Home Call of Duty Cosa è si è visto dalla alpha di Call of Duty: Cold...

Cosa è si è visto dalla alpha di Call of Duty: Cold War

La aplha di Call of Duty: Cold War si è conclusa dopo un breve weekend dove i giocatori hanno potuto sperimentare per la prima volta il nuovo sparatutto di Treyarch.

Per prima cosa, essendo una versione alpha, molti dei contenuti non erano rifiniti e lo saranno nelle versioni future per cui non penso ci sia da dare perso alla grafica ed alle “eye candy” che verranno inserite nelle ultime fasi di sviluppo.

Le molte lamentele sono state dirette al tempo di lancio delle granate, i cecchini ed l’odiato SBMM (Skill Based MatchMaking).
É proprio quest’ultimo che ha alzato il polverone più grande con molti giocatori che chiedevano un matchmaking più casuale per avere un esperienza più rilassata e meno stressante.

Anche se non abbiamo notizie su quest’ultimo argomento vediamo un netto miglioramento sul lato comunicativo da parte degli sviluppatori che hanno risposto direttamente su un paio di argomenti.

In generale il gioco sembra aver avuto un impatto positivo e sembra il ritorno ad un COD più arcade e piacevole rispetto agli ultimi titoli usciti. Il gameplay sembra fluido e le mappe, per quanto alcuni sostengano siano troppo grandi, mi hanno lasciato un impatto positivo. Vedremo con la beta se gli sviluppatori accoglieranno le critiche e le preoccupazioni dei giocatori e vedremo l’impatto che il crossplay avrà sul gioco in sè.