Home League of Legends Esports Meta Regionali capitolo 2: LPL

Meta Regionali capitolo 2: LPL

Nel secondo episodio ci spingiamo più ad Est nelle terre della Cina dove il meta è più aggressivo ed i pick da early game sono leggermente più popolari. Nonostante le costanti skirmish i coach della lega cinese cercano di selezionare pick bilanciati oppure di avere un assicurazione per il late game in jungle o in corsia inferiore.

Come sempre propongo una tabella dei pick più giocati da paragonare alle altre due regioni.

LPL | presence LCK | presence LEC | presence
Volibear | 93%  Volibear |100% Volibear | 100%
Aphelios | 99% Aphelios  | 73% Aphelios  | 75%
Twisted Fate | 88% Twisted Fate | 91% Twisted Fate | 90%
Ashe | 82% Ashe | 67% Ashe | 20%
Renekton | 81% Renekton | 52% Renekton | 25%
Bard | 81% Bard | 85% Bard | 75%
Lee Sin | 79% Lee Sin | 48% Lee Sin | 70%
Graves | 78% Graves | 0% Graves | 15%
Syndra | 78% Syndra | 9% Syndra | 65%
Nautilus | 71% Nautilus | 39% Nautilus | 45%
Nidalee | 78% Nidalee | 48% Nidalee | 0%

LPL ha giocato molte più partite delle altre regioni sulla 10.14 per cui ci sono molti più dati da analizzare:

  • La top lane, come anticipato nell’articolo sull’Europa, è varia e vede sono un paio di pick stabili come Volibear e Renekton
  • In jungle Volibear rimane uno dei pick migliori ma è affiancato da svariati altri jungler come Nidalee, Graves e Lee Sin 
  • Nella mid lane i cinesi preferiscono flex pick come Syndra o champion che possono influenzare la mappa come Twisted Fate o Galio
  • La corsia inferiore è estremamente monotematica con tantissimi game con Aphelios ed Ashe 
  • Il ruolo del support è piuttosto vario per via dell’alto numero di game, ma buona parte delle volte viene occupato da engager come Natulius, Thresh o Leona

La prima cosa da notare è l’altissima presenza di Renekton per via della sua abilità di dominare l’early-mid game, questo è necessario in una regione che vede un meta in jungle piuttosto diverso dal resto del mondo.
Se in Europa il ruolo del jungler non viene sacrificato spesso in Cina è cosa comune blind piccare un farmer jungler o Lee Sin, questo porta ad avere un basso numero di CC nella parte superiore della mappa e Renek è un buon blind pick per mettere una pezza a questo; se il coccodrillo non è disponibile si tende a ripiegare su qualcosa di simile come Camille, Kennen o Ornn.

Nella corsia centrale non c’è l’dea di “stringere la mano” in un farming match up come in Europa e cercano di ottenere il match up migliore, ma la pool di midlaner non è molto grande.

L’ultimo punto è sul binomio degli ADC in bot che è quasi completamente dominata da Ashe ed Aphelios: l’alta presenza di Ashe, nonostante il win rate dell 44%, impedisce a Kalista di entrare nel meta e forza altri pick come Varus ed Ezreal; quest’ultimo ha anche un valore aggiunto vista l’alta presenza di support da ingaggio e Bard.

 

Adesso andiamo a vedere i pick che, invece, hanno un’alta presenza ma un win rate basso: primo fra tutti Nidalee. Questo champion ha una pick e ban rate alto ma un misero win rate del 25%: la causa di questo sta nell’altissimo quantitativo di engage presente nelle composizioni cinesi che rendono il poke una strategia poco viabile, pick più autosufficienti come Ezreal riescono a cavarsela mentre è strano vedere Zoe avere successo in questo ambiente ma è probabilmente dovuto ad un pick rate bassino su Thresh rispetto all’Europa.

Un alto champion dal win rate tristemente basso è Tham Kench il quale dovrebbe essere un asset importante contro Ashe, ma non riesce ad esprimere il suo potenziale poichè molto dell’ingaggio visto dal support ed avere TK in quella posizione rende le draft più complesse da eseguire.

L’ultima cosa che salta all’occhio è Olaf. Questo champion non sembra essere nei radar coach cinesi che preferiscono altri pick nonostante egli sia un ottimo tempo controller ed abbiamo già visto come l’assenza di CC non sia un problema; il motivo per cui non lo si vede molto è sicuramente per via dei match up negativi come Nidalee, Graves e Lee Sin che gli impedirebbero di dominare le fasi iniziali di partite rendendo Olaf piuttosto inutile.