Home League of Legends DECK GUIDE ~ Draven Burn

DECK GUIDE ~ Draven Burn

Buongiorno amici di Outplayed!

Dopo cinque giorni molto intensi di ranked ho raggiunto nuovamente il Master.

Devo dire che è stato molto stimolante perché partendo da Platino IV si gioca solo contro avversari preparati, infatti nel tragitto ho incontrato vari streamer (Meliador, GaaraBestShaman, Alanzq).

Molti mi chiedono consigli su che mazzo giocare e questo è quello che rispondo: partendo dal presupposto che abbiate a disposizione tutti i Tier, la cosa che dovete fare è studiare il Metagame del vostro Rank e, in base ai mazzi che trovate contro, giocarne uno posizionato bene in quei Matchup.

Mi spiego meglio.

Io ho iniziato con Enduring Spiders e Nautilus/Maokai, ma ho capito che il meta era troppo aggressivo, quindi ho optato per Corina control (un mazzo che sulla carta stravince contro Burn e gli Aggro in generale); quando in tanti hanno capito questa cosa, ho trovato moltissimi Karma/Ezreal, Heimerdinger/Vi e mazzi control con Lee Sin, di conseguenza ho cominciato ad usare Draven Burn per aumentare la Win Rate.

Draven Burn è il mazzo con cui ho scalato Diamond II e Diamond I; con la nuova Patch e l’ingresso di due carte molto forti risulta essere un’ottima scelta, quindi oggi parlerò nuovamente di questo archetipo andando nel dettaglio dei Matchup più importanti di questi primi giorni.

LA LISTA

La lista è abbastanza diversa da quella della scorsa Patch (nonostante il Core del mazzo sia lo stesso) ma la struttura è praticamente identica:

  • 9 drop a uno
  • 12 drop a due
  • 6 drop a tre
  • 12 burn spells
  • 1 combat-trick

Il piano è giocare unità nei primi turni e utilizzare gli spari contro il Nexus nemico per chiudere.

Una parte dei game che giocherete saranno impossibili da vincere o da perdere e in queste partite il mazzo sarà facile da pilotare; quelli close invece diventano molto skill-intensive e premiano la conoscenza del metagame e la conseguente abilità nel tenere o cambiare le carte iniziali.

I MATCHUP

Come detto, contro ogni mazzo ci sono unità più o meno forti (soprattutto tra i drop a uno) e cominciare la partita con un seguace che non svolge il compito che gli spetta diminuisce notevolmente le possibilità di vittoria.

In linea di massima cambiate sempre tutti gli spari (salvo due eccezioni che vedremo tra poco) e date più importanza ad avere un cc1 e un cc2 (cc sta per casting cost).

VS BURN

I mirror sono molto più complessi di quanto sembra.

In questo matchup l’unico drop a uno che è certo di mandare a buon fine il primo attacco è Precious Pet, partire con Legion Saboteur è ok perché infligge un danno e trada l’unità nemica mentre Legion Rearguard viene scambiata senza fare danni (tenetela ugualmente se non avete altri drop a uno ma NON se comincia l’avversario).

Per quanto riguarda i drop a due, tenete sempre Crimson Disciple per counterare Boomcrew Rookie (che si deve cambiare ma può sempre essere l’unico drop a due avversario); gli altri sono più forti nel mid-game.

Draven a turno tre con il gettone d’attacco è il vero punto chiave della partita: di solito, se chi comincia lo gioca di terzo, vince il game e per questo partendo secondi potete tenere Get Excited!, anche se non sarà comunque una buona situazione.

VS CORINA CONTROL

Corina Control è il matchup peggiore per Burn, ma sapere cosa fare e quando farla aumenta molto la possibilità di vittoria (non al 50% ma non sarà un bagno di sangue come lo sarebbe senza queste indicazioni).

Il primo turno date priorità a Legion Rearguard perché è l’unico cc1 che non muore da Thermogenic Beam, quindi cambiate gli altri se avete già il 3/2.

Se comincia l’avversario e voi non siete partiti con Legion Saboteur, giocate Boomcrew Rookie o Crimson Disciple PRIMA di attaccare in quanto l’unica unità che puó giocare lui è Elise; gli altri drop a due cambiateli.

Qui troviamo il primo dei due casi dove si tiene uno sparo nella mano iniziale: Noxian Fervor. Uno dei pochi modi per vincere è outplayare l’avversario giocando Noxian Fervor in risposta a Grasp of the Undying, quindi vi consiglio di non cambiarla.

VS BANNERMAN (MONO-DEMACIA)

Contro Bannerman siamo molto favoriti; se loro partono senza Fleetfeather Tracker (o Cithria of Cloudfield, se la giocano) hanno praticamente già perso.

Date priorità ai drop a uno in quest’ordine: Precious Pet, Legion Saboteur, Legion Rearguard.

Nei primi tre turni ad ogni unità nemica ne corrisponde una nostra che lo mette in una brutta situazione, inoltre non ha nessun modo per curarsi il nexus quindi, una volta mandato basso, sarà molto facile fare gli ultimi 7-9 danni con gli incantesimi o le abilità dei seguaci.

VS EZREAL/KARMA

È un altro matchup in cui siamo messi molto bene: il suo unico modo per curarsi è con Eye of the Dragon ma giocarlo al secondo turno significa esporlo a un’infinità di danni dalle nostre prime due unità. Cambiate Legion Saboteur dando precedenza agli altri due drop a uno; Crimson Disciple e Boomcrew Rookie sono fantastici e vi basterà giocare discretamente intorno a Deny per vincere facilmente.

VS HEIMERDINGER/VI

Il matchup è simile ad Ezreal Karma con la differenza che può fermarci i danni iniziali con Claws of the Dragon, quindi giocate le unità prima di attaccare solo se potete rispondere bene a “rimozione + 3/2”, cosa che può fare già al terzo turno con Flash of Brilliance ed un removal.

Senza Claws of the Dragon farà tanta fatica perché può curarsi solo con Spirit’s Refuge; per controbattere a questo fate attenzione all’ordine delle unità attaccanti o utilizzate Noxian Fervor stando sempre attenti a Deny.

VS SCOUTS BANNERMAN

La partita va giocata come contro Bannerman Mono-Demacia, ma sarà molto più dura per colpa dei 9 drop a uno. Miss Fortune e Quinn sono più difficili da affrontare di Fiora e Garen, inoltre gioca tre copie di Citrus Courier per curarsi quindi, se la partita è sul filo di un rasoio (e vi è possibile farlo), non subite danni quando lui ha sei mana.

VS NAUTILUS/MAOKAI

Ennesimo matchup molto semplice. Le uniche unità fastidiose sono Thorny Toad e soprattutto Deadbloom Wanderer (motivo per cui terremo Mystic Shot nella mano iniziale); gioca poche removal e tanti seguaci dal costo di mana molto alto e questo gioca a nostro favore.

Bene, i matchup più importanti erano questi.

Per concludere vi lascio due preziosi consigli:

  1. La scelta più difficile che deve affrontare il mazzo è decidere se giocare l’unità PRIMA o DOPO avere attaccato con quelle già in campo; per capire cos’è meglio fare ponetevi questa domanda: “tenendo conto del mazzo che sta giocando il mio avversario, qual è la cosa peggiore che può succedere se gli do priorità?”. Giocate di conseguenza.
  2. CONTATE! Contate i danni che avete in mano, contate quanto mana vi serve e in quanti turni potete uccidere l’avversario, contate se può curarsi. Contare è una cosa noiosa ma se volete giocare al meglio Burn dovete farlo costantemente: un’ascia di Draven non giocata potrebbe fare la differenza.

Vi ringrazio per la lettura, spero vi sarà d’aiuto per Rankare velocemente e con un’ottima Win Rate.

Se avete richieste sulla prossima Deck-Guide scrivetemi ovunque: nei commenti qui sotto, in privato, sui gruppi di Facebook… insomma, non fatevi problemi!

A presto!

Articolo precedenteMkers e Game.tv insieme per un torneo internazionale di Brawl Stars
Articolo successivoCAPS can’t ADC? Intervista a G2 Noodlez
Ex giocatore competitivo di Magic: the Gathering con numerosi risultati a livello nazionale e internazionale