Home League of Legends Esports LEC Week 1 Preview

LEC Week 1 Preview

Buongiorno a tutti e ben tornati nella rubrica di Preview. Se avete cantato almeno una volta “I Want the LEC Back” sarete in hype quanto noi, e vi abbiamo preparato un antipasto di quello che accadrà nella week 1, perciò mettetevi comodi e gustatevi le nostre prediction!

Per snellire la spiegazione, daremo un punteggio basato su tre parametri, per le prime settimane, a cui andremo ad aggiungere l’andamento complessivo solo successivamente. Questi parametri sono: roster, sinergia, staff.

DAY 1

G2-Mad Lions

Il campionato si apre con il team veterano contro la “New Entry”, i Mad Lions. I G2 partono favoriti: la squadra è di successo e si conoscono tra di loro, hanno sviluppato una sinergia unica ed efficace. Unica incognita: CAPS ADC.

I Mad Lions hanno tutto da dimostrare e per loro sarà una bella prova del fuoco iniziare contro i G2. Per i parametri elencati sono 3-0 per i finalisti del mondiale.

Sk-Vitality

Sarò sincero, in questo scontro probabilmente avremo highlight di tutti i tipi, sia in positivo che in negativo. Essendo entrambi team in cerca di un nuovo playstyle, la cosa migliore che possano fare in questo tipo di scontri è provare e provare. Qualcosa funzionerà, qualcosa no. I Vitality, in una fase così primordiale del campionato sono favoriti per roster (Cabochard su tutti può carryare) e staff, mentre gli Sk hanno più punti di contatto avendo mantenuto tre membri.

Resta da vedere come decideranno di giocare con Trick al posto di Selfmade.

Rogue-Misfits

Hans Sama sfida il suo vecchio team, e si trova in una posizione decisamente avvantaggiata. I Misfits hanno già mostrato quali siano i loro punti di debolezza nello showmatch contro gli Excel, e pare che la loro solidità dipenda strettamente dalla presenza di Febiven in corsia centrale, assolutamente non scontata. I Rogue dal canto loro vantano un roster già rodato e di tutto rispetto, oltre che idee più chiare a livello di staff. Parametri 3-0 in loro favore.

Schalke 04-Excel Gaming

Abbiamo un team che può scoppiare o implodere contro uno dalle performance costanti (seppur non eccellenti, almeno nello Showmatch contro i Misfits) Tutto, secondo noi, sta nell’impostazione dello Schalke. Se Forg1ven travolge la bot avversaria, ci aspettiamo uno snowball costante. Se Caedrel riesce a leggere Gilius e a prevedere le sue mosse, gli Excel possono averne ragione.

Diamo un 1.5/3 ad entrambe, una delle partite più coinflip della settimana.

Fnatic-Origen MATCH OF THE WEEK

Entrambi i roster promettono molto, entrambi hanno svolto cambiamenti che ruotano attorno il potenziamento della sinergia con la giungla: Selfmade per i Fnatic è una stella nascente, Xerxe vanta dalla sua maggiore esperienza. Sulla carta vediamo i giocatori singoli leggermente migliori lato Fnatic nei matchup Bwipo-Alphari, Nemesis-Nuckduck, Rekkless-Upset ed anche Hylissang-Destiny. La differenza, in ogni singolo caso, non è così abissale e molto dipende dal counterpick di corsia e dalle attenzioni della giungla. Ci aspettiamo che la squadra ad uscirne vincente sia quella in grado di mostrare un macro game più pulito.

Diamo 2-1 Fnatic, per roster e sinergia, mentre il punto staff va agli Origen sia per l’incognita Mithy lato FNC, che per i loro stessi meriti.

DAY 2

Origen-Rogue

Una partita in cui la fase di draft sarà fondamentale per dare le risorse a chi può e deve carryare. Le due squadre sono molto simili come livello ed hanno le loro “eccentricità” negli stessi punti: la corsia centrale e la giungla. Si prospetta una partita molto combattuta in cui il rischio di Snowball è elevato (una grande differenza la farà l’elemento della Landa degli Evocatori). A nostro parere i Rogue sono leggermente favoriti per il semplice motivo di avere un team già coeso, poiché il livello dello staff e dei roster è equivalente.

Sk-Misfits

A pensar male, verrebbe da dire uno scontro per il penultimo posto, ma dato che è la prima settimana ci riserviamo di dare fiducia ad entrambe le squadre e a ritenerle fortunate a poter sfruttare questo game come banco di prova per cercare un’identità specifica. Come già detto, molto dipende dalla scelta del midlaner dei Misfits: in caso di Ronaldooo vediamo gli Sk come favoriti anche sul roster, oltre che sulla coesione, mentre Febiven potrebbe dare luogo ad esito più convincente lato conigli.

Vitality-G2

Ancora una volta vediamo i G2 favoriti nello scontro diretto, sotto ogni punto di vista. Come contro i Mad Lions, si ritrovano a fare la parte del bullo contro un team pieno di rookies. Resta solo da vedere se l’effetto underdog farà la sua parte, o se i G2 sottovaluteranno troppo la sfida. In ogni caso, lo scontro Cabochard-Wunder si prospetta molto interessante: entrambi i toplaner sono particolarmente abili e proattivi.

XL-Mad Lions

Dopo la fatica contro i G2, questo può essere il primo vero banco di prova alla pari per il team di Shadow per far vedere quanto vale. Per Roster sono favoriti, per sinergia in svantaggio e giudichiamo alla pari il coaching staff per un perfetto 1.5/1.5, Per il giocatore italiano, in particolare, la sfida con Caedrel potrà mettere in luce sia il suo talento che il margine di crescita. Lo stesso discorso si può applicare per Orome contro Expect, Carzzy e Kaiser (nuovo nome di Gistick) contro Patrick e Tore (nuovo nome di Norskeren).

Schalke 04-Fnatic

Ammettiamolo, mancava un po’ a tutti. Forg1ven vs Rekkless, la storica rivalità nella corsia inferiore finalmente ritorna per noi. Inutile dire che è proprio da quel lato di mappa che vedremo gli highlight maggiori, poiché entrambi hanno voglia di dimostrare chi sia il migliore. Molto però dipenderà da tutto il resto della mappa e lo scontro Gilius-Selfmade può sbilanciare moltissimo a favore dei FNC. In generale, i Fnatic appaiono in vantaggio in 3 parametri su 3, ma l’incognita in bot potrebbe sovvertire tutto.