Home League of Legends Esports LEC Week 2 Preview

LEC Week 2 Preview

Buongiorno a tutti e ben tornati nella rubrica di Preview. La prima settimana ha visto Origen, Rogue e G2. Nella seconda vedremo se i team favoriti cambieranno nome!

Per chi se lo fosse perso, usiamo tre indicatori valutativi per capire chi è favorito. Dalla prossima settimana guarderemo anche i risultati nelle week precedenti, ma ad ora non Questi parametri sono: roster, sinergia, staff.

DAY 1

Origen-Rogue

Abbiamo visto entrambi i team aprire con performance davvero convincenti, sia dal punto di vista tecnico che macroscopico. Gli Origen sembrano aver fatto tesoro di tutte le novità portate dalla Landa Elementale, mentre i Rogue si sono fatti forti di spiccate prodezze individuali. Mordekaiser è una pick di priorità sia per Finn che per Alphari, Larssen e Nuckduck hanno ancora moltissimo da rivelare e lo scontro Hans Sama-Upset promette spettacolo. A livello parametri sono testa a testa 1.5/1.5

Sk-Misfits

Ancora molto da rodare qui, da entrambi i lati. Se gli Sk mostrano di avere un’idea di cosa vogliano impostare, i Misfits avranno modo di tastare del terreno più soffice rispetto alla scorsa settimana, e potranno prefiggersi degli obiettivi per portarsi verso la distruzione del Nexus nemico. Gli Sk ne escono favoriti per 2.5/0.5 dove l’unico punto conteso è il coaching staff.

Vitality-G2

Ancora una volta vediamo i G2 favoriti nello scontro diretto, sotto ogni punto di vista. Come contro i Mad Lions, si ritrovano a fare la parte del bullo contro un team pieno di rookies. Resta solo da vedere se l’effetto underdog farà la sua parte, o se i G2 sottovaluteranno troppo la sfida. In ogni caso, lo scontro Cabochard-Wunder si prospetta molto interessante: entrambi i toplaner sono particolarmente abili e proattivi. Il dubbio principale sta nella gestione delle tempistiche di gioco. I Vitality hanno mostrato serie indecisioni

XL-Mad Lions

Ci aspettiamo uno scontro alla pari, poiché entrambe le squadre stanno dando prova di un ottimo livello di ingresso in competizione. Comunicazione rapida ed efficace colpisce e stupisce ambo i lati. Sanno bene cosa vogliono e stanno imparando in fretta ad ottenerlo. Un netto 1.5/1.5 anche qui, coaching staff pari, esperienza a favore Excel, roster sulla carta per i Leoni.

Schalke 04-Fnatic

Ammettiamolo, mancava un po’ a tutti, ce lo aspettavamo la settimana scorsa, ma c’è stata un’inversione di calendario. Forg1ven vs Rekkless, la storica rivalità nella corsia inferiore finalmente ritorna per noi. Inutile dire che è proprio da quel lato di mappa che vedremo gli highlight maggiori, poiché entrambi hanno voglia di dimostrare chi sia il migliore. Molto però dipenderà da tutto il resto della mappa e lo scontro Gilius-Selfmade può sbilanciare moltissimo a favore dei FNC. In generale, i Fnatic appaiono in vantaggio in 3 parametri su 3, ma l’incognita in bot potrebbe sovvertire tutto.

DAY 2

Misfits-Excel

L’anno scorso questi due team competevano per il nono posto, oggi hanno adottato due strategie differenti per riqualificarsi. Vincere questa partita significa superare il passato, e rimettersi in gioco anche dopo lo Showmatch che li ha visti protagonisti su palco non ufficiale. Ad ora gli Excel sembrano partiti con una marcia in più, ma non è impossibile che i Misfits abbiano qualcosa in serbo proprio per questa partita. Senza saperlo per certo, però, non possiamo che dare i numeri: 3/0 favore Foglio di Calcolo.

Mad Lions-Schalke 04

Ci aspettiamo il caos, nel bene e nel male, in questo scontro. Entrambe le squadre hanno il loro giocoforza nel puntare sull’aggressione, e il meta attuale ha varie proposte per questo stile.  Sovrapponendosi di idea, è probabile che vedremo anche qualche pick più inusuale. Il vantaggio è lato Mad Lions che li vede 2.5/0.5, punto conteso quello dell’intesa.

Rogue-Vitality

Dopo lo scontro titanico con gli Origen i Rogue si vedranno affrontati da dei Vitality che mostrano segni di difficoltà iniziale (comprensibilmente). Il Roster rodato del team polacco si aggiudica tutti e tre i punti-parametro della nostra analisi, nonostante lo scontro topside sia conteso. In midlane abbiamo un’incognita: per i Vitality dovrebbe entrare Milica, che settimana scorsa è rimasto fuori competizione per motivi burocratici.

Fnatic-Sk 

Lo scontro vecchio quasi quanto l’Esport Europeo vede parecchia “Lore” al suo interno. Selfmade affronta il suo vecchio team, lasciato proprio per quei Fnatic con cui gli Sk sono da sempre in rivalità. Del resto si sa: Fnatic e Sk sono nemici per natura, così come Fnatic e G2, o Fnatic ed Origen… Insomma avete capito no?

Sta di fatto che il team di Mithy è nettamente favorito in questo scontro, con tutti e tre i punti a loro vantaggio.

G2-Origen

Finalmente i G2 potranno faticare una partita oltre l’early game, almeno questa è la nostra speranza per questi Origen così convincenti fino ad ora. I singoli giocatori sono in vantaggio lato G2, ma la comunicazione degli Origen si è rivelata impeccabile finora. Ci aspettiamo una sfida all’ultimo sangue, e vogliamo vedere stranezze tattiche in draft per uno scontro che potenzialmente potrà valere il primo posto.