Home CS:GO Fnatic battono i Vitality e vincono il Dreamhack masters Malmo 2019

Fnatic battono i Vitality e vincono il Dreamhack masters Malmo 2019

Fnatic sono riusciti a riprendere i Vitality e batterli 2-1 per vincere l’edizione 2019 del DreamHack Masters Malmö.

Diciannove mesi dopo, i fnatic provano di nuovo il gusto della gloria internazionale. La squadra svedese, la cui ultima vittoria al Big Event era arrivata all’IEM Katowice 2018 con quattro dei giocatori attualmente nella loro squadra, ha consegnato sul terreno di casa un’eccitante finale contro un Herbeut “ZywOo” di Mathieu in fiamme per completare uno dei più grandi storie nella recente memoria di Counter-Strike Global Offensive.

fnatic ha avuto bisogno di tutte e tre le mappe prima di portarsi a casa la coppa, ma avrebbero potuto concludere le cose molto prima. Hanno goduto di un vantaggio di 14-12 su Dust2 ma hanno lasciato che Vitality tornasse in gioco nelle fasi finali. Il successo non arriva mai facile per gli svedesi come avrebbero scoperto anche su Inferno, dove hanno sprecato nove punti mappa prima di vincere la mappa negli straordinari, e poi su Mirage, dove hanno ottenuto la vittoria in un round eco dopo essere stati messi in difficoltà nelle fasi finali.

Era impossibile non pensare che fosse una meritata vittoria per i Fnatic, che era la squadra migliore per la maggior parte della serie. Cédric “RpK” Guipouy, su Dust2, e Alex “ALEX” McMeekin, su Mirage, erano i preziosi aiutanti di ZywOo, ma il giovane francese aveva semplicemente troppo peso sulle spalle contro il lato tatticamente forte guidato da Maikil “Golden” Selim. Tuttavia, è stata un’impressionante campagna dei Vitality, che stava giocando il loro primo torneo da quando hanno sostituito Nathan “NBK-” Schmitt, e avranno pochissimo tempo per leccarsi le ferite poiché torneranno in azione tra pochi giorni, nel prima tappa dell’ESL Pro League Stagione 10.

Un tripla di uccisioni di Richard “shox” Papillon ha aperto l’azione su Dust2 e ha portato i Vitality in vantaggio per 3-0 dalla parte dei terroristi. La vittoria del primo round dei Fnatic ha portato la folla in visibilio, facendo capire chiaramente da quale parte fosse la folla nella Malmö Arena, ma i Vitality non soffrivano della mancanza del supporto e ha continuato a sfondare la difesa svedese, correndo al 5-2.

Una quad-kill di Robin “flusha” Rönnquist ha segnato l’inizio di un periodo dominante dei fnatic, che si è adattato bene al lento approccio dei Vitality ed è riuscito a fare nove round nella seconda metà con un lavoro difensivo stellare.

Ora giocando sul lato CT, i Vitality hanno vinto il round di pistola per gentile concessione di un clutch 1v2 di RpK, che ha messo in scena una prestazione vintage per aiutare a scaricare un po’ di carico da ZywOo. La stella francese formò un micidiale duo AWP con shox per alimentare i CT e riprendere il comando, ma i Fnatic prese il passo e raggiunse il traguardo dei 14 round. La squadra di casa non sarebbe stata in grado di sferrare il colpo di grazia, tuttavia, quando i Vitality si rafforzarono e presero il sopravvento, vincendo i round rimanenti per ottenere il tanto necessario successo mentre stavano per entrare su Inferno.

Vitality ha preso la prima uccisione su Inferno andando così a vincere il round da CT, ma poi le cose sono andate a pezzi quando flusha ha aperto il sito B nel round successivo dopo aver ucciso due giocatori francesi che spingevano Banana in una situazione 5v3. Quel round ha scatenato una corsa massiccia da parte della squadra svedese, che ha goduto di un ottimo controllo della mappa, anche se sarebbero andati successivamente il svantaggio dato che i Vitality avevano preso il controllo durante le fasi finali, una bellissima tripla uccisione di Jesper “JW” Wecksell nell’ultimo round ha separato le due squadre prima del cambio dei side.

fnatic è uscito dalla pausa veramente bene riuscendo a portarsi ad un punteggio di 15-9 dopo aver distrutto la fase offensiva dei Vitality. Sembrava che la mappa stesse per finire, ma, proprio come su Dust2, gli svedesi non riuscirono a chiuderla, permettendo alla parte francese di tornare in gioco e arrivare ai supplementari.

Nonostante il turbamento, le truppe di Golden hanno mantenuto la calma e si sono radunate per un 3-0 sul lato CT. I Vitality hanno ancora una volta tentato una risposta ma è stata colta in sprovvista mentre i fnatic hanno brillantemente sentito arrivare il nemico nel sito B grazie all’audio del gioco prima di colpire il sito A e portarsi a casa la mappa.

Flusha è stato l’eroe e ha dato ai Fnatic un vantaggio iniziale su Mirage raccogliendo tre uccisioni chiave nel round di pistola in una situazione 3v5. I Vitality hanno risposto con le pistole in mano e ha preso un vantaggio di 4-2 grazie ad un ace di ALEX, che giocava in un modo molto tranquillo prima di quel momento. Il resto della metà è stato molto contestato e combattuto, con la parte francese che è riuscita a vincere gli ultimi due round della prima metà portandosi così ad un risultato di 6-9.

I Vitality hanno ulteriormente rafforzato il proprio vantaggio dopo essere passati dalla parte terroristica, ma il panorama del gioco è cambiato radicalmente quando i Fnatic avevano i soldi. Gli svedesi hanno messo insieme una difesa molto compatta e hanno raggiunto il punto della mappa senza perdere nessun round. Senza alcun margine di errore, I Vitality hanno continuato ad attaccare riuscendo nuovamente a vincere due round di fila e metter sotto pressione il lato CT, ma poi, in perfetto stile fnatic, hanno vinto un round dal nulla con nient’altro che le pistole per mandare il pubblico a casa in un tripudio di gioia.

Classifica finale del DreamHack Masters Malmö 2019:

1. fnatic – $100,000 + IEM Katowice 2020 spot
2. Vitality – $50,000
3-4. Astralis – $22,000
3-4. Natus Vincere – $22,000
5-6. NiP – $10,000
5-6. mousesports – $10,000
7-8. Grayhound – $6,000
7-8. FURIA – $6,000
9-12. ENCE – $4,000
9-12. Liquid – $4,000
9-12. G2 – $4,000
9-12. OpTic – $4,000
13-16. North – $3,000
13-16. TYLOO – $3,000
13-16. Evil Geniuses – $3,000
13-16. Envy – $3,000