Home League of Legends Esports Semifinale LEC G2 vs Rogue Preview!

Semifinale LEC G2 vs Rogue Preview!

Buongiorno signore e signori e bentornati ad una nuova preview! Oggi si affrontano G2 e Rogue per l’accesso alla finalissima contro i Fnatic. Sono due team che si sono evoluti molto durante i playoff, e rappresenteranno l’europa al group stage. Analizziamole insieme e vediamo chi dei due è favorito!

 

1) LANE MATCHUP

Toplane: Finn e Wunder, due giocatori che hanno molto da dire, non fosse che Finn viene spesso sacrificato per la patria polacca. Wunder dal canto suo riesce più a esprimere la sua voce e ad essere più determinante sulla mappa. Entrambi sono in grado di giocare comodamente weak side, ma diamo il vantaggio al player dei G2 sul lato forte della mappa.

Jungle: In questo caso il vantaggio è lato Rogue: Inspired è stato dominante nella serie contro i Mad Lions, e, nonostante Jankos abbia giocato ottime partite, Inspired riesce ad essere sia un jungler da set up che un carry jungle molto più consistente. Nello scontro diretto hanno le stesse abilità meccaniche, ma il meta mette maggiormente in comfort inspired. E Jankos, per favore, niente Lee Sin.

Midlane: Larssen e Caps sono stati i due migliori midlaner nel corso del campionato, seppure totalmente antitetici: Larssen accumula risorse di per se e poi carrya, anche 1v9. Caps spende la gran parte della partita lontano dalla propria corsia. Cerca occasioni, le crea per il suo team e non esita a scarificare del farm per farlo. Il palystyle di Caps è molto più high risk- high reward. Vedremo quale premierà di più in una serie prolungata.

Botlane: I Rogue hanno deciso di uscire dal comfort e mostrare qualche arma in più qui. Sebbene Hans Sama sia ottimo sia su Ashe che su Senna (entrambe pick or ban in 10.16), mettere fuori comfort Perkz si è rivelata a più riprese una buona strategia contro i G2. Per Mikyx vs Vander, ci sarà uno scontro al miglior Nautilus. Entrambi molto improntati sul macro e sul salvare il proprio ADC, la loro corretta esecuzione meccanica può portare una squadra o l’altra a quel teamfight determinante.

PUNTI DI FORZA E DI DEBOLEZZA

Partiamo con i G2: squadra ottima, macro impeccabile e giocatori eccellenti. Per poi trollare una partita già vinta nella base nemica perché l’Hakuna Matata non si sa mai quando arriva. Li conosciamo, sono i G2 e ci piacciono anche per quello. Avevamo criticato i Rogue per la loro monodinamicità, e questo era costato loro il 3-0 contro i Fnatic. Nella serie contro i Mad Lions, invece, hanno mostrato il loro volto più aggressivo e li ha premiato. Peccano ancora nelle rotazioni e nelle schermaglie: a volte eccessiva prudenza porta a non concretizzare azioni, ed è su quello che i G2 potranno insistere.

PRONOSTICO FINALE

Serie combattuta ma con dei G2 assetati di sangue. 3-1 per loro.

Articolo precedenteHearthstone, arriva La Biblioteca Proibita, che include una nuova avventura per giocatore singolo e molto altro!
Articolo successivoNew World: Recap 1′ Torneo Ufficiale
Classe '98, Studente di Fisica e Scrittore del romanzo "Lo Sguardo del Mago" edito da Leone Editore, Appassionato di Esport. gelato e Magic the Gathering, si occupa principalmente di match preview.