Home CS:GO Gli Astralis distruggono gli AVANGAR e vincono il Starladder Major Berlin 2019

Gli Astralis distruggono gli AVANGAR e vincono il Starladder Major Berlin 2019

Gli Astralis hanno conquistato il suo quarto titolo Major dopo aver vinto contro gli l’AVANGAR 2-0 nel gran finale dello StarLadder Major.

I giganti danesi hanno impiegato poco più di due ore per sconfiggere i kazakistani e mettere le mani sul quarto major. È stata una performance che ricorda la finale di IEM Katowice Major in quanto il team di Lukas “gla1ve” Rossander erano sempre un passo avanti rispetto ai loro avversari e l’unica volta che si dovevano impegnare era nel fare delle giocate individuali pazze per arrivare in cima alla scoreboard. Centosessantanove giorni dopo, gli Astralis assaporano di nuovo la vittoria e ricorda a tutti quanti che non sono un team da sottovalutare anzi sono proprio loro a dettare legge su cs in questo momento.

Alla fine della partita, i giocatori degli Astralis hanno dichiarato che questo è solo l’inizio e vogliono ritornare in cima alla classifica mondiale.

“Vogliamo continuare a vincere, stiamo facendo tutto il possibile per rimanere in cima”, ha detto gla1ve dopo la partita. “Torneremo indietro, e ci riprenderemo quel primo 1,tutto questo accadrà presto.”

Gli AVANGAR sapevano di avere una montagna da scalare, che sarebbe stato molto difficile vincere questo major. Inferno e Dust2 erano entrambe mappe in cui la squadra della CIS aveva avuto successo a Berlino, quindi l’idea di poter vincere non era così inverosimile – e sapevamo tutti quanto potevano essere letali su Overpass. Ma semplicemente non potevano competere con una squadra come gli Astralis guidata dal ragazzo Nicolai “device” Reedtz, che ha ricevuto un premio individuale.

Una partenza da razzo da parte degli Astralis li ha visti prendere il controllo del match subito all’inizio su Inferno. I danesi, che iniziarono dalla parte offensiva, controllarono tutta la mappa e sfruttarono alcuni buchi nella difesa degli AVANGAR mentre la parte dei CT cercava di esercitare pressione sugli avversari.

Il veterano Dauren “AdreN” Kystaubayev è venuto in soccorso degli AVANGAR quando la sua squadra stava perdendo 0-8 con un quad-kill, lasciando in questo modo gli Astralis senza soldi nel round successivo, sembrava una svolta da parte del team kazakistano ma i danesi, tuttavia, non furono sbalorditi e reagirono immediatamente con delle semplici Desert Eagles dopo aver colto di sorpresa Dzhami “Jame” Ali con una veloce push in mid. L’AWPer russo ha cercato di lottare ma finisce il primo half con una sola uccisione e intanto la sua squadra stava perdendo 12-3.

Dopo la pausa era finalmente arrivato il momento di Jame. Il russo riesce a fare tre uccisioni mentre gli AVANGAR attaccavano il side B per fermare gli Astralis, almeno così sembrava per un po ‘. Una volta che i danesi avevano i soldi ritornano al loro livello e vincono senza grosse difficoltà 16-6 .

Device aprì le danze su Dust2 con un quad-kill nel pistol round mettendo subito in chiaro le. La squadra danese si è portata 7-1 , gli AVANGAR cercano di reagire e il primo half finisce con un risultato di 4-11.

Sanjar “SANJI” Kuliev ha ancora dato ai fan degli AVANGAR qualche speranza con un flank nel secondo pistol round. Tuttavia, quelle speranze sarebbero presto scomparse,gli Astralis si rialzano e con un force buy mettono pressione sugli avversari, in questo modo vincono i successivi quattro round in modo più che convincente e si aggiudicano lo Starladder Major Berlin 2019.