Home League of Legends Riot offre una protezione anti-bracconaggio per selezionare le leghe regionali europee

Riot offre una protezione anti-bracconaggio per selezionare le leghe regionali europee

Riot Games ha annunciato le seguenti modifiche al suo ecosistema europeo che includono protezioni anti-bracconaggio simili a quelle offerte nel campionato europeo di League of Legends (LEC). “Norme e penalità chiare” saranno fissate in quattro leghe regionali europee (ERL): Premier Tour (Germania, Austria, Svizzera), UKLC (Regno Unito, Irlanda), LFL (Francia) e Superliga Orange (Spagna ).

  • Riot offrirà ai giocatori in alcune delle sue leghe regionali europee (ERL) una protezione anti-bracconaggio simile alla LEC.
  • Il nuovo sistema impedirà alle squadre di secondo livello di investire in un giocatore solo per averlo in squadra dopo una stagione.
  • I contratti dei giocatori saranno limitati a due anni, tra gli altri requisiti di “protezione dei giocatori” controllati da Riot Games.

La LEC è la lega di livello superiore nella struttura competitiva di Riot Games per l’Europa, mentre gli ERL consistono in competizioni di livello due affini a una lega minore. Le nuove protezioni di Riot permetteranno ai team di livello 2 dell’ELR di reclutare e sviluppare talenti senza il timore che i team LEC o altre organizzazioni li blocchino dopo la loro prima stagione.

I giocatori nel Regno Unito, in Spagna, in francese e DACH (di lingua tedesca) dovranno registrarsi nel Global Contract Database. La registrazione è soggetta a “controlli comportamentali”, ha spiegato Riot in un post sul blog.

Il database dei contratti globali per gli ERL presenterà gli stessi effetti di bracconaggio e manomissione offerti alla LEC.

Tutti i giocatori sono tenuti ad avere un contratto con le organizzazioni registrate nei rispettivi ERL. I contratti dei giocatori riconosciuti dal Global Contract Database saranno limitati a un massimo di due anni in modo che siano liberi di sviluppare i propri percorsi di carriera. Riot afferma che introdurrà “vari requisiti aggiuntivi” per dei contratti che “mirano principalmente alla protezione dei giocatori”.

Questi termini chiave del contratto saranno controllati anche dai team di Riot nelle rispettive regioni per aggiungere un ulteriore livello di protezione“, ha affermato la società.

I giocatori accettati nel Database dei contratti globali avranno diritto a un nuovo programma di benefici per i giocatori ERL che includono un account completamente sbloccato sul server con contenuti di gioco acquistabili da utilizzare durante la competizione professionale.

Ulteriori dettagli su questi requisiti e protezioni saranno annunciati nei prossimi mesi da parte di Riot.