Home League of Legends Esports I G2 dominano la finale di LEC

I G2 dominano la finale di LEC

“Devastante

Inaspettata

meritata”

Queste tre parole da parte di Roberto “Kenrhen” Prampolini, descrivono la serie Fnatic-G2. I Fnatic quest’anno partivano favoriti, avendo dimostrato una solidità netta in tutto lo Split, sia nella stagione regolare che durante i Playoff. I G2 dal canto loro ci hanno abituato a delle buone partite con qualche scivolone, con ancora molto da lavorare per tornare alla forma che li ha portati in finale dei mondiali, dato il nuovo assetto. Almeno, questo è ciò che pensavamo fino a ieri.

Invece ieri abbiamo riscoperto una forma che, forse, avrebbe fatto tremare anche i FunPlus Phoenix. Perfetti in tutto, dalla draft all’esecuzione, anche in counter Matchup (come Azir vs Veigar e Zac contro Ornn). Abbiamo visto un Caps flammato in ogni nostra preview per avere problemi sugli Adc immobili e per la champion pool tirare fuori dal cappello un piccolo vomitatore del vuoto. La Yordle Lulu di Mikyx ha avuto il 100% di Kill partecipation in un game. Jankos, infine, ha mostrato ancora una volta perché è l’MVP europeo da due split.

GAME 1

Draft velocissima da parte di entrambi i team, tutto pickato nel giro di un minuto. I G2 chiudono red side con KogMaw. La partita inizia a vantaggio dei Fnatic, ma dei dive finiti male riportano il controllo lato G2. Nei teamfight da midgame l’Azir di Perkz guadagna risorse e ribalta situazioni altrimenti perse. La lulu di Mikyx tiene tutti in salute e non muore, mentre Wunder regge senza problemi lo scontro Ornn contro Sylas. La partita si chiude entro i 25 minuti, nonostante entrambe le squadre stessero giocando una scaling comp le azioni sono state frenetiche ed efficaci.

GAME 2

I Fnatic scommettono su tripla frontline e doppia scaling comp, mettendo un Kassadin nelle mani di Nemesis per eliminare Azir e Kog Maw. Il peeling dei G2 tuttavia impedisce al’assassino di inserirsi efficacemente in backline. Ancora una volta Perkz e Caps determinano il bello e cattivo tempo. Qui Mikyx finisce 0/0/16, con il 100% di Kill partecipation. L’Aphelios di Rekkless non regge i tempi di partita mentre Hylissang sembra poco a suo agio su support peeler, dopo aver utilizzato quasi solo playmaker fino ad ora.

GAME 3

Questa volta i Fnatic provano a cambiare i ritmi di partita, prendono dalla loro Azir e mettono Zac nelle mani di Bwipo. La tensione è forte, e porta ad errori. Wunder prende due kill in solitaria in fase di corsia, accelerando molto lo scaling di Ornn. Caps si posiziona perfettamente con Aphelios, e la Janna di Mikyx ancora una volta è il fattore determinante per la vittoria. Selfmade prova a fare il possibile, ma Jankos è onnipresente.

Congratulazioni ai G2 per la loro vittoria, saremo lieti di vederli all’MSI 2020, ancora una volta a reclamare il titolo e a rappresentare l’Europa!

Articolo precedenteSoul vince in finale contro Reynor aggiudicandosi la prima tappa della WardiTv European League di Starcraft II
Articolo successivoAL VIA LA SECONDA TAPPA ONLINE DEL TORNEO DI SUPER SMASH BROS. ULTIMATE DEDICATO ALLE COMMUNITY
Classe '98, Studente di Fisica e Scrittore del romanzo "Lo Sguardo del Mago" edito da Leone Editore, Appassionato di Esport. gelato e Magic the Gathering, si occupa principalmente di match preview.