Home League of Legends Esports Nuovo formato per LCS

Nuovo formato per LCS

A pochi giorni dall’inizio della nuova stagione competitiva, la Riot ha comunicato via post sul portale Nexus tutte le modifiche apportate al format dell’LCS, il campionato Nord Americano, e al campionato Academy.

Iniziamo col dire che entrambi i campionati saranno ora streammati su più giorni invece che sui classici due, con partite il venerdì, il sabato, la domenica ed il lunedì per la Lega secondaria e il sabato, la domenica ed il lunedì per quella principale. Il venerdì dell’Academy sarà riservato al nuovo format chiamato Academy Rush in cui quattro delle cinque partite saranno disputate in contemporanea, con collegamenti live in occasione delle grandi azioni (come accade già ad esempio per il Twitch Rivals), con il quinto match giocato singolarmente ad un orario diverso. Le altre cinque partite della settimana  dell’Academy League saranno in onda invece una il sabato, una la domenica e tre il lunedì.

Per quanto riguarda LCS cambia poco, con 4 partite il sabato e 4 la domenica. Il lunedì vedrà in onda lo show Monday Night League (ad imitazione dei format degli sport maggiori americani ed inglesi), con due marquee matchups in evidenza rispetto agli altri. Insomma, tanta carne al fuoco e tanta attenzione come sempre alla spettacolarizzazione  degli incontri.

Per quanto riguarda la Regular Season poi nessuna modifica, restano le 9 settimane di bo1 con girone andata e ritorno, come ormai siamo soliti vedere. Ma i cambiamenti più grandi arrivano nei Playoffs, con ben due format diversi tra Spring e Summer Split.

Nello Spring Split ci saranno 6 team qualificati, con una divisione tra upper e lower bracket: in quello superiore andranno i primi 4 team, con le vincenti che guadagneranno un posto in semifinale; più complicato quello inferiore, con quinta e sesta qualificata che  affrontano le perdenti del gruppo superiore, per avanzare ad una partita con in palio una serie contro la perdente della semifinale del bracket superiore, per poi arrivare in finale per giocarsi l’accesso all’MSI.

Anche il bracket del Summer Split mantiene una filosofia simile, ma con l’accesso per ben 8 squadre (sulle 10 partecipanti). La prima fase è identica a quella dei Playoff primaverili, ma i primi due seed hanno già l’accesso alla fase successiva. Quindi la vittoria nel bracket superiore porta ai quarti contro le prime due classificate (e di lì avanti direttamente fino alla finale), mentre il passaggio nel turno all’interno del lato inferiore del tabellone porterà sempre allo scontro contro le perdenti del lato superiore (in un vero e proprio losers’ bracket, utilizzato ad esempio in molti tornei di picchiaduro). Le ultime due squadre rimaste nel bracket inferiore giocano una losers’ final per arrivare alla vera e propria finale. Le prime tre classificate con questa struttura guadagnano i 3 seed per il prossimo Mondiale (quindi sono eliminati i Championship Points, che restano invece in LEC).

Tanti i cambiamenti e tanta la voglia di sperimentare. Rimane dunque da vedere che presa avrà questo nuovo format sul pubblico.