Home League of Legends League Of Legends Teamfight Tactics, sta convincendo proprio tutti?

League Of Legends Teamfight Tactics, sta convincendo proprio tutti?

Al 30 di agosto 2019, mentre il chess-game di Riot è ancora in versione non definitiva, alcune perplessità, vecchie e nuove, affollano la mente dei giocatori, dai più casual ai più attenti all’aspetto competitivo.

Il sistema di classificate, privo di partite di promozione consente slittamenti continui del proprio rank, il che può trovare o meno il favore dei giocatori competitivi, mentre soprattutto chi gioca più sporadicamente, si trova ad accusare Riot di voler tenere per troppo tempo i giocatori incollati al gioco, con missioni settimanali di una lunghezza non indifferente e spesso troppo soggette all’aspetto casuale delle meccaniche di TFT. Accade così che, per giocare un determinato numero di pedine di una certa categoria, il giocatore preferisca non giocare ranked, perdendo del tempo altrimenti investito nel tentativo di migliorare il proprio piazzamento.

A causa dell’aumento dei campioni man mano inseriti nella modalità, aumenta la rarità di ciascuno di essi e, di conseguenza, avendo comunque a disposizione 5 campioni per turno tra cui scegliere, le chances di ottenere sinergie adeguate al proprio stile di gioco, così come di poter aumentare il livello delle pedine già schierate, si abbassano notevolmente, aggiunta dopo aggiunta. Se è vero quindi che il sogno di molti sia ad oggi vedere tutti i campioni di League Of Legends approdare su TFT, c’è da rendersi conto che gestire un pool di pedine così ampio potrebbe risultare assurdamente problematico.

A pedine schierate, un altro problema, se non il principale, si palesa essere ovviamente il fattore fortuna, in quanto i premi droppati dai mostri sono talmente casuali da cambiare gli esiti delle partite a prescindere dalla bravura dei players. Possono capitare delle Vayne argento con Guinsoo Rageblade al primo incontro così come alcuni giocatori potrebbero perdere tutte le loro risorse alla ricerca di quel terzo campione per il silver o quel determinato oggetto per chiudere un equipaggiamento utile.

Le opinioni sono quindi ancora discordanti, nonostante il successo travolgente di LoL TFT. Sperando che Riot riesca a trovare delle soluzioni adeguate per questa modalità sicuramente stimolante, restiamo in attesa delle prossime patch notes.