Home League of Legends Esports L’implosione dei Griffin

L’implosione dei Griffin

In questa offseason che sta regalando tante gioie e dolori ai supporter delle squadre di League delle varie regioni, i più attenti avranno sicuramente seguito le vicissitudini dei Griffin e del loro ormai ex-coach Kim “cvMax” Dae-ho – allontanato dal team coreano prima dell’ultima edizione dei Mondiali e recentemente sospeso a tempo indeterminato da Riot Games Korea per problemi comportamentali.

Tutto comincia appunto a seguito della finale persa contro gli SKT T1 nel Summer Split. cvMax (che guida i Griffin dallo Spring Split 2018, all’epoca in Challenger Korea, prima di arrivare a sconvolgere il panorama dell’LCK) si era espresso durante uno stream il 15 Ottobre 2019 – durante una partita del suo ex team ai Worlds, rivelando  (stando alla traduzione dell’utente Reddit R_CtrL) come delle divergenze fossero nate già dopo la finale dello Spring Split, per esplodere in estate dopo alcune brutte prestazioni della squadra in scrim preparative per la rivincita contro i T1. I manager dei Griffin avrebbero annunciato al coach di volerlo licenziare dopo la terza finale persa consecutivamente: i Griffin sarebbero stati comunque un team di alto livello, e cvMax non sarebbe stato altro che un “lucky coach”.

Anche il ritorno nello starting roster del toplaner Choi “Sword” Sung-won sarebbe stato dovuto all’allontanamento di cvMax, che lo aveva sostituito col rookie Choi “Doran” Hyeon-joon alla fine dell’ultimo split. Sia Sword che il botlaner Park “Viper” Do-hyeon (quest’ultimo su Naver) avevano però smentito quanto detto dal loro ex-coach, accusandolo di voler destabilizzare il morale dei giocatori durante il mondiale. E a quanto pare Riot, che nel frattempo ha avviato delle investigazioni, ha dato retta ai giocatori dopo aver scoperto dell’altro.

Come riportato su InvenGlobal infatti, il coach – che nel frattempo aveva trovato un accordo con i Kingzone DragonX – avrebbe tenuto una condotta fortemente aggressiva rispetto ai giocatori, sia verbalmente che fisicamente. In particolare lo stesso Sword ha rivelato di come cvMax lo avesse definito “handicappato” rispetto ai suoi colleghi, arrivando ad afferrarlo per il colletto e scuoterlo con forza durante un allenamento, per poi affermare di non dovere nessuna scusa al giocatore. Lo stesso è stato testimoniato dal nuovo coach, precedentemente assistant, Byun “Chaos” Young-sub e dal jungler Lee “Tarzan” Seung-yong, che ricorda in particolare i toni e la volgarità di cvMax, nonostante le richieste di giocatori e staff di limitare gli insulti – richieste ignorate dal coach, con la scusa che quello era il suo metodo di dare feedback ai giocatori. Tutto questo ha portato alla sua sospensione.

Dunque, seppur molto travagliata, la questione su cvMax si è conclusa con la sua sospensione. Ma non finisce tutto qui, dato che nel frattempo è emersa un’altra storia, legata al giocatore Seo “Kanavi” Jin-hyeok.

Durante i suoi interventi in streaming infatti, lo stesso ex coach dei Griffin avrebbe parlato dell’ex manager del team, Cho Kyu-Nam, il quale avrebbe obbligato Kanavi – al tempo sub jungler – a firmare un contratto non conveniente con i JD Gaming. Questa notizia ha attirato le attenzioni della politica coreana, in particolare del senatore Tae-kyung Ha, dato che Kanavi era minorenne al momento dei fatti e che queste azioni della dirigenza dei Griffin e di Still8 (gruppo che gestisce il team) se vere potrebbero essere individuate come estorsioni a minori. Un altro senatore, Dong-sup Lee, ha in seguito proposto la creazione e l’applicazione di formati standard per i contratti esportivi in Corea del Sud.

Dopo un’investigazione interna di Still8, Cho è stato allontanato dai Griffin, ed il CEO del team si è proposto di collaborare con Riot in future investigazioni riguardo il team. L’ex manager avrebbe infatti tenuto un atteggiamento piuttosto dispotico e nepotista, per cui il suo allontanamento sarebbe stato necessario per ricostruire un nuovo ambiente lavorativo per un’organizzazione che vuole continuare a puntare in alto. Ai Griffin invece è stata sanzionata una multa di 85,000$, mentre il trasferimento di Kanavi è stato valutato come regolare, anche se la Riot avrebbe fatto ammenda sul fatto che la regolamentazione dei contratti in Corea andrebbe migliorata.

L’unica cosa certa è che si tratta di uno scandalo senza precedenti, che potrebbe portare un’enorme quantità di cambiamenti all’intero panorama competitivo coreano.

Fonti:
https://www.invenglobal.com/articles/9731/breaking-news-cvmax-suspended-indefinitely-from-all-riot-competitions
https://www.invenglobal.com/articles/9737/exclusive-sword-tarzan-rather-and-coach-chaos-talk-about-cvmaxs-violent-behavior
https://www.esportstalk.com/news/korean-senator-gets-involved-in-team-griffin-investigation/
https://www.invenglobal.com/articles/9732/team-griffin-gets-fined-85000-usd-former-director-cho-gyu-nam-gets-banned-indefinitely