Home League of Legends Esports PG NATS: Top n’ Flop

PG NATS: Top n’ Flop [week 5]

Bentornati in “PG NATS: Top n’ Flop”, la rubrica che ogni settimana elegge i giocatori e le squadre migliori e peggiori delle ultime giornate della più importante competizione italiana.

La settimana cinque dei PG Nats ha visto nuovamente il predominio del lato blu della mappa su quello rosso, con il primo che ha collezionato ben cinque vittorie su otto partite. Tra l’altro, due delle tre vittorie del lato rosso appartengono a QLASH Forge e Sparks, due squadre che stanno dimostrando la loro supremazia a prescindere dal lato di mappa in cui si trovano a giocare.

A proposito della supremazia di QLASH Forge e Sparks, è bene notare come entrambe si siano sbarazzate abbastanza agilmente, tra la settimana quattro e la settimana cinque, della squadra che per le prime tre settimane sembrava inarrestabile: i Samsung Morning Stars. Gli ex Inferno escono ridimensionati da questi due scontri diretti e attualmente si ritrovano in un limbo scomodo: troppo più forti rispetti le squadre sotto di loro, ma non abbastanza forti da poter impensierire le prime due.

Quando si pensa a posizioni scomode un pensiero inevitabilmente va anche ad Outplayed e MOBA Rog. I primi, nonostante l’arrivo del nuovo jungler, perdono piuttosto nettamente sia contro i Cyberground e sia contro gli Sparks. Styllee ha portato un po’ di azione all’early game degli Outplayed, ma allo stesso tempo nel mid-late game ha dimostrato come ancora non sia ancora totalmente integrato nella squadra e ciò, unito alla difficoltà generali del team, ha portato la squadra a perdere malamente queste fasi di partita. Per i Moba ROG la settimana cinque è stata ancora più tragica perché non solo perdono entrambe le partite, ma addirittura scivolano all’ultimo posto data la sconfitta nello scontro diretto con i Racoon, che li scavalcano avendo ottenuto la vittoria in 29 minuti contro i 38 dei Moba all’andata.

Così i procioni, un po’ a sorpresa, rientrano parzialmente in corsa per i playoff. Tuttavia hanno lo svantaggio di essere indietro non solo di una vittoria rispetto gli Outplayed, ma di ben due dato lo svantaggio negli scontri diretti. Comunque la settimana cinque è stata più che positiva per loro e la strategia incentrata sul mettere in condizioni di vantaggio Forsaken sembra quella giusta per provare a conquistare nuovamente i playoff.

Classifica parziale dopo cinque settimane. In verde le squadre nella posizione di accesso diretto alle semifinali, in rosso le squadre nella zona relegation tournament.

TOP N’ FLOP: SQUADRE

TOP OF THE WEEK

Cyberground Gaming

Dopo le prestazioni deludenti delle passate settimane, la squadra siciliana si presenta nella settimana cinque quasi sugli stessi livelli della prima, sbarazzandosi degli Outplayed e degli iDomina in maniera piuttosto agevole. La loro dominazione non è stata solo visiva, ma anche a livello di statistiche di squadra della settimana li troviamo primi in: kda, oro generato al minuto, differenza di oro al minuto, uccisioni realizzate. Inoltre, hanno ottenuto in entrambe le partite la prima torre e ne hanno concesse solo tre agli avversari. Quindi, vittorie impressionanti ma anche molto importanti a livello di classifica, in quanto vanno a mettere un solco quasi incolmabile tra loro e le zone di bassa classifica. RINATI

MENZIONE D’ONORE

Racoon

Finalmente, dopo la settimana uno, ritornano sul lato buono di questa rubrica . La settimana cinque ha mostrato segni di vita da parte dei Racoon che, con questa nuova strategia top centrica, sono riusciti non solo a vincere lo scontro diretto contro i Moba ROG, ma anche ad opporre una discreta resistenza agli Sparks nonostante gli handicap che si sono auto imposti durante la fase di draft. NEVER GIVE UP

 

FLOP OF THE WEEK

Moba ROG

Se la sconfitta contro i Samsung Morning Stars era preventivabile, quella contro i Racoon è stata quantomeno una sorpresa, dato che arriva anche dal lato dominante della mappa. Ma ad aver sorpreso non è stata solo la sconfitta in sé, infatti è stata soprattutto la totale involuzione a livello di macro strategia ad aver stupito. Durante questi NATS, nonostante le sconfitte, si poteva dire che i Moba fossero cresciuti a livello di macro, ma le sconfitte della settimana cinque hanno totalmente distrutto anche questa credenza. Adesso si ritrovano in fondo alla classifica e con sei sconfitte consecutive sulle spalle, da parte loro serve una reazione e serve ora. INVOLUTI

MENZIONE DI DISONORE

iDomina eSports

Nella settimana cinque puntano in entrambe le partite sul flex pick di Vladimir, senza ottenere successi. Tuttavia, dare le colpe solamente a questo sarebbe superficiale. Gli iDomina continuano a raccogliere meno di quello che potrebbero soprattutto per via del loro decision making. Ne è un esempio il tentativo di conquista del Barone Nashor contro i Q4G che gli è costato la partita. Arrivare alla settimana cinque con ancora questi problemi è grave, ma soprattutto è grave non vedere segni di miglioramento sotto questo punto di vista. Un peccato, perché la squadra avrebbe anche i numeri per poter essere la mina vagante dei playoff. SHOTCALLER CERCASI

TOP N’ FLOP: GIOCATORI

TOP

3] Creon

Perfect KDA per lui nella settimana cinque e tanti danni messi a segno (primo in danni al minuto e secondo in damage share) in perfetta controtendenza rispetto alle precedenti settimane. Forse i Cyberground hanno trovato il modo di esaltarlo? SORPRESA

2] Bean

Finalmente abbiamo avuto la possibilità di vederlo in entrambe le partite e così ho potuto inserirlo nella top della settimana. Da quando è arrivato ha fin da subito mostrando di che pasta è fatto, non a caso i QLASH Forge nelle partite sulla carta più impegnative schierano sempre lui. Anche in questa settimana non delude; mette insieme un KDA complessivo di 27, farma ben 10,6 minion al minuto e realizza il 30,7% dei danni totali della squadra. Ricorda come stile Bullet, dominante in lane e molto bravo nei teamfight, forse gli Outplayed rimpiangono di non averlo scoperto per primi loro. BULLET 2.0

1] Phantomles

Una buona parte del merito della rinascita dei Racoon passa dalle mani del proprio mid laner, finalmente riapparso agli stessi livelli delle sue prime apparizioni in Lega Prima. Nella settimana cinque si porta a casa un KDA complessivo di 12 (una sola morte), realizza il 33,2% dei danni del proprio team, grazie anche ad una prestazione maiuscola con Zoe contro gli Sparks, e fa anche una solo kill. TEMPESTA

MENZIONE D’ONORE

Librid

Dall’inizio del campionato offre sempre prestazioni solide ed è un po’ il mediano degli Sparks. Ovvero, è quel giocatore che fa tanto lavoro sporco per la squadra, che lo si nota poco, ma che alla fine è fondamentale per il successo del team. Inoltre, da quando è tornato in meta Corki è divenuto una vera e propria macchina da guerra. Nella settimana cinque con il suo Corki si porta a casa un perfect kda ed il secondo posto tra i mid laner per damage share e per vision score. Questo split di PG Nats è al momento una splendida rivincita per questo giocatore criticato, e persino a volte insultato, in maniera piuttosto ingiusta nello split passato. BENTORNATO

 

FLOP

3] Acefos

Se contro i Q4G la sua squadra perde è anche perché lui non riesce a fare niente con Irelia nelle corsie laterali e il KDA di 0/6/2 a fine partite ne è la prova. Un PG NATS strano per la tigre, che attualmente ha avuto più successo quando si è dovuto difendere rispetto a quando doveva mordere. Colpa sua o della squadra? TIGRE IN GABBIA

2] Rharesh

Settimana tragica la sua. Peggior KDA tra i tiratori e nelle ultime posizioni in quasi tutte le altre statistiche. Sebbene in passato abbia dimostrato di saper essere efficace sui maghi tanto quanto con i tiratori, il pick di Vladimir non è proprio riuscito ad usarlo al meglio dal mid game in poi. DISSANGUATO

1] Skar

Nelle scorse settimane avevo elogiato il netto miglioramento di questo giocatore, ma nella settimana cinque invece Skar ha fatto dei netti passi indietro. Coach Pencil gli ha affidato un ruolo importante all’interno della squadra con i pick di Irelia e Kled, ma in nessuna delle due partite riesce a fare niente per il proprio team, forse anche a causa di un’intesa ancora da affinare con Styllee. Nella prima partita addirittura mette a segno meno danni del support Brizz e in generale le sue statistiche della settimana cinque non sono positive. DISCONTINUO

MENZIONE DI DISONORE

Paulcannon

Nella partita contro i Racoon più volte è stato protagonista di scelte discutibili, forse anche un po’ definibili da soloq. Il chase su Jayce che lo ha portato alla morte o anche il flash+ignite per assicurarsi una kill superflua, sono sembrate scelte frutto di un tilt che il capitano di una nave che sta affondando non si può permettere.


La settimana sei si aprirà con la partita tra Sparks e Cyberground Gaming e si chiuderà con lo scontro tra QLASH Forge e Outplayed, un classico per il competitivo italiano anche se meno affascinante rispetto a qualche mese fa. Da tenere d’occhio la partita tra Moba ROG ed Outplayed, fondamentale per la corsa ai playoff. Gli orchi, inoltre, si presenteranno con il nuovo tiratore Hiro e, probabilmente, con Lazuriel nel ruolo di jungler. Difficile quindi pronosticare il risultato finale, anche se i Moba hanno il vantaggio di giocare dal lato forte della mappa. Interessanti saranno anche le partite dei Cyberground per capire se le loro prestazioni durante la settimana cinque sono state frutto di un effettivo miglioramento, o erano solo un fuoco di paglia. Inoltre, anche loro si presenteranno con un nuovo acquisto: Barrage. Giocatore olandese che gioca nel ruolo di tiratore, ma che dovrebbe partire dalla panchina.

Come al solito sarà possibile vedere tutte le partite sul canale twitch di PG Esports nelle giornate di Domenica 3 e Lunedì 4 Marzo.

Appuntamento alla prossima settimana con le Top n’ Flop della settimana sei.