Home League of Legends Riot Games come Marvel nei prossimi anni?

Riot Games come Marvel nei prossimi anni?

Riot Games ha da poco annunciato di espandere, finalmente, il proprio orizzonte di giochi creando molti altri progetti correlati.
Durante i festeggiamenti per il decimo anniversario di Riot, con grande sorpresa di tutti, sono arrivate le prime immagini ed i primi gameplay di 5 titoli nuovi a cui sta lavorando da tempo la mamma di League of Legends.
Uno dei progetti più interessanti è sicuramente “Arcane”, ossia la nuova serie animata dedicata al mondo di Runeterra. In passato spessissimo i fan hanno chiesto a gran voce una sorta di trasposizione cinematografica del mondo di League of Legends e dopo 10 anni di attesa potremo assistere a questo nuovo capitolo per Riot.

Marc Merril, uno dei fondatori della compagnia, si è detto molto fiducioso per questo progetto ed ha dichiarato la sua ferma volontà di valorizzare il mondo dei videogiochi portandoli ad un livello successivo.
Uno degli esempi citati è stato quello relativo al mondo dei fumetti, dove per anni sono stati accostati soltanto al mondo “nerd”, tuttavia negli ultimi anni il fenomeno relativo all’universo della Marvel è diventato fenomeno di massa e proprio grazie alle imprese cinematografiche sono diventati ormai conosciuti da tutto il mondo.
Il successo di film come Avengers hanno creato un precedente molto interessante catapultando di fatto il mondo dei fumetti nella cultura Pop.
La volontà è quella di ripercorrere passo dopo passo la strada spianata da altri precursori, sebbene sia evidente che il fenomeno lanciato dalla Marvel sia davvero difficile da replicare in qualsiasi campo. Tuttavia uno dei primi scogli da superare è quello che storicamente i film basati su videogiochi sono stati molto spesso un vero flop, l’insuccesso di film come Warcraft, Assassin’s Creed, Tekken e molti altri è dovuto a molteplici fattori ed anche moltissimi film d’animazione ambientati nel mondo Marvel in passato non sono stati sicuramente dei capolavori.
Di recente c’è stata una sorta di “risveglio” cinematografico basato su questa industria ed alcuni titoli si sono rivelati sicuramente sufficienti come Detective Pikachu e Tomb Rider.
Sicuramente il piano di Riot Games è molto ambizioso ed avendo alla spalle il colosso cinese di Tencent i limiti potrebbero essere superati a prescindere.
L’ultimo punto su cui Merril si è soffermato è legato alle critiche che ancora oggi i videogiochi subiscono da parte della popolazione più “anziana” della terra, ma riguardo a questo si è detto molto tranquillo perchè ormai sono già almeno 3 le generazioni nate con i videogiochi ed in futuro saranno compresi ed amati universalmente come la musica ed il cinema.