Home League of Legends Esports I G2 dominano la finale di LEC

I G2 dominano la finale di LEC

“Devastante

Inaspettata

meritata”

Queste tre parole da parte di Roberto “Kenrhen” Prampolini, descrivono la serie Fnatic-G2. I Fnatic quest’anno partivano favoriti, avendo dimostrato una solidità netta in tutto lo Split, sia nella stagione regolare che durante i Playoff. I G2 dal canto loro ci hanno abituato a delle buone partite con qualche scivolone, con ancora molto da lavorare per tornare alla forma che li ha portati in finale dei mondiali, dato il nuovo assetto. Almeno, questo è ciò che pensavamo fino a ieri.

Invece ieri abbiamo riscoperto una forma che, forse, avrebbe fatto tremare anche i FunPlus Phoenix. Perfetti in tutto, dalla draft all’esecuzione, anche in counter Matchup (come Azir vs Veigar e Zac contro Ornn). Abbiamo visto un Caps flammato in ogni nostra preview per avere problemi sugli Adc immobili e per la champion pool tirare fuori dal cappello un piccolo vomitatore del vuoto. La Yordle Lulu di Mikyx ha avuto il 100% di Kill partecipation in un game. Jankos, infine, ha mostrato ancora una volta perché è l’MVP europeo da due split.

GAME 1

Draft velocissima da parte di entrambi i team, tutto pickato nel giro di un minuto. I G2 chiudono red side con KogMaw. La partita inizia a vantaggio dei Fnatic, ma dei dive finiti male riportano il controllo lato G2. Nei teamfight da midgame l’Azir di Perkz guadagna risorse e ribalta situazioni altrimenti perse. La lulu di Mikyx tiene tutti in salute e non muore, mentre Wunder regge senza problemi lo scontro Ornn contro Sylas. La partita si chiude entro i 25 minuti, nonostante entrambe le squadre stessero giocando una scaling comp le azioni sono state frenetiche ed efficaci.

GAME 2

I Fnatic scommettono su tripla frontline e doppia scaling comp, mettendo un Kassadin nelle mani di Nemesis per eliminare Azir e Kog Maw. Il peeling dei G2 tuttavia impedisce al’assassino di inserirsi efficacemente in backline. Ancora una volta Perkz e Caps determinano il bello e cattivo tempo. Qui Mikyx finisce 0/0/16, con il 100% di Kill partecipation. L’Aphelios di Rekkless non regge i tempi di partita mentre Hylissang sembra poco a suo agio su support peeler, dopo aver utilizzato quasi solo playmaker fino ad ora.

GAME 3

Questa volta i Fnatic provano a cambiare i ritmi di partita, prendono dalla loro Azir e mettono Zac nelle mani di Bwipo. La tensione è forte, e porta ad errori. Wunder prende due kill in solitaria in fase di corsia, accelerando molto lo scaling di Ornn. Caps si posiziona perfettamente con Aphelios, e la Janna di Mikyx ancora una volta è il fattore determinante per la vittoria. Selfmade prova a fare il possibile, ma Jankos è onnipresente.

Congratulazioni ai G2 per la loro vittoria, saremo lieti di vederli all’MSI 2020, ancora una volta a reclamare il titolo e a rappresentare l’Europa!