Home League of Legends Guide Competitive Hot Picks Spring 2020 #2

Competitive Hot Picks Spring 2020 #2

La prima settimana con la patch 10.3 vede protagonista delle vecchie conoscenze che però hanno beneficiato grandemente dei buff della scorsa patch.

EZREAL

Ezreal ha ricevuto un numero immenso di buff dalle scorse patch ed ha finalmente raggiunto il punto di rottura che lo ha reso uno dei migliori ADC del meta.
La forza di Ezreal al momento sta nella sua possibilità di giocare weak e strong side: questo Ezreal infatti non è il debole ADC che ha bisogno di klepto e di 2 oggetti prima di essere utile ma può già infliggere un danno considerevole dai primi minuti di gioco grazie all’utilizzo di Lethal tempo.
Ovviamente è sempre possibile giocare weak side abbinato a support da roaming o Yuumi potendo così giocare top per supportare alcuni conunterpick caduti in disuso per via della necessità di giocare sul lato inferiore della mappa.

La item build rimane sempre quella classica con Manamune e Trinity come primi due item per poi transizionare, a seconda delle necessità, su item come Blade of the ruined king, Last Whisper, QSS, Maw of malmortius o BT.

Come preannunciato le rune cambiano dalla classica Klepto, pace all’anima sua, a Lethal tempo che combinato ocn la sua passiva porta Ezreal ad avere un sacco di attack speed.

 

YUUMI

Il ritorno di Ezreal porta con se anche il suo support preferito ma le due cose, in realtà, non sono per niente collegate: Yuumi ha ricevuto dei grossi cambiamenti la scorsa patch che ha reso il champion più che giocabile. Questi buff hanno interessato sia il suo lato difensivo aumentando il valore delle sue cure sia il danno del suo poke aggiungendo una componente di danno in percentuale basato sulla vita massima, questo ha reso Yuumi estremamente efficace contro i tank.

Il resto del champion non è cambiato dall’ultima volta che lo abbiamo visto ed il suo ruolo rimane di abilitare chase per i champion che vogliono correre dietro agli avversari come Olaf o Sett oppure aiutare con il poke ed il kiting su champion come Ezreal. La sua item build irmane quelal di sempre con Athene come core item per poi passare ad un itemizzazione AP/supportiva con Luden’s, Redemption e Crucible.

Le sue rune da lei utilizzate sono le classiche con Comet ed Inspiration per massimizzare il poke.

 

SEJUANI

A chiudere questa edizione degli hot picks troviamo Sejuani, perché ormai non ci può essere una stagione competitiva di League of Legends senza di lei.
Il suo ritorno è causato da un amuneto del 10% della sua base attack speed a livello 1 il che le ha dato una velocità di clear invidiabile che gli permette di stare al passo con gli altri jungler del meta; questo non vuol dire che il pick è blindabile perché soffre comunque dai pick aggressivi come Elise e Lee Sin ma se la cava benissimo contro altri meta pick come Gragas e Jarvan.
Il suo ruolo nel meta rimane quello di engager e di supporto a diversi bruiser melee ad alta attack speed come Camille, Irelia o Diana.

La sua item build è quella base di ogni tank jungler con Cinderhulk, Warmog, Stoneplate e Knight’s Vow, anche le rune sono estremamente basiche con  Aftershock e sorcery.