Home League of Legends Guide DECK GUIDE ~ S/D Mistwraith

DECK GUIDE ~ S/D Mistwraith

Cari amici di Outplayed, eccoci qua con un’altra Deck Guide di Legends of Runeterra.

Nell’articolo di oggi parleró del mazzo a mio parere più performante del momento: S/D Mistwraith.

Come ho già spiegato nella Guida su I/F Elusives, Isole Ombra è stata la Regione più indebolita dalla scorsa Patch eppure, nonostante Wraithcaller sia stata privata di Fearsome e sia Rasha the Sunderer che Commander Ledros siano aumentati di Casting Cost, questo mazzo rimane il Top-Tier del gioco. Com’è possibile? Andiamo ad analizzarlo per capirlo.

LE UNITÀ

L’aggressività dei nove drop-2 lascia intendere che tipo di partita vada impostata. La minaccia di aumentare di livello Elise costringe gli avversari ad usare risorse per interagire nell’early game, regalandoci il tempo per arrivare nel mid game dove il mazzo raggiunge il proprio Power-Spike.

Anche senza Elise la pressione che creiamo nei primi quattro turni di gioco è imbarazzante perché tutte le unità hanno Fearsome e la presenza di dodici incantesimi da poter giocare incastrando bene il mana rende difficilissimo contrastare questo early game uscendone in vantaggio.

Tenete presente che al primo turno non faremo mai nulla quindi avremo un mana incantesimo in riserva, di conseguenza il nostro terzo turno avrà tre possibilità per sviluppare il board:

  1. Giocare un’altra unità da 2 mana e, se necessario, una carta tra Mark of the Isles, Vile Feast, Black Spear o Glimpse Beyond.
  2. Giocare Frenzied Skitterer per rendere brutto l’attacco nemico quando attacchiamo nei turni pari o per attaccare con due unità con Fearsome quando attacchiamo in quelli dispari.
  3. Tradare il drop-2 per giocare Vanguard Redeemer e pescare una carta.

Dopo i primi turni, il più delle volte saremo in vantaggio sul board ma, qualora l’avversario fosse riuscito a risolvere le prime due minacce, disponiamo di tre carte che da sole spostano l’equilibrio del game: Wraithcaller, Radiant Guardian ed Hecarim.

Radiant Guardian è una Meta-Call: è fenomenale contro Aggro e Midrange e per il momento sono convinto siano da giocare.

Wraithcaller ed Hecarim invece sono sempre sensazionali.

La prima va sempre tenuta nella mano iniziale: mi è capitato di vincere partite in cui è stata la prima carta che ho giocato. Chiaramente, avendo sei carte di Demacia nel mazzo, non si attiverà sempre Allegiance ma la probabilità che fallisca è molto bassa mentre il payoff è altissimo.

Hecarim è la vera Star del mazzo: mette sul tavolo dieci danni per sei mana, è resistente a quasi ogni rimozione del gioco e anche se venisse ucciso abbiamo due copie di The Rekindler per rianimarlo. In tutte le partite fatte con questo mazzo non mi è mai capitato di aumentarlo di livello e questo fa capire come la carta sia sbilanciata; probabilmente aumenteranno il costo da sei a sette mana o diminuiranno la quantità di danni che può fare.

Contando che le Power Play sono Elise/Mistwraith/Arachnoid Horror al secondo turno, Wraithcaller al quarto ed Hecarim al sesto, il mazzo sarà fortemente avvantaggiato quando attaccheremo nei turni pari.

I Vanguard Redeemer e i Radiant Guardian, invece, rendono meglio nei turni dispari perché l’avversario sarà spesso costretto a tradare, facendo sí che le due unità possano darci il massimo del valore.

GLI INCANTESIMI

La cosa che mi ha più stupito giocando il mazzo è che avevo totalmente sottovalutato due carte: Mark of the Isles e Relentless Pursuit, entrambe molto più forti di quanto sembrino.

La prima è super versatile: fa vincere l’early game dandoci modo di tradare un ragnetto con unità nemiche importanti e ci consente di infliggere danni letali spesso inaspettati, soprattutto se ne abbiamo due copie in mano.

La seconda è una carta che in alcuni Matchup è facile da utilizzare per chiudere il game senza dare l’opportunità all’avversario di reagire; il fatto è che questa cosa succede molto spesso.

Gli altri incantesimi sono altrettanto forti. Vile Feast e Black Spear sono ottime rimozioni per l’early game; Vengeance è per uccidere senza troppi fronzoli Ashe, Hecarim, Fiora, Darius, Radiant Guardian e ogni altra unità difficile da buttare giù.

Infine Glimpse Beyond, altra carta sensazionale: ci consente di attivare Black Spear, di pescare una carta con Vanguard Redeemer, di dare Lifesteal e Tough alla Radiant Guardian e di evitare un guadagno di vite avversario se utilizzato su un’unità in combattimento con un nemico con Lifesteal; tutto questo facendo Card Advantage e sacrificando un’unità che il più delle volte sarebbe comunque morta.

TIPS & TRICKS

  • Contro I/F Elusives giocate Frenzied Skitterer solo se l’avversario non ha modo di attaccare con Zed e non avete altre unità da giocare.
  • Nel Mirror Match l’early game gira tutto intorno ad Elise, quindi state attenti a non trovarvi in uno spot in cui dovete risolverla a turno quattro perché poi iniziano ad arrivare i Wraithcaller.
  • Contro Ezreal tenete Hecarim nella mano iniziale; è importante giocarlo quando non può essere ucciso da Thermogenic Beam, in modo da attaccarci senza dargli priorità.
  • Contro Warmother Control tenete Hecarim nella mano iniziale e giocatelo nel turno avversario quando non può ucciderlo con Vengeance. Inoltre in questo Matchup é fondamentale non dare prioritá all’avversario quando ha nove mana a meno che siate sicuri di vincere dopo una sua The Ruination.
  • Chronicler of Ruin può essere usato su Vanguard Redeemer per pescare o su Radiant Guardian per dargli, nel caso non lo avesse già, Lifesteal e Tough.
  • Contro Ezreal ed Heimerdinger, se le altre carte ci consentono un buon early game, bisogna tenere nella mano iniziale Relentless Pursuit e impostare la partita in funzione di quest’ultima.
  • Contro mazzi particolarmente aggressivi come N/P Burn o S/N Spiders, Wraithcaller ed Hecarim vincono in pochi turni e questi turni dobbiamo darceli tradando le nostre prime unità per rimanere alti di vita, anche se dovessimo scambiare Elise con un drop-1.
  • Se incontrate tanti Mirror Match giocate due copie di The Harrowing togliendo il Chronicler of Ruin e una Relentless Pursuit.
  • Se giocate spesso contro mazzi Elusivi, N/S Spiders o i Control con Ionia che stanno spopolando in questi giorni, giocate la lista qui sotto (io stesso per adattarmi al Metagame l’ho giocata cosí tra Diamond 3 e Diamond 2). The Harrowing è mediocre perché ci esponiamo a Deny ma vale la pena giocarne una copia per i Mirror; i Purify sono fortissimi contro Kinkou Lifeblade buffati, Emerald Awaken, Crowd Favorite e tante altre unità. Potete usarla anche per togliere Effimero a uno Spectral Rider di Hecarim.

Insomma, il mazzo a mio parere è il migliore al momento: è solidissimo, ha tante giocate poco intuitive che lo rendono complesso e stimolante, è super performante e non è troppo quadrato, quindi lo si può modificare leggermente per migliorare specifici Matchup.

Vi consiglio di giocarlo prima che nerfino Hecarim!

Anche per questa Deck Guide è tutto, spero vi sia piaciuta la lettura. A presto!