Home League of Legends Esports Playoff Preview Round 1: Schalke 04 vs Sk Gaming!

Playoff Preview Round 1: Schalke 04 vs Sk Gaming!

Buongiorno a tutti signore e signori, finalmente siamo arrivati ai Playoff! Quattro dei sei team qualificati rappresenteranno l’Europa ai Mondiali 2020, con i Rogue ad avere già un biglietto assicurato. Il primo scontro tuttavia sarà nel losers’ Bracket, quindi la perdente vedrà i propri sogni di gloria già infranti e date le contendenti sarà fin da subito uno scontro piccante! Schalke 04, con la miracle run più incredibile del campionato, contro gli Sk, famosi per abbattere i giganti.

Analizziamo assieme questo matchup ricordando che ogni scontro dei playoff è best of 5.

  1. Lane Matchup

-TOPLANE: Abbiamo un Odoamne primo tra i toplaner per kill partecipation contro un Jenax che ha portato le sue abilità da midlaner nella corsia superiore per una gestione della lane molto personale. Entrambi hanno mostrato una champion pool decisamente ampia e personalizzata che, nel meta della 10.16, si rivela cruciale. La toplane infatti è la corsia più variopinta. Odoamne nel corso della stagione regolare ci appare in più solido per la sua capacità di giocare weakside senza subire troppo: Jenax si è rivelato più punibile sotto questo punto di vista e gli Sk non possono permettersi di sottovalutare questo aspetto.

-JUNGLE: Il principale vantaggio degli Schalke 04 arriva proprio da qui. Trick, degli Sk, si è rivelato un buon giocatore ma molto dipendente dal comfort. Con Sett o Sejuani è in  grado di creare molte occasioni per il suo team, e nel corso della stagione ha risolto i problemi di comunicazione con il team. Ma God Gilius sembra asceso su un altro livello. Si contende il premio di miglior jungler del campionato con Shadow e Inspired. Volto indiscusso della miracle run, da quando è stato reinserito nel roster non ha sbagliato nulla. Né una call, né uno steal (uccidendo definitivamente i meme su di lui “Gilius can’t smite”) e perfino le sue performance meccaniche sono tornate stellari, con un Lee Sin fuori di testa senza dover dipendere dal pick nella performance.

MIDLANE: Fakerdagge contro Zazee, abbiamo (e davvero stupisce dirlo) due dei giocatori più prestanti meccanicamente della seconda metà dello Split. La differenza principale sta nel playstyle. Abbedagge gioca per la squadra e prende risorse soprattutto per essa, mentre Zazee punta a trovare i suoi spike per carryare. Entrambi esperti del matchup Corki vs Azir e di Le Blanc, ci aspettiamo di vedere spesso giocati questi campioni.

-BOTLANE: Da questo lato della mappa abbiamo un Neon molto ligio al suo ruolo di “Maccina da DPS” contro un Crownshot molto più giocatore da highlight. Se gli Sk vogliono sbilanciare la partita a loro favore, devono assicurarsi un vantaggio solido nelle mani del loro ADC. Nota di merito anche a Limit, a livello meccanico uno dei support più prestanti della competizione. Dreams, invece, è l’eroe nell’ombra della composizione dello Schalke. Sebbene non sia particolarmente pirotecnico, anche per via della sua Champion Pool, è sempre nel posto giusto al momento giusto, facendo la differenza tra un fight vinto ed uno perso.

2. Punti di Forza e di Debolezza

Cominciamo con evidenziare che nessuno dei due team ha affrontato i playoff in primavera, pertanto si tratta di un’esperienza suova di formato per entrambe le composizioni, portando la serie ad essere molto meta aderente e alla ricerca del comfort. Nalla fase di draft risulterà cardinale mettere bersagliare un giocatore da mettere in difficoltà, da una parte o dall’altra. Per gli Sk è neccessario difendere Trick da aggressioni nella fase di pick e ban, anche rischiando di impostare una draft non completamente sinergica. Il meta in botlane può portare gli Sk a favorire Caitlyn e gli Schalke Senna ed aggiustare la composizione di conseguenza. Tra i due team, gli Schalke sono i più adatti a schierare una Sinner Comp per l’abilità di Gilius su Lee Sin e di Abbedagge su LeBlanc.

Pronostico Finale

Per quanto gli Sk siano davvero degli avversari temibili, continuiamo a credere nella Miracle Run degli Schalke. Se continuano con il mindset e la preparazione mostrata non hanno nemmeno bisogno di essere tutti star player per essere dei validi contendenti dello spot dei mondiali.

 

 

Articolo precedenteNew World: Evento Italiano
Articolo successivoPossibile teaser per il nuovo champion di League of Legends Seraphine
Classe '98, Studente di Fisica e Scrittore del romanzo "Lo Sguardo del Mago" edito da Leone Editore, Appassionato di Esport. gelato e Magic the Gathering, si occupa principalmente di match preview.