Home League of Legends FNATIC-SCHALKE MATCH PREVIEW

FNATIC-SCHALKE MATCH PREVIEW

Il primo scontro di Atene vede due team assetati di sangue e pronti a tutto pur di passare alla finale: da un lato del ring si schierano i Fnatic, reduci da un reverse sweep a loro spese e bisognosi di vendetta; dall’altro lo Schalke No Fear, che dopo aver ucciso i sogni dei Rogue non attendono altro che provare all’Europa di essere il Seed di cui ha bisogno ai mondiali.
Ci aspettiamo una sfida senza esclusione di colpi, e viene spontaneo chiedersi: abbiamo un favorito? Analizziamo assieme i fattori principali che potrebbero influenzare la partita. Ad onore di scaramanzia eviteremo di nominare tra questi l’incredibile potere di “gufata” da parte dei caster italiani ed inglesi.
MATCHUP DI CORSIA
  • TOPLANE

Se dovessimo guardare esclusivamente i Playoff, verrebbe da spendere parole di lode soprattutto per Odoamne, MVP personale dello scontro con i Rogue. Ci aspettiamo che richiami a sé ban in fase di draft, soprattutto per quei campioni da teamfight quali Kennen e Rumble. Con questi Yordle è grado di prendere sulle spalle la propria squadra e condurla fino al Nexus nemico. Il suo avversario di corsia, Bwipo, si sta rivelando in contemporanea uno dei giocatori meccanicamente più capaci eppure più instabili del campionato. Un Bwipo tiltato non è ciò che i Fnatic possono permettersi. Se in comfort e tranquillo invece sa essere inarrestabile. Lo scontro diretto in corsia, adeguatamente controllato dal suo jungler, lo può favorire e permettergli di snowballare; in caso contrario, potrebbe essere il giocatore romeno a spuntarla.

  • JUNGLE

Trick e Broxah sono due jungler dalle elevate capacità eppure con un approccio completamente diverso alle criticità. Se il giocatore coreano aspetta l’occasione propizia per essere d’impatto, Broxah fa di tutto per crearla. Non sempre uno è più efficace dell’altro, ma Broxah, anche fallendo, rimane una mina vagante nel corso della partita, mentre Trick rischia di più l’anonimato.

  • MIDLANE

Se Akali non fosse assurdamente in meta al momento, avremmo potuto riassumere questo matchup così: farmano, Nemesis roamma verso altre lain, Abbedage segue. Ripetere il processo fino al mid to late game e abbiamo la nostra ricetta. Tuttavia, Akali è in meta e presumibilmente verrà contesa da entrambe le parti forzando un Sylas o un counterpick dall’altro lato. La natura della assassin forza i due giocatori ad interagire su skilltrade diretti, vedendo Nemesis leggermente favorito sulla carta.

  • BOTLANE

Upset non vede l’ora di mostrare a tutti di essere lui il vero adc da temere in Europa e si appresta a sfidare Rekkles più baldanzoso che mai. Martin Larsson, al contrario, non sente questa pressione e potrebbe optare per pick meno classiche, come nuovamente Garen-Yuumi o Karma. Upset ed Ignar stanno allenando campioni molto aggressivi come Lucian e Thresh, anche se nessuno esclude di vedere ancora una volta lo scontro Ezreal-Kaisa, entrambi prime scelte nel panorama europeo. L’ago della bilancia saranno i support, con Ignar molto più impostato sull’aggressione in corsia (per lui Leona è un’opzione tutt’altro che remota) ed Hylissang più improntato al roaming.

PLAYSTYLE GENERALE

Abbiamo visto lo Schalke sempre più attento a perfezionare un’tattica standard con tempistiche standard, di modo da eccellere nel controllo degli obiettivi e nei teamfight: rotazioni di mappa canoniche, priorità incentrata nel midgame. Odoamne splitpusha solo se costretto e munito di teletrasporto, le risorse vengono allocate principalmente su di lui o su di Upset. Difficilmente lo Schalke prende rischi eccessivi o poco calcolati. I Fnatic lo sanno bene: sono la squadra con maggiore esperienza nel panorama europeo. La chiave di vittoria per loro potrebbe essere quella di mischiare le carte in gioco, costringere gli avversari a scelte difficili e forzare un’impostazione scomoda.

In questo, la tattica che più frequentemente hanno adottato finora è perfetta: altamente incentrata sul roaming in early to midgame, con campioni quali Gangplanck, Shen o Twisted Fate per una presenza costante di tutti e cinque membri in ogni angolo della mappa. Lo Schalke, nel Summer Split, non è ancora riuscito a trovare una risposta adeguata a questo playstyle. Riusciranno a adattarsi?

ALTRI FATTORI CIRCOSTANZIALI

I Fnatic hanno già mostrato alcune delle loro carte nello scontro con i G2, mentre lo Schalke, pur avendo affrontato già due team, ha dato l’impressione di rivelare poco. La patch 9.16 sembra non avere più segreti per entrambe le squadre, per sfruttare a fondo le sue potenzialità occorre saper leggere perfettamente i matchup, ed in questo entrambi i coach si sono rivelati preparati; tuttavia i Fnatic potrebbero essere più propensi a giocare il tutto per tutto in questa partita: vincendo, avrebbero lo slot per i mondiali matematicamente assicurato, mentre per avere la stessa certezza lo Schalke deve arrivare primo, affrontando ipoteticamente quei G2 che ad ora paiono inarrestabili.

PRONOSTICO FINALE

Sebbene moltissimi fattori tendano a vantaggio dello Schalke, sono tutti vincolati a dei “se”: “se” Bwipo tilta, “se” leggono alla perfezione gli avversari, “se” i Fnatic li sottovalutano troppo o sono ancora troppo scossi dall’ultima sconfitta ecc… Le premesse dela squadra inglese invece ci sembrano più solide e legate a scelte oculate, piuttosto che all’umore e /o errori in-game. Tenendo conto che si tratta di una Bo5, crediamo in un 3-1 Fnatic.

A meno di caster che gufano ed altri eventi soprannaturali. Dannazione, alla fine li ho nominati.