Home League of Legends Esports PICK’EM & GROUP STAGE PREVIEW: GRUPPO D

PICK’EM & GROUP STAGE PREVIEW: GRUPPO D

Ci siamo! Il group Stage sta per iniziare e la RIOT offre delle skin leggendarie a chi è in grado di prevedere come andrà a finire. C’è tanto da dire e tanto da vedere, e questo sarà solo il primo di una serie di articoli a tema. Queste preview verranno impostate un po’ diversamente dal solito poiché in questa fase saranno ben 4 squadre a gruppo ad affrontarsi, perciò, quello che possiamo fare per facilitarci nelle previsioni, è dare dei voti ad ogni punto di forza delle squadre. Ricordiamo che per ogni gruppo saranno le prime due a passare alla fase successiva ed i round sono best of 1, con un giro d’andata ed uno di ritorno.

In questo articolo analizzeremo il gruppo C, detto da tutti “Il gruppo della morte”.

  • DRAFT

DAMWON Gaming 9/10  ahq e-Sports Club 7/10 Team Liquid  7.5/10 Invictus Gaming 8/10

Abbiamo delle draft tutto sommato standard, con qualche virtuosità in più lato Cina e Corea. Gli ahq e i Liquid tendono a seguire molto il meta; i secondi, in particolare, apprezzano molto quelle tattiche strane ma pur sempre telegrafate, come ad esempio Sona-Taric a loro tempo. Gli Invictus e i Damwon hanno invece una flessibilità data dall’interscambio mid-top, ottimizzato soprattutto dai secondi.

  • ROSTER

Risulta difficile valutare giocatori di leghe così differenti, perciò abbiamo cercato dei criteri per assegnare un punteggio condivisibili. In primo luogo prendiamo in considerazione la flessibilità e la champion pool di un giocatore: uno one trick pony, seppur con un KDA medio più alto, potrebbe prendere un voto più basso di un giocatore in grado di fare tutto, ma magari un po’ peggio. Terremo in considerazione le statistiche classiche (appunto KDA, minion al minuto, killsharing ecc…)
ed infine terremo conto sia del potenziale di outplay del giocatore sia della sua costanza. Nell’esempio concreto, la differenza tra un Caps ed un Faker sta proprio in questo ultimo punto. Ma ora, basta teoria e andiamo ad analizzare!

1) TOPLANE: Nuguri 10/10  Ziv 6.5/10  Impact 7/10  TheShy  9/10

Due dei tre migliori toplaner della competizione sono in questo girone. In particolare Nuguri è l’apoteosi di quello che definiamo un ottimo giocatore: stile personale,  champion pool sconfinata, abilità meccanica impareggiabile. Quest’uomo, in un meta che gli è favorevole, ha mostrato di non avere rivali ai Play-In. Crediamo che TheShy, tra una puntata di Breaking Italy e l’altra, possa dargli del filo da torcere avendo delle statistiche molto simili e soltanto qualche partita più discutibile. Impact è bravo se messo in zona di comfort, ma deve dimostrare di sapere gestire quei due avversari così temibili. Ziv, infine, è una buona spalla per il suo team, ma è fin troppo vincolato ai metapick.

2) JUNGLE: Canyon 7.5/10  Alex 6/10   Xmithie 6.5/10 Leyan  7/10

Ironicamente, la giungla in questo girone è uno dei punti più incogniti: ogni giocatore qui ha delle buone performance se messo in comfort pick, più discutibili altrimenti.Canyon e Leyan hanno dei massimi più alti, ed in generale riescono sempre ad avere un ruolo chiave della partita. Xmithie e Alex sono troppo vincolati a campioni specifici: Skarner per il primo, il meta della stagione scorsa per il secondo (Sejuani, Trundle, Olaf).

3) MIDLANE: Showmaker 9/10 Apex 8/10 Jensen 8.5/10  Rookie 9/10

I giocatori qui sono molto consistenti e creativi. Qualcuno, come Apex, lo è nell’impostazione e nelle pick, qualcun altro, come Jensen e Rookie lo è nelle azioni meccaniche. Showmaker entrambe le cose. Abbiamo in generale un’ampia gamma di possibilità. Dai maghi da dps agli assassini ai bruiser mid. Ci aspettiamo che qui lo scontro sarà più marcato, richiamando l’attenzione dei vari junglers. I gap di abilità ci sono, ma sono ad un livello tale che molto, se non quasi tutto, dipende da chi ha il counterpick.

4) BOTLANE: Nuclear+Beryl 7.5/10  Wako+Ysera 7/10  Doublelift+CoreJJ  8.5/10 JackyLove+Baolan 9/10

Qui le differenze di stile si fanno più sentire. In questo meta la botlane viene rilegata spesso e volentieri all’assicurazione per il late game, e coloro che riescono meglio nell’intento hanno il voto più alto. i DWG hanno un’ottima bot, ma il ruolo da late carry è più lasciato a Nuguri, e con Nuclear che si trova a dover semplicemente pulire il campo di battaglia, non abbiamo avuto modo di saggiare davvero il suo livello. JackyLove e Baolan, anche nei momenti più difficili di questo split, sono stati i giocatori più costanti del loro roster, e il nome di Doublelift risuona in tutto il mondo, accompagnato da quello di CoreJJ e vari meme sul Nord America.

  • TRANSIZIONI (MID GAME)

DAMWON Gaming 7.5/10  ahq e-Sports Club 6/10 Team Liquid 8/10 Invictus Gaming 8/10

Qui valutiamo la capacità di transitare verso gli obiettivi e la fase dominata dalle schermaglie tra il minuto 14 (caduta delle placche) e il minuto 25 circa. Il rate è dato in base all’efficienza con cui vengono eseguiti questi passaggi e al vantaggio che ne ricavano in termini di draghi e gold. Il voto più basso per i DWG non vi deve trarre in inganno: in questa fase sono soliti giocare più conservativi per outscalare in quella successiva; i Liquid e gli Invictus, invece, qui provano a forzare molto gli obiettivi neutrali.

  • TEAMFIGHT/LATE GAME

DAMWON Gaming 9.5/10 ahq e-Sports Club 8/10 Team Liquid 8.5/10  Invictus Gaming 9/10

Le fasi tardive di partita, quelle in cui il focus è il Baron e il Nexus nemico. In generale ciascuna di queste squadre sa gestire molto bene le fasi tardive, prendono decisioni ponderate e gestiscono i teamfight nel migliore dei modi. I giocatori dei Damwon in particolare hanno la capacità di creare degli scenari di ingaggio perfetti.

  • STILI DI GIOCO ED ADATTAMENTO

DAMWON Gaming 8.5/10  ahq e-Sports Club 6.5/10 Team Liquid 8.5/10 Invictus Gaming 8/10

Qui valutiamo in definitiva la capacità di giocare tante identità diverse, di cambiare stile di gioco a seconda dell’avversario,di innovare e di stupire. Fatta l’eccezione degli ahq che tendono a seguire pedissequamente il meta e il comfort dei propri giocatori rendendoli più prevedibili. Gli altri alternano prassi a proposizione, sfruttano bene le capacità individuali dei propri players senza che il loro piano sia scontato.

  • PRONOSTICO FINALE (PICK’EM DELL’AUTORE)

DWG>LIQUID/INVICTUS> ahq. Il gap principale è la capacità individuale dei sololaners. Gli Invictus devono dimostrare di essersi finalmente ripresi da una seconda metà di campionato non brillante e i Team Liquid che non sia scontato scrivere NA LUL. I Damwon se mantengono la concentrazione dei Play-In sono favoriti.