Home MTG Arena MTG ARENA: STATE OF THE BETA – Febbraio 2019

MTG ARENA: STATE OF THE BETA – Febbraio 2019

Il 14 Febbraio arriva su Magic Arena arriverà la nuova patch che come sempre in queste fasi “iniziali” del gioco porterà importanti modifiche.
Le principali migliorie riguardano le sfide dirette, la gestione dei mazzi e l’integrazione di Discord.


Sfide dirette:

In una delle recenti patch è stata introdotta la possibilità di sfidare direttamente i propri amici tramite le sfide dirette. Questa feature però era molto limitata visto che si potevano organizzare solo partite secche best of one, a grande richiesta viene inserito il classico formato best of 3 quindi con la possibilità di utilizzo del sideboard.
Questa piccola e scontata modifica stava tardando ad arrivare ma finalmente è stata implementata rendendo cosi di fatto MTGA un ottimo modo per testare con gli amici sia per divertimento che in vista di eventuali tornei.
Oltre ad aver inserito le best of 3 hanno anche aggiunto alcune personalizzazioni del match stesso come la possibilità di scegliere chi far partire per esempio, niente di particolarmente complesso ma sicuramente dettagli molto utili per tutti i giocatori.

Discord:

MTGA sarà direttamente connesso a Discord e sarà quindi possibile sfidare i propri amici direttamente dall’applicazione di Discord, alcuni dettagli di questa funzione verranno spiegati meglio con un tutorial appena sarà live la patch.

Deck builder:

Anche la sezione legata ai mazzi è stata sensibilmente modificata, verranno aggiunte molte migliorie per rendere molto più semplice la gestione dei deck. Prima fra tutte probabilmente sarà la divisione dei mazzi nei diversi formati di gioco come Standard, Singleton etc. In questo modo avrete una visione più chiara ed ordinata di ciò che abbiamo montato.
Oltre a queste funzioni di base verranno introdotte anche migliorie all’interno della creazione dei mazzi con funzionalità volte a facilitare tutto il processo di deck bulding a partire dalla gestione delle carte mancanti per un mazzo all’aggiunta delle terre.