Home League of Legends Esports PLAYERS STORIES: DOINB

PLAYERS STORIES: DOINB

I mondiali di League Of Legends sono ormai entrati nella fase più calda. Andiamo a conoscere alcuni dei protagonisti, cominciando dal midlaner dei FunPLus Phoenix campioni LPL: Doinb.

La carriera di Doinb è stata costellata di insuccessi e occasioni mancate: “prelevato” dalla soloQ coreana nel 2016 dai cinesi Qiao Gu Reapers nel suo primo anno, nonostante le ottime performance, il suo conflitto con il jungler Swift ha costretto il team a dare forfait e non disputare i playoff.
In seguito la squadra, dopo essere stata rebrendata in Newbee con cui ha vinto il titolo di MVP dello spring split 2017, è stata assorbita dai JD Gaming e Doinb sostituito dopo alcune prestazioni non esaltanti da Yagao,  con il quale la squadra ha ottenuto risultati decisamente migliori; così Doinb è stato ceduto prima ai Rogue Warriors e poi ai FunPlus Phoenix.
FPX hanno subito mostrato di credere nel suo potenziale e di voler costruire la squadra attorno alle sue particolari caratteristiche: Doinb infatti, per sua stessa ammissione, è un giocatore che preferisce assicurarsi la priorità in lane per poi andare in roaming insieme al jungler e piazzare visione nella giungla avversaria, spesso lo si vede su pick più incentrati verso l’utilità( Kled, Poppy, Galio, Karma) piuttosto che sui carry da corsia; questo non perchè le sue capacità meccaniche siano scarse, ma perchè non gli interessa sviluppare vantaggio uccidendo il suo laner in quanto predilige non correre rischi non necessari e aiutare il suo team.
Questa avversione per l’ 1v1 in lane phase e per le giocate rischiose e “flashy” lo hanno messo all’ ombra di altri import coreani, come Rookie e TheShy, nel cuore dei tifosi cinesi.
Tuttavia quest’anno Doinb ha avuto il suo momento, ha portato i FPX a vincere il titolo LPL con autorità riuscendo finalmente a raggiungere la tanto agognata partecipazione al mondiale, nel quale sta mostrando tutto il suo talento: Doinb guida la classifica dei midlaner della competizione KDAAssist, CS al minutoGold al minuto ed è quarto in Kill partecipation e terzo per Gold share.
Finalmente quello che fino a pochi mesi fa era considerato da molti analisti il più forte giocatore a non aver mai giocato un mondiale nonchè favoritissimo candidato al Dade Award ha mostrato a tutto il mondo il suo potenziale, è il leader indiscusso dei FPX, è finalmente amato dai tifosi cinesi (è anche uno dei pochi import coreani che si è davvero impegnato ad imparare il mandarino) e sembra poter impensierire chiunque si trovi davanti a lui.
Forse i FPX non vinceranno i mondiali, forse non hanno abbastanza esperienza internazionale e non sono la squadra più forte, ma sicuramente il reietto dell LPL, che fino a due anni fa era stato relegato in un team academy, ora ha addosso gli occhi di tutto il mondo.