Home ESPORTS Bayes Esports Solutions lancia il mercato indipendente dei dati

Bayes Esports Solutions lancia il mercato indipendente dei dati

Bayes Esports Solutions ha lanciato il proprio mercato indipendente di dati sugli esport. Denominato BEDEX, il marketplace consentirà agli editori di giochi e agli organizzatori di tornei di vendere dati di gioco ai bookmaker, esport media, team di professionisti e altri partner di analisi.

  • La startup berlinese Bayes Esports Solutions ha lanciato BEDEX, quello che descrive come “il primo mercato indipendente di dati sugli eSport al mondo“.
  • I dati in live per Riot Games, ESL e DreamHack saranno immediatamente disponibili, con l’espansione pianificata per più titoli di gioco e titolari di diritti.
  • Il CEO di Bayes Martin Dachselt ha affermato che il mercato aiuterà a standardizzare la tecnologia negli eSport confezionando i dati in un formato comune.

Parlando con The Esports Observer, il CEO di Bayes Martin Dachselt ha affermato che tutti i fornitori di servizi negli eSport hanno lo stesso problema: hanno accesso solo a un sottoinsieme dei dati disponibili sul mercato. “Perdi il potenziale di monetizzazione. Questo è ciò che vogliamo risolvere con il nostro mercato“, ha affermato. “Chiunque desideri acquistare tali dati, chi desidera accedervi, può connettersi al mercato e cercare di ottenere un accordo con i titolari dei diritti che offrono i dati. Questo è un cambiamento fondamentale.

Per l’uso di BEDEX, Bayes avrà un costo tecnico — per evento o pacchetto di dati — e una disposizione basata sul volume del contratto sul mercato. Oltre alla partnership esclusiva di dati con l’editore di League of Legends Riot Games, Bayes ha esteso il suo accordo con ESL per includere gli eventi Counter-Strike: Global Offensive di DreamHack e Mountain Dew League dell’ESEA. I dati per tutti questi saranno immediatamente disponibili su BEDEX.

Se lanci un mercato, è importante risolvere subito il problema “, ha affermato Dachselt. “Siamo in una buona posizione per risolverlo perché abbiamo i dati di Riot, ESL ed DreamHack. Siamo interessati ad espanderci sul mercato e consegnare ai nostri bookmaker tutti i dati sulla piattaforma Betradar.
Ha osservato che l’infrastruttura della piattaforma sarebbe indipendente dal gioco, e sebbene Bayes parteciperebbe al mercato da entrambe le parti, non c’è nessun obbligo per un fornitore di vendere i dati proprio a loro.

Dachselt ha spiegato che BEDEX non riguardava solo la monetizzazione e la creazione di flussi di entrate dai dati di gioco. In effetti, la capacità di analizzare i dati con altri partner commerciali è stata un fattore chiave nella decisione di Riot di collaborare con Bayes. “Soprattutto per Riot, è importante che siano in grado di distribuire dati a sponsor, partner di cooperazione e fornitori di servizi che creano visualizzazioni“.