Home League of Legends Esports LEC Week 5 Preview

LEC Week 5 Preview

Buongiorno a tutti, siamo giunti a metà split e come sempre non possono mancare le analisi pre-partita del vostro Yrick. Sarà molto interessante vedere come certe prospettive siano cambiate all’inizio del girone di ritorno al day 2!

Cominciamo con l’analisi, con i 4 parametri che conoscete: roster, staff, sinergia giocatori e risultati ottenuti.

DAY 1

Misfits- Mad Lions

Mai ci saremmo aspettati che questo fosse uno scontro per la cima della classifica, entrambe le squadre hanno mostrato un miglioramento esponenziale nel corso dello split. Hanno saputo compensare ai punti deboli dei propri giocatori attraverso un lavoro eccelso di staff, visibile dalle draft e dalle impostazioni di gioco. Diamo un netto 2/2. I Misfits hanno mostrato una predilezione leggermente maggiore per la giocata di mappa, riproponendo in chiave proattiva la vecchia tattica europea dell’impostazione sugli errori avversari. I Mad Lions invece sfruttano un gioco di impostazione di gameplan: si preparano una strategia di volta in volta a seconda dell’avversario, la mettono in campo e la eseguono per filo e per segno, sfruttando le capacità meccaniche che ognuno di loro possiede ad alto livello. La partita di settimana scorsa contro i Fnatic è l’esempio positivo di come possa funzionare, quella contro gli Origen di dove possano sorgere i problemi.

Vitality-Schalke 04

La partita che personalmente mi incuriosisce di più, tra due studenti che hanno le capacità ma non si applicano. Partita che può confermare o smentire il “Forg1ven was the problem” che tanto si sente, e che vede in vantaggio la squadra tedesca per 2.5/1.5, con il vantaggio di prestazione della scorsa settimana. Quantomeno, gli Schalke hanno mostrato di sapere chiudere una partita se in vantaggio, i Vitality hanno invece ancora problemi delle fasi conclusive di partita.

Excel-G2

Se i G2 decidano di schierare Claps di nuovo invece di Craps, dovrebbero essere in vantaggio sia meccanico che tattico di 3/1, contendendosi il punto staff e prestazioni precedenti data la disastrosa settimana precedente. Con tutta probabilità si è trattato di uno scivolone dovuto all’eccesso di confidenza che ha portato i G2 a sottovalutare e non rispettare gli avversari. Quanto alle prestazioni degli Excel, si mantengono su quello status neutrale in cui vincono quando ci si aspetta che vincano e perdono nelle situazioni opposte.

Origen-Sk Gaming

Partita assolutamente da vincere per gli Origen per la lotta al primo posto, hanno tutte le carte in regola per portarsela a casa con un netto 4/0. La settimana scorsa hanno mostrato come il gioco coordinato paghi, introducendo anche delle eccentricità ben studiate come il ritorno del Karthus di Xerxe. Gli Sk purtroppo non stanno giocando male, ma risultano fin troppo prevedibili per un team come gli OG.

Rogue-Fnatic

Altro scontro molto interessante per la vetta di classifica, che vede i Fnatic leggermente in vantaggio per 2.5/1.5, causa punto roster. Si prospetta uno scontro molto interessante, ma vi prego, non date Nautilus a Intlyssang. I Rogue sono un team in grado di superare lo svantaggio di abilità individuale attraverso azioni molto creative e giocate ben eseguite. Lato Fnatic a volte sembra venir meno la coordinazione, e questo potrebbe inficiare totalmente il vantaggio che si trovano sulla carta.

DAY 2

Sk-Vitality

La prima partita del girone di ritorno vede due team con un tasso di crescita quasi comparabile affrontarsi di nuovo. Purtroppo, ci tocca ripetere quanto dicevamo all’andata. Partita di impostazione, che difficilmente impatterà in maniera rilevante il tabellone. Il vantaggio va agli Sk per 3/1 con i punti coordinazione e staff a loro vantaggio.

Excel-Schalke 04

Una vittoria Schalke in questa sede definirebbe la loro ripresa, quella di cui hanno disperatamente bisogno come staff ed organizzazione nel complesso. Lato Excel, è una partita da vincere assolutamente poiché la classifica è così ravvicinata. Nell’andata non hanno avuto problemi ma ora, nonostante il vantaggio sia ancora 3/1, le cose potrebbero cambiare.

Misfits-Rogue

Partita essenziale per entrambe le squadre. I Rogue sono una delle poche squadre ad aver sconfitto i Misfits in andata ma si trovano sotto di loro di un punto, qui chi vince scavalca l’altro. Si tratta di un perfetto 2/2, con lo stesso discorso valso per i Mad Lions in day 1. Questa partita verrà decisa interamente on stage, e data l’importanza a livello di classifica ci aspettiamo che entrambe le squadre sfodereranno degli assi nella manica preparati apposta.

Mad Lions- G2

Questo scontro sarà molto complicato per i G2, perché nel girone d’andata non hanno ancora risolto i gravi problemi del loro early game, mentre i Mad Lions hanno imparato a capitalizzarci. I G2 sono ancora favoriti, ma rispetto all’andata perdono mezzo punto, e vanno 2.5/1.5, il motivo, ovviamente, le ultime prestazioni.

Origen-Fnatic 

Molti, all’andata, credevano che mettere queste due squadre con punteggio quasi paritario fosse uno smacco nei confronti dei Fnatic, ma gli Origen hanno dato prova del loro valore. Per i Fnatic serve una preparazione particolare per evitare di essere letti come all’andata. Il punteggio è 2/2, con staff a favore Origen e roster favore Fnatic, il resto conteso.