Home League of Legends Esports LEC ritorna questo Venerdi!

LEC ritorna questo Venerdi!

Il campionato Europeo di League of Legends riapre i battenti, ecco la comunicazione ufficiale dal sito Riot.

“A causa degli sviluppi in corso della pandemia di coronavirus, abbiamo deciso di giocare il resto della LEC Spring Split del 2020 al 100% in remoto online, con le partite che riprenderanno venerdì 20 marzo. Abbiamo anche rimosso la nostra settimana di pausa pianificata e giocheremo ogni fine settimana consecutivo fino alle finali, che si terranno il 18 e 19 aprile.
La scorsa settimana abbiamo dovuto prendere la difficile decisione di sospendere il LEC a causa delle preoccupazioni legate all’attuale pandemia di coronavirus Covid-19. Da allora, non abbiamo ancora avuto membri dello staff LEC o giocatori positivi per il coronavirus, tuttavia, per precauzione, a tutti i membri dello staff LEC è stato chiesto di lavorare da casa. Abbiamo lavorato con i team LEC per valutare le nostre opzioni per i restanti cinque fine settimana dello Spring Split e abbiamo deciso di passare al gioco online remoto. Ciò significa che a ciascuna squadra verrà chiesto di giocare dai rispettivi centri di formazione e lo spettacolo sarà prodotto in remoto da Riot.”

Una delle principali sfide del gioco online è come preservare l’integrità competitiva. Per  questo, tutte le squadre gareggeranno dalle loro strutture a Berlino, ad eccezione di Origen che giocherà dal loro centro di allenamento a Copenaghen. La latenza rispetto ai nostri server dei tornei LEC sarà ragionevolmente bassa e all’incirca uguale tra le squadre, offrendo condizioni di parità per la Lega. In conformità con le linee guida locali e governative e per contribuire ulteriormente a mitigare eventuali rischi per la salute, abbiamo deciso di non inviare un arbitro in ciascuna struttura della squadra. Invece, implementeremo una varietà di misure per proteggere l’integrità della competizione per quanto possibile in un ambiente remoto, comprese telecamere aggiuntive per monitorare le stanze in cui i giocatori competeranno, monitorando completamente le comunicazioni vocali, la registrazione dello schermo e le capacità di controllo remoto.