Home League of Legends Guide Hot picks of the week 13 (competitive)

Hot picks of the week 13 (competitive)

AKALI

Akali ha subito diversi e numerosi nerf nel corso delle scorse patch che l’hanno rimossa dal competitivo per qualche tempo ma ora torna in gioco come counter pick ai diversi pick melee senza waveclear che sono tornati nel meta (Yasuo, Irelia per citarne alcuni). La sua utilità in teamfight è quelal di sempre: zonare persone con la shroud e minacciare la backline con il suo burst damage.
La sua fase di corsia ha ricevuto diversi nerf ma rimane comunque buona in countermatchup anche se non permette azioni troppo aggressive prima de livello 6 senza un jungler autosufficiente per quanto riguarda i CC.

La sua skill build è rimasta la stessa con Q->W->E per poi maxare nello stesso ordine prendendo la ultimate quando possibile.
L’item build è la stessa che usava tempo fa Gunblade –> Oblivion Orb –> Zhonya –> Morello –> Deathcap –> Void Staff alle volte conviene sostituire il Rabadon con un Banshee per essere ancora più difficili da fermare se il team non necessita di danni aggiuntivi.

Le rune usate da Akali sono principalmente due: Electrocute nei match up contro dei mage squishy o bersagli facili da eliminare mentre Fleet è più utile contro match up melee dove i trade sono più frequenti.

TALYAH

Se nella scorsa edizione Azir era il pick principalmente Coreano Talyah è la risposta pensata da quella regione con contrastare l’imperatore di Shurima ed ha il vantaggio di poter essere flexata in jugnle.

La fase di corsia di Talyah è molto binaria: se è possibile prendere priorità lo si fa e si cercano roaming sulle altre corsie grazie alla sua mobilità data dalla passiva e dalla ultimate; se non è possibile si gioca in maniera conservativa cercando di setuppare gank dalla jungle e giocando sui roaming avversari seguendo in caso sia possibile ribaltare la situazione o giocando crossmap se il team è indietro.
Midgame Talyah sfrutta il suo ground control per kitare e consentire al proprio adc di infliggere danni sostenuti ed, ovviamente, ella ha sempre la sua combo per eliminare rapidamente i carry avversari dalla mappa.

In jungle Talyah necessita di avere corsie con CC facili da colpire per poter setuppare la sua W ed avere gank di successo, dopo la fase di corsia il ruolo di Talyah jungle e mid è lo stesso.

La skill build è identica per entrambi i ruoli: Q->E->W e si maxa nello stesso ordine prendendo la ultimate quando possibile.
Anche l’item build è molto simile tra i due ruoli dato che si acquista Luden’s Echo/Runic Echo per poi buildare Morello ed un item difensivo sia esso Zhonya o Banshee; gli ultimi due item sono solitamente Rabadon e Void Staff, le scarpe sono Sorcerer.

Le rune di Talyah tendono ad avere sempre Electrocute anche se, ad alcuni, piace andare di Predator in giungla, i due set differiscono dal ramo secondario dato che in linea è sempre preferibile avere Inspiration per i biscotti mentre in giungla Waterwalking e Absolute focus donano sicuramente più vantaggi.

 

RUMBLE

Rumble è un champion che, di solito, occupa una piccola nicchia e viene usato quando possibile risultando più bannato che piccato nelle grosse leghe. Ora le cose sono leggermente cambiate per la possibilità di flexarlo in mid dandogli più opzioni di gioco in linea.
Il champion è aumentato di priorità sia per la necessità di avere danno magico da altre linee visto lo spopolare di AD midlaner che per il numero di match up positivi per Rumble come Jayce, Zed, Poppy ed Akali.

La fase di corsia di Rumble si basa sul tradare attraverso i minion con il proprio lanciafiamme mitigando i danni con lo scudo, dopo aver pushato è possibile usare gli arpioni per ottenere danno aggiuntivo dato che l’avversario non avrà minion a proteggerlo; è sempre importante tenere sotto controllo l’overheating in modo da entrarci con tutte le spell in CD durante i trade lunghi dove si può fare uso dei danni aumentati sugli attacchi base.
In mid e late game Rumble è un soft engager e zoner grazie alla sua ultimate ed al suo lanciafiamme che lo rendono ottimo quando si tratta di combattere sugli obbiettivi o assediare.

 

La sua skill build prevede Q a livello 1 mentre a livello 2 è possibile selezionare scudo o arpione  a seconda delle necessità ma è bene avere tutte e 3 le skill a livello 3; dopo i primi livelli si maxa Q–>E–>W prendendo la ultimate quando possibile.

L’item build di Rumble è diversa da quella dei caster standard essendo egli manaless: il primo item è solitamente Lyandri ma, contro match up AD conviene prendere prima le Seeker’s Amrguards per diventare un bersaglio molto difficile da eliminare. Dopo questo primo item si tende a chiudere Morello o Zhonya nell’ordine che si preferisce, gli ultimi due item tendo ad essere Void Staff e Rabadon come al solito. I boots sono a piacere tra Sorcerer o Tabi e, solo in rarissimi casi, conviene fare i Mercury.

Le rune possibili sono due: Comet nella maggior parte dei match up e Conqueror contro degli avversari melee che vogliono forzare dei trade lunghi come Irelia.