Home League of Legends Guide Ivern e il dilemma delle Rune

Ivern e il dilemma delle Rune

Ivern é un tipo di campione unico, che si differenzia in particolar modo dagli altri campioni usati in giungla, per via del fatto che l’unico in grado di ricoprire appieno il ruolo di enchanter e allo stesso tempo poter offrire dei crowd control paragonabili a quelli di un tank.

Un meta shift che ne giustifica finalmente un uso appropriato

Ivern ricopre infatti una nicchia particolare, che di solito non é necessaria di per se, ma che piuttosto viene richiesta e resa possibile, dalla presenza di determinate categorie di campioni presenti all’interno del meta.

Durante le prime patch della season (9.1 e 9.2) Ivern aveva già potuto mostrare una parte del suo potenziale, questo a causa  dell’indebolimento generale di jungler che prima lo “predavano” e allo stesso tempo di un buff generale degli oggetti da support da lui usati.

Il vero punto di rottura, viene peró raggiunto in 9.3, patch dove due eventi specifici incentivano l’aumento del pickrate del nostro albero a livelli raggiunti forse, solo durante la prima parte di season 7:

  • La morte definitiva di Camille come jungler
  • Uno shift positivo in power per tutta la categoria degli ADC da critico

Il modo popolare di giocare Ivern

Ivern oltre ad avere le sopracitate unicitá, é un campione che presenta un peculiare problema, ormai veramente difficile da trovare in altri campioni, stiamo parlando infatti della mancanza di una keystone appropriata per il suo playstyle.

Questo purtroppo é un problema che si porta con se sin dalla fine della season 7, quando Riot Games reworkando il sistema di rune e maestrie, diede vita al nuovo Runes Reforged che usiamo tutt’ora, togliendo dal gioco il vecchio Windspeaker’s Blessing. Durante la season passata (e anche questa corrente) i giocatori professionisti hanno determinato che il modo ottimale di usare Ivern includesse l’uso della keystone Aery, la quale aiuta ad aumentare il valore di scudo fornito dalla sua E e aiuta in minima parte con il danno durante le gank.

La pagina piú scelta dai giocatori professionisti per Ivern al momento, é infatti la seguente:

La pagina soprastante non é peró l’unica in uso al momento, di recente é infatti aumentato l’utilizzo di una pagina comprendente il ramo verde del Resolve per poter utilizzare la keystone Guardian, ne abbiamo qui un esempio:

L’obiettivo di questa seconda pagina é quello di scartare Aery, ovvero una runa dedicata alla fase di lane e totalmente inappropriata, in favore di un’altra che ha sicuramente la capacitá di fornire un valore difensivo maggiore, questo grazie anche all’aggiunta di Font of Life e Revitalize, rune che vedremo poi (in particolar modo la seconda) essere estremamente cruciali per massimizzare il potenziale del campione.

Probabilmente dopo aver letto il paragrafo precedente a questo, avrete cominciato a capire che lo scopo di questo articolo, é proprio quello di mettere in dubbio e criticare le pagine di rune convenzionalmente usate sul nostro alberone. Questo peró non viene fatto a caso, ma é riconducibile ad un problema che andremo subito a mettere a fuoco nella prossima sezione.

Il problema

Nonostante l’avessi cominciato ad introdurre nella sezione precedente, il problema di efficienza principale di Ivern, é di fatto un doppio problema.

Ma cosa si intende esattamente per doppio problema? Non basta la mancanza di una keystone vera a propria per il suo kit come unico problema?

Purtroppo per Ivern, non avere una scelta primaria ottimale, ha fatto sí che i giocatori e i meta analyst perdessero di vista il panorama generale, provocando quindi un effetto “paraocchi”. La troppa importanza data al trovare la keystone ottimale non ha infatti permesso la ricerca di quella che fosse una pagina capace di creare il massimo del valore possibile per il campione.

Tutto questo risulta infatti in pagine di rune che si fanno sfuggire la soluzione pur di inseguire una keystone che abbia un minimo di coerenza logica/tematica con Ivern.

La soluzione al problema

Se Ivern presenta quindi scarse compatibilitá con la totalitá delle keystone presenti nel gioco, lo stesso non si puó assolutamente dire per quanto riguarda le rune secondarie. In particolare esistono due rune per Ivern, la cui mancanza drasticamente riduce il valore prodotto dal champ durante una partita.

Per valore mi riferisco meramente ad un corrispondente ipotetico in gold per tutte le azioni compiute dal campione, siano esse il quantitativo di scudo di una E, la cura dell Athene’s o l’impatto del Redemption.

Le rune in questione sono le seguenti:

Revitalize é il diretto successore del Windspeaker, e anche se matematicamente inferiore, non ha senso non dargli prioritá quando si pensa ad una rune page per Ivern.

Di media Revitalize riesce infatti a produrre piú valore rispetto ad Aery (che ricordiamo essere una keystone), questo grazie soprattutto al fatto che revitalize aumenta non solo il valore degli scudi, ma anche quello delle cure fornite da Athene e Redemption, le quali normalmente si cumulano in valori che largamente eccedono quelli di Aery.

Revitalize aumenta ulteriormente in prioritá grazie al fatto di venire solitamente accoppiata con Font of Life, runa che nonostante sia effettivamente meno preziosa di Revitalize, fornisce non solo cure aggiuntive ma anche la possibilitá di avere il prock di Ardent Censer su molteplici membri del team, cosa che ovviamente nella nostra equazione immaginaria, va ad aumentare i benefit della rune page.

Ingenious Hunter. Ok Ingenious Hunter, il valore ipotetico di questa runa é qualcosa di cosi grande che ogni volta che vedo Ivern selezionare Inspiration per ramo secondario vorrei cavarmi gli occhi. Ingenious Hunter rende infatti la giá estremamente efficiente build path di Ivern un qualcosa di ancor piú forte, sbloccando a tutti gli effetti una quasi-ulti di Soraka, con cooldown irrisorio da poter tirare sulla mappa appena viene completato il Redemption.

Data la sua natura di enchanter, Ivern ha estrema facilitá a collezionare e stackare i 5 punti dell’Ingenious Hunter, i quali permetteranno:

  • Al cooldown del Redemption di passare da 120 secondi, quindi 2 minuti pieni, a 72 secondi. Aumentandone quindi la frequenza e il valore prodotto durante una partita (il quale ricordiamo essere migliorato giá del 5/10% grazie al Revitalize).
  • Ad un uso piu frequente del trinket, il quale soprattutto in competitive potrá in parte coprire la perdita del Tracker’s Knife, oggetto vitale per la viabilitá competitiva di Ivern nelle precedenti season.
  • Apertura a build peculiari dopo i primi tre core items. La combinazione Redemption+Athene+Censer potrá infatti essere seguita da oggetti come il Mikaels, il Solari o anche un Zzrot portal. Tutti questi oggetti beneficeranno del 40% cooldown reduction donato dall’Ingenious Hunter.

Insomma é facile capire come tutti questi vantaggi siano, di gran lunga superiori rispetto al benefit di avere 5% cooldown reduction aggiuntivo dal ramo Inspiration.

La vera soluzione del problema quindi, é quella per cui basta semplicemente cercare di spostare l’attenzione ossessiva dalle keystone a quello che rende veramente una pagina di rune efficiente per Ivern, che in questo caso sono due rune secondarie.

Ma quindi le pagine di rune esempio proposte nella prima parte dell’articolo sono errate? Si, o almeno in parte per quanto riguarda la versione col Guardian.

Se per Aery+Inspiration non si possono far scuse, una pagina con Guardian puo invece essere un valido asset per il team, l’importante é che Ivern vada sempre a selezionare Resolve+Domination (o viceversa), visto che le sue vere rune chiave si trovano in quei rami.

Nella prossima sezione andró a mostrare esempi di rune, proponendo un mio personale approccio sulla questione.

Le pagine di Rune

Da avido giocatore di Ivern sin dal suo rilascio, ho avuto modo di testare approfonditamente ogni sua possibile keystone: dalla primissima Strenght of the Ages in season 6, alla piu curiosa Glacial Augment in early season 8 e anche la tanto (da me) odiata Aery.

La conclusione a cui sono giunto é che al momento Ivern ha solo 2 possibili pagine di rune, tutto il resto é spesso (vi concedo il beneficio del dubbio e non dico sempre) strettamente inferiore. Andiamo a vederle:

1. Predator + Resolve

Questa é al momento la mia combinazione preferita, e nelle prossime righe ne diventerá chiaro il motivo.

Ivern in aggiunta alle sue infinite peculiaritá, ha quella di optare per un rush di Boots Tier 2 ogni singolo game. Questa é una scelta che piú che imposta, viene concessa ad Ivern, data la sua totale non-dipendenza da uno smite enchant completo. Normalmente Ivern riesce a fare uso di questa concessione finalizzando l’acquisto dei Boots of Mobility, i quali sopperiscono al problema dell’enorme lentezza del campione in early game.

Questo tipo di boots peró presenta un importante costo-opportunitá, ovvero l’impossibilitá di scegliere in alternativa dei boots che sinergizzano estremamente bene con il kit di Ivern, i cosiddetti Ionian Boots of Lucidity.

Questo tipo di boots contiene tutto ció che Ivern desidera nelle prime fasi di gioco. Movement speed, cooldown reduction (da notare che la cooldown reduction fornita da questi boots vale da sola il doppio di quella fornita dal ramo Inspiration) e un’ addizionale cooldown reduction sulle Summoner Spells, che prende particolare valore grazie all’interazione tra lo Smite e il modo di clearare i campi di Ivern.

Qual’é il problema di questi boots? Ovviamente la mancanza dell’enorme movement speed fornita dai Mobility.

Facendo 2+2 é facile risolvere il problema appena posto e capire come il Predator sia una keystone da prendere in considerazione. Tutta l’efficiency degli Ionians combinata alla movement speed del Predator per dare ad Ivern il “meglio dei due mondi”. Come se non bastasse il Predator stesso gode della cooldown reduction fornita dall’Ingenious Hunter per raggiungere il “Nirvana dell’efficienza”.

2. Guardian + Domination

Questa versione é semplicemente una mera ottimizzazione della pagina di rune usata da alcuni proplayer al momento. Si riprende infatti tutta la parte Resolve contenente Guardian+Font of Life+Revitalize e gli si va ad aggiungere il ramo secondario Domination.

Questa pagina é solitamente consigliato prenderla contro composition da hard engage, le quali in teamfight giustificano il prock immediato del Guardian a difesa dei vostri carry che altrimenti dovrebbero aspettare il full channel del Redemption.

Di solito la combinazione Guardian+Solari rende le partite contro quelle determinate comp considerabilmente piú facili. Ottima anche contro Karthus.