e gli End Gaming hanno battuto invece i Cyberground.
Sulla carta questa era una delle finali meno incerte, gli End Gaming non perdono in Italia un match ufficiale da quasi due anni, sono il team che rappresenta l’Italia nelle Challenger Series (la serie B Europea) e che sono arrivati fino ai playoff per l’accesso alla Pro League. Gli Outplayed però con un roster quasi totalmente rinnovato si sono fatti strada fino alla finalissima.



I super campioni degli End si confermano i migliori ma per alzare il trofeo questa volta hanno dovuto sudare sette camicie grazie alla buona prestazione degli Outplayed e soprattutto di Sloppy che con una prestazione sensazionale ha portato i suoi compagni ad un passo dalla vittoria della seconda mappa chiusasi solo ai playoff per 8-6. La maggiore esperienza e coesione degli End ha permesso a questi gladiatori di vincere anche questa volta. Un team davvero fantastico che merita tutti gli onori della gloria.


Un grande plauso va a tutto lo staff di ESL e Vodafone che hanno permesso questo splendido evento, pochissimi problemi tecnici ed in generale un’ottimo lavoro da parte di tutti i partner coinvolti. Da rivedere probabilmente solo gli orari di alcune finali che rendevano quasi proibitivo l’accesso all’evento sebbene anche il pubblico abbia risposto positivamente sia da casa che in loco.
Infine un sentito ringraziamento a ESL ItaliaVodafone UnlimitedIntel , paysafecard e GEC – Giochi Elettronici Competitivi per aver permesso questo grandissimo appuntamento Esport.

 

About author

awaKing

Se i mortali si guardassero da qualsiasi rapporto con la saggezza, la vecchiaia neppure ci sarebbe. Se solo fossero più fatui, allegri e dissennati godrebbero felici di un'eterna giovinezza. La vita umana non è altro che un gioco della Follia.

Leggi anche...