Home League of Legends Esports PG NATS: Top n’ Flop

PG NATS: Top n’ Flop [week 1]

Benvenuti in “PG NATS: Top n’ Flop”, la rubrica che ogni settimana elegge i giocatori e le squadre migliori e peggiori delle ultime giornate della più importante competizione italiana.

TOP N’ FLOP: SQUADRE

Nella week 1 ad aver rubato la scena sono state sicuramente le importanti affermazioni di forza dei Samsung Morning Stars e dei Cyberground Gaming. In secondo piano delle buone prestazioni da parte del resto delle squadre ad esclusione degli Outplayed e degli iDomina, che hanno provato a rubare la scena alle prime della classe facendo parlare di sé per il fragoroso rumore delle rispettive cadute.

FLOP

3] Sparks

Nonostante il punteggio di 1-1 a fine week 1, gli Sparks non hanno convinto appieno, soprattutto perché la vittoria contro i Racoon è sembrata figlia più degli scaling della composizione che della pura prestazione della squadra, che ancora deve crescere molto se vorrà rispettare i pronostici della pre season. WORK IN PROGRESS.

2] iDomina

Chiudono la prima settimana con un punteggio di 0-2, perdendo anche contro i Moba ROG, che dovrebbero essere uno degli avversari più morbidi della competizione, a causa di un’inopportuna sottovalutazione dell’avversario da parte di qualche giocatore. Nella seconda partita offrono una prestazione migliore, ma è ancora evidente la mancanza di coordinazione in teamfight e nelle prime fasi di gioco con il jungler Curator. SLEGATI.

1] Outplayed

Come gli iDomina, chiudono la week 1 con un punteggio di 0-2, ma con delle prestazioni decisamente più preoccupanti sotto quasi ogni aspetto. I nuovi arrivati attualmente sembrano ancora dei corpi estranei, mentre lo zoccolo duro composto da DrMatt e Brizz è sembrato più che altro uno zoccolo di pasta sfoglia. In entrambe le partite la squadra non è sembrata in grado di rispondere alle offensive degli avversari e dovrà crescere molto se vorrà competere per la vittoria finale in una lega che ha visto il livello medio alzarsi di molto. SMARRITI.

TOP

3] Racoon

Vincono in maniera più che convincente la prima partita contro gli Outplayed, dimostrando di poter essere pericolosi anche dalla corsia superiore. Nella seconda partita soccombono alla maggiore forza nella fasi avanzate di partita della composizione degli Sparks, comunque hanno offerto anche in questo caso una buonissima performance. Se dovessero continuare così potrebbero essere un outsider per i playoff. SORPRENDENTI.

2] Samsung Morning Stars

Vincono in maniera schiacciante sia contro gli Sparks sia contro i Moba ROG, dimostrando non solo la propria forza in fase di corsia ma anche una delle migliori sinergie di team in tutta la competizione, cosa non banale per una squadra nata da poco e con così tanti giocatori affamati di risorse. DARK HORSES.

1] Cyberground Gaming

Confermano in pieno le aspettative della pre season battendo già nella prima settimana due dirette rivali per la corsa al titolo: QLASH Forge e Outplayed. Ad aver impressionato però è il come. Infatti, se nella prima partita i QLASH sono riusciti ad opporre un minimo di resistenza, nella seconda le aquile hanno letteralmente travolto gli OP vincendo in meno di venti minuti e surclassando gli avversari sotto quasi ogni punto di vista. PRIMI DELLA CLASSE.

 

TOP N’ FLOP: GIOCATORI

Per molti giocatori la week 1 è stata l’occasione dell’esordio all’interno dei PG NATS, e se per qualcuno questa sarà un dolce ricordo, per altri è stata un vero e proprio incubo.

FLOP

3] Aki

Durante la prima settimana ha fatto parlare di sé più per qualche scaramuccia fuori dal campo di gioco che per le proprie prestazioni, anche perché le seconde sono state deludenti. Soprattutto nella partita contro i QLASH Forge dove, nonostante il vantaggio ottenuto, non è mai stato in grado di sfruttare adeguatamente le risorse confluite su di sé, sbagliando più e più volte cose che un giocatore del suo livello non dovrebbe sbagliare. SOLO CHIACCHIERE E DISTINTIVO?

2] Skar

In entrambe le partite non gli sono stati affidati dei matchup facili in corsia, ma ciò non è una scusante, a livello competitivo, per prendere schiaffi dall’inizio alla fine dalla propria controparte. Nella prima partita, con il pick di Poppy, ha fatto vedere buone cose in fase di teamfight, ma deve ancora crescere molto per essere il top laner di una delle favorite alla vittoria finale. ABUSATO.

1] Curator

Nelle prime fasi è stato un fantasma in entrambe le partite e in fase di contestazione degli obiettivi si è rivelato affidabile allo smite quanto Gilius con i Vitality. Sicuramente tutt’altro che un buon esordio in questi NATS per il jungler degli iDomina. PIU’ CHE UN AMICO, UN NEMICO.

 

TOP

3] Eckas

Si aspettava l’inizio della competizione per capire se effettivamente questo ragazzo potesse performare a certi livelli anche contro avversari di maggior spessore rispetto quelli incontrati nel Promotion Tournament e lui non ha deluso le aspettative, per giunta contro due tra le migliori squadre della competizione. Le rivali dovranno sperare che l’impatto della giungla diminuisca nelle prossime patch, altrimenti sarà davvero dura fermare questo ragazzo dal non incidere pesantemente nelle prime fasi di partita. DOMINANTE.

2] Acefos

Il guariero lo si conosce da una vita e si sa da sempre che è un giocatore che ama giocare super aggressivo in fase di corsia e che ciò spesso lo porta a morire fin troppe volte durante i primi minuti. Invece, l’ Acefos di queste prime due partite è un giocatore che unisce alla propria capacità di dominio della corsia un’ ottima intelligenza nel prevenire i gank avversari e, in generale, un’ottima gestione della lane con tanto rispetto per gli avversari. Se la tigre dovesse continuare su questi livelli, sicuramente gli SMS hanno fatto l’acquisto della vita nella corsia superiore. EVOLUTO.

1] Zvene

Offrire delle ottime performance quando la squadra che si ha intorno è forte, è facile, ma farlo anche quando questa non lo è, è del tutto diverso. Zvene è riuscito a dimostrare, in entrambe le partite, quanto può essere influente sulla mappa e da sempre l’impressione di poter far qualcosa per incidere nel match. Sicuramente tra i tanti addii quello di Acefos sarà il meno doloroso per i Moba ROG, dato l’ottimo acquisto. PIETRA ANGOLARE.

 

I PG NATS tornano oggi e domani sul canale twitch di PG Esports.

Queste sono le partite che si svolgeranno nelle due giornate.

Appuntamento alla prossima settimana con i TOP e i FLOP della week 2.