Home League of Legends Esports REPORTAGE PG VIEWING PARTY DI MILANO

REPORTAGE PG VIEWING PARTY DI MILANO

Sono le 12, arriviamo allo Scalo di Milano. Tanta gente, tanta hype. Tante maschere dei G2 distribuite al pubblico. Ancora una volta abbiamo modo di saggiare il clima gioioso che portano questi eventi eSport anche qui, in Italia. Si vedono Bandiere, si respira emozione. Quello che qualche anno fa era una forma di intrattenimento occasionale, ora è tifo e passione.

 

 

 

 

 

 

 

La partita sta per cominciare, sullo schermo appaiono in tutta la loro magnificenza i Caster di Pg Esports: Eddienoise, Terenas, Kenrhen e Moonboy, direttamente da Parigi. Quest’anno hanno avuto modo di intervistare diversi proplayer per gli spettatori italiani. A partire da Caedrel degli Excel, fino al campione del mondo, il Supercarry Doinb.

 

Chiediamo agli spettatori qual è il loro pronostico, e sono tutti pro G2:

“Se Caps non inta, 3-0 e si porta la coppa a casa!”

“Basta non lasciare Ryze a Doinb, ed è gg easy.”

Ho scritto una preview su OP, speriamo di non essere smentito brutalmente”- Yrick.

Il resto è storia. Inizia il game 1, l’hype è alle stelle: le belle giocate dei FunPlus sono accolte da applausi, quelle dei g2 da boati di gioia. 1-0 Funplus, ma la partita è stata combattuta e spettacolare. Mentre veniamo imbottiti di Vigorsol dallo sponsor, abbiamo modo di saggiare anche i commenti sulla cerimonia d’apertura. I True Damage hanno convinto, il pubblico parigino a suon di Baguettes ancora di più.

Game 2, stavolta è uno stomp unidirezionale. Il pubblico a Milano ha supportato come poteva ogni barlume di speranza, tifando, alzando maschere e cori. La speranza della coppa europea sembra ad un tratto lontana.

“Mi sembra di vedere Fnatic-Invictus dell’anno scorso!” commenta una ragazza.

Il mood nel terzo ed ultimo game era diverso: si guardava tra lo sbalordito e l’ammirante le giocate di Tian, sul suo Lee Sin, che ha continuato a dare spettacolo.

“Devi avere dei nervi d’acciaio per aspettare in un cespuglio così tanto tempo alla finale dei Mondiali” un ragazzo seduto vicono a noi, main jungler, era completamente attonito.

Il Nexus dei G2 esplode, lasciando i loro fan con l’amaro in bocca. Dopo un secondo di silenzio, un applauso si eleva ai nuovi campioni, i FunPlus Phoenix. Non passano neanche cinque minuti ed ecco volare la prima, nuova domanda…

“Chissà che Skin sceglieranno?”

“Non lo so, ma il design con la fenice deve essere tanta roba!”

Ce ne andiamo, ancora un po’ straniti. Quando varchiamo la soglia, ci sorride Stefano “Zhydaris” Cozzi: “Better Luck next year!”

 

 

Credit Foto: Martina Mulinacci