Home Fortnite Fortnite: FaZe Jarvis subisce un ban di 15 minuti

Fortnite: FaZe Jarvis subisce un ban di 15 minuti

Jarvis “Jarvis” Khattri è tornato su Fortnite dopo un anno di boot da parte di Epic Games. Jarvis fa parte del FaZe Clan, vi lasciamo dunque immaginare come il team abbia preso il divieto su Fortnite l’anno scorso.

Oggi ritorna, o almeno doveva ritornare, in live streaming proprio su Fortnite, ma il suo ritorno si può dire che è risultato breve ma intenso.

Sicuramente Epic Games ha tenuto d’occhio Jarvis, anche perché data la “pubblicità” intorno alla sua (ri)entrata in scena, era logico pensarlo. Jarvis, nel tentativo di impedire ad Epic Games di vietare il suo account così da restare nel gioco, ha oscurato dei dettagli. Ma questo non ha fermato Epic dal fargli avere 15 minuti di ban.

Epic non era l’unico che teneva sott’occhio Jarvis, anche gli streamer come SpypherPK e Benjyfishy erano molto attenti. Infatti credono anche che sia stata tutta una manovra per far aumentare gli abbonamenti sul suo canale YouTube.

Il tutto è stato alimentato anche dal messaggio sullo schermo dove diceva che l’account era connesso altrove, invece di essere a circuito chiuso.

The Fortnite: Battle Royale Leaks Twitter ha approfondito il codice del gioco e ha affermato che il suo account è stato completamente bannato, anziché sospeso. Ad ogni modo, non sembra che FaZe Jarvis trasmetterà Fortnite, almeno non prossimamente.

Iniziamo a chiarire piccole cose: Jarvis è stato originariamente bandito quando è stato sorpreso a usare hack nel gioco e, dato il fatto che non è mai stato bannato.

L’anno scorso, FaZe Jarvis ha caricato una serie di video che lo mostravano mentre utilizzava aimbot con il suo account alternativo. Sebbene non fosse il suo account principale o in un ambiente competitivo, Epic ha abbattuto il martello del divieto e lo ha reso permanente.

If you have found a spelling error, please, notify us by selecting that text and pressing Ctrl+Enter.